Il settimanale – 26/11/2016

in Rassegna Stampa
  • Manca poco al Giudizio Divino che non lo sarà. Nel frattempo ci dilettiamo con bizzarre e disinformate interpretazioni estere, altro grande hobby nazional-popolare;
  • Non è certamente corretto dire che la riforma costituzionale è nata soprattutto per ottenere risparmi di spesa. Ma se così fosse, ci sarebbe ancora molto da lavorare;
  • Basta con i finanzieri che pagano poche tasse, ci penserà Trump! Ah, no, aspetta
  • Prodotti tipici italiani da esportazione: democrazie occidentali post-liberali di rito berlusconiano;
  • L’onnipotente Anac “interpreta” le linee guida della legge sulla trasparenza amministrativa. E più non dimandate;
  • Dite a Farinetti che non era Goethe bensì Goebbels. Ma anche il nostro Gozi non sfigura affatto;
  • Italianità di Nietzsche: ogni bubbone tende all’Eterno Ritorno;
  • I luminari italiani no-euro ce l’hanno più lungo. Ma non intendono farselo misurare, è un segreto;