Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Quel che va bene per Fiat va bene per il paese, reloaded

in Economia & Mercato/Italia

Pubblicato da Istat il dato di agosto di fatturato ed ordinativi industriali. Giornata silenziosa, per le ossessionate scimmie urlatrici da singolo dato, può capitare. Se si va a scavare ma non più di tanto, poi, si scopre che il trend sottostante all’attività manifatturiera resta intatto, nel senso che c’è un solo settore al comando.

Prendete il fatturato totale corretto per effetti di calendario, variazione annuale in agosto. Il totale è meno 2,4%. Ora prendete quello relativo alla “fabbricazione di mezzi di trasporto”. Ci trovate un bel +21%. Poi prendete il dato grezzo di ordinativi industriali. La variazione annuale totale, sempre ad agosto, è +2,1%. Quella relativa alla fabbricazione di mezzi di trasporto è +14,3%.

Siamo tutti molto felici che FCA stia dando una forte spinta alla manifattura italiana, sia chiaro. Il punto è che FCA ora opera in Italia con forte proiezione all’export, ed in questo momento sulla congiuntura globale c’è qualche rannuvolamento. Basta essere consapevoli di questo. Oggi la frase “quel che va bene alla Fiat va bene per il paese” ha un significato indubbiamente migliore che in passato, si direbbe.

Ultimi in Economia & Mercato

Go to Top