Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Agenda Angelino Merkel

in Adotta Un Neurone/Famous Last Quotes/Italia

«Dopo le parole di Angela Merkel, c’è da sperare che gli onorevoli Bersani e Casini comprendano che le priorità sono quelle economiche, come continua a spiegare Angelino Alfano, senza diversivi, divagazioni e distrazioni. O forse cercheranno di tradurre “Rai” in tedesco?». Lo dice Daniele Capezzone, portavoce Pdl. (Italpress)

«Le priorità del Pdl che il segretario Angelino Alfano ha delineato sono: competitività, lavoro, consolidamento fiscale. Oggi che anche il cancelliere tedesco Angela Merkel ne ha ribadito l’importanza indicando le stesse come fondamentali per l’Europa, ci chiediamo come Bersani e Casini si comporteranno a riguardo». Così Barbara Saltamartini, vicepresidente del gruppo Pdl alla Camera. (Adn Kronos)

«Per la cancelliera Angela Merkel le priorità sono il lavoro, la crescita e la competitività. La stessa agenda del segretario del PdL Angelino Alfano. Per Bersani invece le priorità sono la Rai e la giustizia. Giudichino gli italiani chi lavora per un’Italia davvero europea». Lo ha detto il vice presidente dei deputati del PdL, Osvaldo Napoli. (Italpress)

«Non ci si può rilassare, è stato detto oggi nell’incontro Merkel-Monti. Competitività, posti di lavoro, consolidamento fiscale. Questi e non altri i punti di un’agenda di governo rigida e rigorosa che non può conoscere, come qualcuno vorrebbe, distrazioni». E’ quanto dichiara il deputato del Pdl, Mariastella Gelmini. (Adn Kronos)

«Il Pd prenda lezioni private dalla Merkel. Oggi, da Roma, il Cancelliere tedesco ha rimarcato chiaramente quelle che sono le priorità per lo sviluppo dell’Italia e dell’Europa. Le stesse, guarda caso, già indicate dal segretario del Pdl, Angelino Alfano: competitività, lavoro e crescita. Rai e giustizia necessitano certamente di migliorie. Ma le urgenze per i cittadini sono ben altre: lavoro, lavoro, lavoro». Lo dichiara Laura Ravetto, responsabile propaganda (sic) del Pdl. (Il Velino)

La notizia del giorno, quindi, è che nel Pdl hanno appena rivalutato la culona inchiavabile. Detto incidentalmente, questa è la stessa squadra di saltimbanchi che fino a ieri l’altro strepitava con qualche ragione contro la Germanomics e la religione dei “compiti a casa”che sta aggravando la crisi dell’Eurozona. Potenza della Rai. Viva Angelino Merkel, quindi. Ora forse capite meglio il senso delle parole di Andrea Riccardi.

Ultimi in Adotta Un Neurone

Placeholder

Chiedete agli esperti

Lo scorso 2 giugno, l’a.d. di Banca Popolare di Vicenza, Fabrizio Viola,
Go to Top