Il settimanale – 28/10/2017

in Rassegna Stampa
  • Nuovi meravigliosi bonus prendono forma nella fantasiosa mente di Matteo Renzi: per un nuovo miracolo italiano, ecco a voi il quoziente familiare delle mance.
  • Ma il nostro eroe ha le idee chiarissime: abbattiamo il debito con l’operazione “Capricorn” (sic), e poi torniamo a Maastricht, con un aciclico deficit-Pil al 2,9%. Perché le sue mance producono un miracoloso moltiplicatore, come noto;
  • Xi Jinping ed il suo pensiero finiscono nella costituzione cinese. Nel frattempo, il paese arruola i propri Over The Top per pianificare il mercato ed assegnare un rating di fiducia ai cittadini, portando agli estremi il controllo sociale;
  • La Rai è una pubblica amministrazione, ma non lo è, però lo è, e via così, cogliendo fior da fiore nel giardino del manicomio Italia;
  • Se c’era un modo “all’italiana” per massimizzare il danno al paese del processo di nomina del governatore di Bankitalia, rallegratevi: missione compiuta;
  • In Italia si dice che la congiuntura per le linee aeree è molto difficile. Può essere;
  • Il referendum autonomista lombardo-veneto. Cosa servirà per evitare che tutto si risolva nell’ennesimo teatrino italiano;