Andrà molto peggio, prima di andare meglio

L’Expo degli straccioni

in Adotta Un Neurone/Italia

Se vi capita di vivere a Milano e di avere la carta d’identità prossima alla scadenza, sappiate che il premuroso Comune vi invierà una dolce letterina, tre mesi prima della scadenza del prezioso documento, per rammentarvi l’adempimento. Se tuttavia vi pungesse vaghezza di richiedere la carta d’identità in formato elettronico tenete presente che, esattamente come cinque anni addietro, dovrete prendere appuntamento esclusivamente con la sede centrale del Comune ma soprattutto che (esattamente come cinque anni addietro) i tempi di attesa per il rilascio della tesserina sono rimasti inchiodati a sette mesi.

Questo è quanto, per chi sogna informatizzazioni estensive ed intensive in quello che resta un paese di ridicoli straccioni. Però ci resta l’Expo che, essendo dedicato alla alimentazione, confermerà che l’Italia c’entra con l’innovazione come i cavoli pertengono alla merenda.

Ultimi in Adotta Un Neurone

Placeholder

Opposte miopie

Ieri, in un editoriale, il direttore del Sole, Roberto Napoletano, ha posto
BrunettaCampidoglio

Perinde ac Brunetta

Tutto in una giornata. Perché solo i cretini non cambiano mai idea,
Placeholder

Cassa, basta la parola

Ieri, sul Corriere, un editoriale di Alberto Alesina e Francesco Giavazzi ribadiva
Go to Top