Il settimanale – 18/3/2017

in Rassegna Stampa
  • Per il secondo anno consecutivo, la Spagna riduce il rapporto debito-Pil, malgrado il deficit elevato. Un confronto con l’Italia di chiacchiere, distintivo e vittimismo;
  • Il governo Gentiloni si prende paura, in nome e per conto del Pd renziano, e mette fuorilegge i voucher senza fornire soluzioni alternative. E ora?
  • In attesa del vertice di Roma per i 60 anni del Trattato istitutivo di quella che oggi è la Ue, il dibattito sugli improbabili cerchi concentrici è già finito su un binario morto;
  • A proposito di morti, e per l’eterno ritorno italiano, ecco l’ennesima futile “lotta contro il tempo“;
  • Italia, il paese delle riforme nate morte. Ecco a voi l’inutile FOIA;
  • Di fenomeni in giro non ce n’è. Forse per quello abbiamo una ristretta lista di soliti noti che si scambiano le sedie tra loro?
  • Chi ha detto che in Italia il mercato non ha supporter? Quello rionale ne ha di agguerriti, ad esempio;
  • Nella primavera della sinistra italiana torna la Tobin Tax, da far adottare al mondo intero con la sola imposizione del nostro fascino;
  • A destra risponde uno squillo. Uno, non una;

Una long read per il vostro fine settimana, tempo speso bene: