Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Category archive

Adotta Un Neurone - page 124

Qualità della vita

Adotta Un Neurone

NAPOLI, FERMA AUTOBUS CON PASSEGGERI E VA PRENDERE CAFFE’

L’autista di un autobus di linea della Circumvesuviana è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio e intralcio alla circolazione perchè, mentre era alla guida del pullman, ha fermato il mezzo con tutti i passeggeri ed è andato pacificamente a sorbire un caffè al bar. E’ accaduto in una strada nei pressi del porto di Torre del Greco. Le proteste dei passeggeri e il congestionamento del traffico hanno fatto intervenire una pattuglia di carabinieri che hanno identificato l’autista, Gabriele D. di 39 anni, e lo hanno denunciato a piede libero.

La fiducia si inala con lo spray

Adotta Un Neurone

Una ricerca pubblicata su Nature mostra come la somministrazione di ossitocina diminuisca la paura di essere traditi dal prossimo

ZURIGO (SVIZZERA) – Una “sniffata” di fiducia ed è più facile firmare un assegno, prestare dei soldi, credere alla buona fede delle persone. Un’inalazione di spray e si potranno superare quelle timidezze un po’ scontrose che limitano la vita sociale. Una spruzzata di ormone, e il politico – qualsiasi cosa stia dicendo o facendo – è quello giusto. Sono molti e inquietanti gli scenari che si aprono in seguito a una ricerca pubblicata su Nature, in cui si evidenzia come una miscela di ossitocina induca gli esseri umani a fidarsi di più del prossimo. Leggi tutto

Una teoria cospirativa propaga la poliomielite

Adotta Un Neurone/Esteri

di Daniel Pipes
New York Sun
24 maggio 2005
Pezzo in lingua originale inglese: A Conspiracy Theory Spreads Polio

Una campagna mondiale avviata nel 1988 per debellare l’infezione della poliomielite stava per avere successo quando, all’inizio del 2003, una teoria cospirativa attecchì nella popolazione musulmana della Nigeria settentrionale. Quella teoria cospirativa è riuscita a far ritornare la poliomielite a delle proporzioni epidemiche.

Autore della teoria sembra essere un certo Ibrahim Datti Ahmed, 68 anni, medico e presidente del Consiglio supremo nigeriano per la legge della Shari’a. Ahmed, un islamista, accusa gli americani di correggere il vaccino con un agente che rende sterili le bambine (oppure, in base a un’altra teoria, che le infetta con l’AIDS) e li considera, come scrive John Murphy sul Baltimore Sun, “i peggiori criminali che esistono sulla Terra (…) Persino Hitler non fu malvagio quanto lo furono loro”. Leggi tutto

Aveva ragione Popper…

Adotta Un Neurone

Venezuela’s President Hugo Chavez Comments on Television Shows 2005-05-06 19:02 (New York)

By Alex Kennedy
May 6 (Bloomberg) — Venezuelan President Hugo Chavez comments on the alleged dangers of television shows from abroad. Chavez spoke during a televised speech in Caracas.

“Be careful with your children. The television shows they send us from abroad are poisoned because sometimes there are codes you can’t see due to the speed of the image. They plant codes. Poison. At normal speed, you can’t see them. Only with a slow camera, sometimes you can see them. Subliminal codes of violence to destroy the beauty of human beings, above all boys and girls.”

(Grazie al nostro prezioso contributor Emanuele per la segnalazione)

Disperazione fiscale

Adotta Un Neurone

Notizia rigorosamente vera, pubblicata oggi dall’agenzia Ansa:

GERMANIA: BILD, PROPOSTA TASSA SU GOMMA DA MASTICARE

(ANSA) – BERLINO, 2 MAG – Dalla Germania arriva un’altra proposta originale. Dopo quella del bracciale elettronico per i disoccupati, e’ stato infatti suggerito ora di istituire una speciale tassa sulle gomme da masticare. Obiettivo: impiegare i proventi per ripulire strade e marciapiedi infestati sempre piu’ dagli innumerevoli chewing gum gettati via dopo l’uso.”I nostri politici stanno forse diventando matti?”, si chiede oggi la Bild che riferisce dalla proposta avanzata da
esponenti di vari partiti. Per il leader dei Verdi nella Saar Hubert Ulrich, ”una simile imposta andrebbe istituita in tutto il paese. Impiegando il ricavato per la rimozione delle gomme da masticare dalle strade”. Con lui si dice d’accordo Siegfried Helias, esperto della Cdu di problemi sociali. ”La tassa sul chewing gum e’ una buona idea”, ha detto anch’egli al quotidiano popolare. Leggi tutto

On the road again

Adotta Un Neurone/Italia

Le nuove avventure di Bocca Giorgio, partigiano antisemita Sant’Anna di Stazzema – Domenica 13 marzo 2005
MANIFESTAZIONE NAZIONALE
IERI IN ITALIA, OGGI IN IRAQ
STESSI I CRIMINI, STESSA LA RESISTENZA

Il 12 agosto 1944, a Sant’Anna di Stazzema, 4 compagnie di SS comandate dal maggiore Walter Reder e spalleggiate dalle autorità fasciste e collaborazioniste italiane, trucidarono 560 persone innocenti. Fu uno dei tanti massacri compiuti dai nazisti tedeschi nel corso della loro guerra imperialista.
Il nazismo e il fascismo furono battuti, ma i loro metodi sanguinari e le loro ambizioni imperiali no.
Già durante la seconda guerra mondiale gli eserciti angloamericani si macchiarono di crimini orrendi, con bombardamenti a tappeto che sterminarono milioni di civili, soprattutto in Germania e in Italia. Per non parlare di Hiroshima e Nagasaki dove gli americani, compiendo il più grave crimine di guerra di tutti i tempi, giunsero ad usare le bombe atomiche nonostante il Giappone fosse già in ginocchio.
Il disegno hitleriano di un dominio totale sul mondo è infatti lo stesso che gli U.S.A. hanno perseguito incessantemente sino ad oggi. Ovunque sono andati, gli eserciti a stelle e strisce si sono lasciati appresso una interminabile scia di sangue. Leggi tutto

I want to believe…

Adotta Un Neurone

…diceva Fox Mulder in X-Files. La teoria cospirativa è ormai diventata un genere letterario negli Stati Uniti, come ben raccontato da Daniel Pipes. Ma anche qui da noi i tempi sono ormai maturi, come mostra questo sito, puntualmente ripreso dalla sezione italiana di Indymedia. Il numero di miracolati dalla legge 180 in è ascesa esponenziale.

Tutto è relativo, ovvero a tutto c’e’ un limite

Adotta Un Neurone

Assegnato il premio pane e volpe
(ANSA) – VIENNA, 11 FEB 2005 – Entrerà forse nel Guiness dei primati dei fumatori più accaniti un settantottenne austriaco malato di cuore che pur di fumare una sigaretta ha erroneamente fatto esplodere la sua maschera di ossigeno provocandosi gravi ustioni al viso.
Il nicotina-dipendente del caso è un pensionato di Salisburgo che ieri sera nella casa di riposo dove vive con la moglie, nel tentativo di accendersi la bramata sigaretta, ha dato fuoco per sbaglio ai tubicini della maschera d’ossigeno che è esplosa immediatamente, secondo quanto riferito oggi dalla gendarmeria di Salisburgo.

Altra applicazione del metodo Montessori
Lega e imbavaglia bimbo terza elementare, maestra denunciata
Una maestra di Salemi, in provincia di Trapani, A. S., di 31 anni, è stata denunciata dai carabinieri alla procura della repubblica di Marsala perché ritenuta responsabile dei reati di sequestro di persona nei confronti di un suo alunno e di abuso dei mezzi di correzione o disciplina nei riguardi di un’intera classe di terza elementare composta da 13 bambini.
L’indagine che ha portato alla denuncia era stata avviata dopo le telefonate arrivate da alcune mamme, che chiedevano notizie in merito a un episodio avvenuto nella scuola di Salemi il mese scorso. I militari hanno interrogato bambini e genitori della scuola, ed è emerso così che lo scorso 7 ottobre un alunno di 7 anni che frequenta la terza elementare sarebbe stato legato con una corda dall’insegnante e imbavagliato con del nastro adesivo per tutta la durata della lezione, come punizione per il comportamento vivace.
Secondo gli investigatori, inoltre, mentre l’alunno restava legato e imbavagliato, la maestra avrebbe scritto alla lavagna la frase “a mali estremi, estremi rimedi” e l’avrebbe fatta copiare sul diario a tutti gli altri bambini della classe, dicendo loro di impararlo a memoria. Il comportamento dell’insegnante sarebbe stato conosciuto dal dirigente scolastico, che pertanto dovrà rispondere di omessa denuncia da parte di pubblico ufficiale. La maestra attualmente risulta assente per malattia. (La Repubblica, 11 novembre 2004)

IRAN: MILIZIANO ISLAMICO VUOLE FARE SUPERVISORE ELEZIONI USA
(ANSA) – TEHERAN, 18 OTT 2004 – Un dirigente delle milizie dei volontari islamici iraniani (Basiji) ha chiesto al segretario generale dell’Onu, Kofi Annan, di essere nominato osservatore alle elezioni presidenziali americane del 2 novembre, mettendo in dubbio ”gli slogan democratici” dei due candidati.
Lo scrive oggi il quotidiano governativo ‘Iran’. Said Tutunchian, leader degli studenti universitari Basiji, ha affermato nella sua missiva che ”la presenza nel processo elettorale di supervisori della Repubblica islamica dell’Iran, come uno dei più democratici sistemi del mondo, e’ una necessità per garantire elezioni corrette”.
Lo stesso Tutunchian, tuttavia, ammette anche che il suo e’ solo ”un atto simbolico” che ha il fine di ”umiliare” i dirigenti americani per quelli che ritiene i loro vuoti ”slogan democratici”.

CINA: MAESTRO ELEMENTARE UCCIDE QUATTRO ALUNNI
Il metodo Montessori non è ancora arrivato in Cina…
(ANSA) – PECHINO, 7 OTT 2004- Un maestro elementare di 28 anni ha ucciso quattro dei suoi alunni e ne ha feriti dodici nella provincia dello Hunan (Cina centrale), secondo il quotidiano Notizie di Pechino. Si tratta del terzo inspiegabile atto di violenza contro bambini ad essersi verificato in Cina in due mesi.
Il giornale afferma che la tragedia e’ avvenuta giovedì scorso, cioè il giorno prima dell’inizio delle vacanze per la festa della Repubblica. L’ uomo ha preso in ostaggio 64 bambini e poi li ha ha aggrediti a colpi di coltello. L’ assassino era stato assunto dalla scuola all’inizio dell’anno scolastico, lo scorso agosto. Un testimone ha detto che il dramma si e’ consumato in pochi minuti, prima che altri insegnati riuscissero a bloccarlo e a consegnarlo alla polizia. Arrestato, il maestro non ha saputo dare spiegazioni del suo gesto. Il giovane assassino e’ sposato e sua moglie e’ incinta, aggiunge il quotidiano.
In settembre, un uomo armato di un coltello e bombe rudimentali ha attaccato i bambini di una scuola elementare a Suzhou, vicino alla metropoli di Shanghai. All’ inizio di agosto a Pechino, il bidello di un asilo si era reso protagonista di un analogo atto di follia, uccidendo uno dei piccoli.

CHIEDE BOTTE SOLO 1 GIORNO SU SETTE – IRAN, PICCHIATA TUTTI I GIORNI DA MARITO
(TGCOM, 22 settembre 2004) – Una donna iraniana ha portato in tribunale il marito che la picchia tutti i giorni. Ma non per chiedere il divorzio, bensì per poter subire questo trattamento dall’uomo solamente una volta alla settimana. La richiesta ha scatenato l’ilarità del giudice che alla fine ha fatto firmare al marito un impegno ufficiale a non picchiare più la moglie.
Il quotidiano di Teheran “Aftab” scrive che la donna, Mariam J., non ha chiesto di separarsi, e anzi non si è affatto lamentata della sua vita matrimoniale, a parte il fatto che il marito la picchia ogni sera. “Ma è nella sua natura – ha detto – e non penso di poter impedire questo comportamento ricorrendo alla magistratura. L’unica cosa che chiedo è che mi picchi solo una volta alla settimana”.
Nella sua deposizione, l’uomo ha negato di picchiare quotidianamente la moglie, ma si è detto convinto che qualche volta un trattamento del genere sia opportuno. “Una donna – ha detto – deve avere sempre paura del marito, per obbedirgli”. Chissà se manterrà fede all’impegno preso con il giudice di non alzare più le mani sulla consorte.

REP. DOMINICANA: BIBLIOTECA SENZA LIBRI, SASSI A PRESIDENTE
(ANSA) – SANTO DOMINGO, 4 AGO – Un gruppo di studenti dell’Universita’ autonoma di Santo Domingo hanno costretto con un nutrito lancio di sassi il presidente della repubblica Hipolito Mejia ad abbandonare la cerimonia di inaugurazione di una nuova biblioteca, costata l’equivalente di cinque milioni di euro. Lo riferisce oggi la stampa della capitale.
Uno degli studenti, Pedro Rodriguez, ha detto ai giornalisti:
”Vogliamo che se ne vada immediatamente. E’ una burla inaugurare una biblioteca che non ha neppure un libro”.
Le guardie del corpo hanno sudato le proverbiali sette camicie per portare il capo dello stato fuori dell’edificio, e gli agenti hanno dovuto ad un certo punto sparare alcuni colpi in aria.
Una volta lontano dall’universita’, Mejia ha accusato gli studenti di voler creare tensione in vista della cerimonia, il 16 agosto, per il passaggio della presidenza al vincitore delle ultime elezioni, Leonel Fernandez, del Partito della liberazione dominicana (Pld). (ANSA).

REP.CECA: PEDONE ATTRAVERSA CON IL ROSSO, POLIZIOTTO SPARA
(ANSA) – PRAGA, 20 LUG – Un poliziotto della Repubblica ceca addetto al traffico ha aperto ieri il fuoco in una strada di Pilsen, cento km ad ovest di Praga, contro un pedone che attraversava la strada con il semaforo rosso. Lo rende noto oggi il quotidiano Pravo. Secondo quanto riportato, il poliziotto, dopo aver invitato il pedone ad attendere che il semaforo diventasse verde, avrebbe esploso un primo colpo in aria. Non essendosi il pedone fermato, il poliziotto ha puntato la pistola d’ordinanza verso di lui ed ha sparato altri due colpi, uno dei quali ha colpito una vettura di passaggio, senza causare feriti.
Resta ancora sconosciuta l’identita’ del passante, cosi’ come il movente del pubblico ufficiale. Il ministero dell’Interno ha intanto aperto un’inchiesta sull’accaduto.

CANADA: OK CORSO INGLESE A NON VEDENTE CON CANE ‘FRANCOFONO’
(ANSA) – OTTAWA, 8 LUG – L’Universita’ della Provincia del New Brunswick ha fatto marcia indietro e ha approvato l’ammissione a un corso per imparare l’inglese di uno studente del Quebec non vedente con un cane che risponde solo a comandi in francese.
Inizialmente, al giovane Yvan Tessier era stato detto che poteva avere accesso al programma solo a condizione che insegnasse al suo cane guida a capire l’inglese.
Tessier ha concordato che d’ora in poi parlera’ al cane solo in inglese, fatta eccezione per alcuni comandi essenziali che dovranno essere in francese fin quando il cane con li capira’ anche in inglese.
Il compromesso e’ stato accettato da ambo le parti. S’ignora cosa ne pensi il cane.

CROAZIA: VIETATO ALCOL ALLA GUIDA; PRETI, TOLLERANZA PER NOI
(ANSA) – ZAGABRIA, 12 LUG – La proposta del nuovo codice stradale croato, che prevede l’introduzione del tasso zero di alcol nel sangue e pene severissime per i trasgressori, ha creato sconcerto tra i preti cattolici perche’ costretti a ”bere in servizio”, durante la funzione religiosa, ed hanno chiesto un trattamento privilegiato.
La nuova normativa prevede multe salatissime, ritiro della patente e, in caso di recidiva, anche il carcere. Lo scrive oggi il quotidiano di Zagabria ‘Jutarnji list’.
”Bisogna far notare alle autorita’ – ha detto il teologo Zivko Kustic -che non e’ giusto trattare i casi dei sacerdoti come ebbrezza ordinaria ma come obbligo di lavoro”. ”Succede spesso che alcuni debbano celebrare anche tre messe di seguito in villaggi vicini, ed e’ chiaro che non possono spostarsi senza sedere al volante”, ha aggiunto Kustic.
La chiesa cattolica non ha preso una posizione ufficiale, ma secondo il giornale, l’annuncio delle nuove restrizioni che porta l’attuale limite di 0,5 per mille di alcol tollerato venga ridotto a zero ha destato preoccupazione tra i sacerdoti che sostengono che, ad eccezione dei vescovi che hanno a disposizione un autista, nessuno sara’ in grado di rispettare la legge.
”Non vuol dire – ha raccontato uno di loro – che ci debba essere concesso di guidare in stato di ebbrezza, chiediamo solo un minimo di tolleranza”.
”Dobbiamo celebrare messe tutti i giorni – ha aggiunto – se veramente il nuovo codice verra’ introdotto e rigorosamente applicato c’e’ il pericolo che la polizia ci schedi tra i trasgressori piu’ gravi, cioe’ tra i recidivi, e allora la meta’ del clero croato finira’ dietro le sbarre”. (ANSA).

GIAPPONE: GAFFE MINISTRO SU RAGAZZINA KILLER A SCUOLA
(ANSA) – TOKYO, 4 GIU – ”Vuol dire che si e’ ridotto il divario tra uomini e donne nella nostra societa’ e che sono in aumento le donne piene di vigore”.
E’ la gaffe sfuggita di bocca oggi al ministro della protezione civile giapponese Kiichi Inoue a commento dell’assassinio il primo giugno in una scuola elementare di Sasebo di una ragazza di 12 anni, Satomi Mitarai, sgozzata con un taglierino da una compagna di classe di 11. ”Prima erano i maschi in genere a compiere azioni sconsiderate e violente. Ora e’ forse la prima volta che lo fa una ragazza. E questo in un certo senso capovolge il modo di pensare tradizionale. Vuol dire che sono aumentate le donne piene di vigore. Non solo in Giappone ma un po’ in tutto il mondo” ha detto Inoue in una conferenza stampa dopo un consiglio dei ministri.
”Dichiarazioni del tutto inappropriate e incomprensibili” ha subito reagito il portavoce ufficiale del governo, Hiroyuki Hosoda. ” Non ritratto nulla. Perche’ parlavo in generale, e non in riferimento al caso di tre giorni fa”, ha risposto ilministro.
La responsabile dell’assassinio a scuola, un caso senza precedenti in Giappone, ha confessato agli inquirenti, secondo la stampa giapponese che cita fonti di polizia, che il suo gesto era premeditato, a causa di un sms ”terribilmente antipatico” inviato dalla compagna di classe sulla loro home page di chat via internet.

Il Bestiario

Adotta Un Neurone

VERMI SU AMI E ARAGOSTE COTTE VIVE NON SOFFRONO
Lo afferma uno studio commissionato dal Governo norvegese su dolore e stress degli invertebrati
Ci permettiamo di dissentire…

8 febbraio 2005 – Le esche attaccate all’amo dei pescatori o i granchi e le pregiate aragoste cotti in acqua bollente non soffrono: lo afferma uno studio sul dolore e lo stress negli invertebrati promosso dal governo norvegese in vista della revisione della legge sulla protezione degli animali.
”Il comune verme ha un sistema nervoso molto semplice: può essere tagliato in due e continuare a fare ciò che faceva prima” – ha dichiarato il professore Wenche Farstad, a capo dell’ equipe di ricercatori che hanno stilato il rapporto – ”Quando vengono attaccati all’amo potrebbero sentire qualcosa, ma ciò non è doloroso e non compromette il loro stato di salute”.
La Norvegia si era dichiarata pronta a vietare l’uso di esche se i risultati dello studio avessero riscontrato qualche forma di dolore negli invertebrati, tra i quali ci sono anche insetti, molluschi e crostacei.
Secondo Farstad, anche aragoste e granchi cotti vivi non sentono alcun dolore poiche’ le dimensioni cerebrali ridotte non gli consentirebbero di leggere i segnali. Altri insetti con capacita’ avanzate come le api da miele, invece, meriterebbero maggiori attenzioni.
”Abbiamo responsabilità particolari verso gli animali che sono sotto la nostra custodia – ha sottolineato Farstad – Questa non e’ una semplice opinione scientifica ma una questione etica”. (ANSA-REUTERS)

GB: TORO CASANOVA, ALLA CITY TUTTI VOGLIONO LE SUE AZIONI
(ANSA) – LONDRA, 18 NOV 2004 – Si chiama Shottle, ed e’ un toro di pura razza holstein considerato il Casanova del mondo bovino, un animale che quest’anno produrra’ ben 200.000 fiale di seme, contro le 120.000 in media dei suoi colleghi. Un super-amante che sta facendo la fortuna del suo proprietario: le azioni dell’azienda Genus sono state richiestissime ieri alla Borsa di Londra, con un balzo in avanti del 3% in un giorno, pari a un +35% dei profitti annuali.
Essendo, per cosi’ dire, un toro dalle uova d’oro, Shottle viene trattato tra una performance sessuale e l’altra come un lord nella sua stalla a Ruthin, nel nord del Galles. Sopra di lui ci sono lampade speciali per non fargli sentire freddo, mentre il massiccio bovino viene deliziato dalla musica di Mozart per tenerlo di buon umore.
La settimana lavorativa di Shottle e’ di tre giorni, per non stancarlo, e nella sua dieta ci sono barbabietole da zucchero, per mantenere alto il suo livello energetico. Ma non e’ tutto rose e fiori: per evitare zuffe con altri tori – il suo alto livello di testosterone lo rende particolarmente aggressivo – Shottle vive sempre solo.
Con un costo di 35 sterline a fiala (circa 52 euro circa), Shottle frutta alla Genus oltre 10 milioni di euro all’anno. Le richieste arrivano da ogni parte del mondo, da tutta Europa agli Usa, dal Messico fino all’Australia. ”Non abbiamo mai avuto un toro con vendite paragonabili a quelle di Shottle – dice Mark Smith della Genus – E’ il miglior toro del mondo”.(ANSA).

USA: PICCHIA FIDANZATA CON ALLIGATORE, SEI MESI DI CARCERE
(ANSA) – WASHINGTON, 10 SET 04- L’aggressione di un uomo alla fidanzata con un alligatore si e’ conclusa in maniera opposta per i due protagonisti. David Havenner dovrà scontare sei mesi di carcere. L’alligatore ha conquistato la libertà.
L’uomo, che vive in Florida, teneva l’animale nella vasca da bagno della sua casa prefabbricata.
La vicenda e’ cominciata con un morso. L’uomo si e’ arrabbiato quando, durante un litigio, e’ stato addentato alla mano dalla fidanzata Nancy.
Il litigio e’ diventato sempre più violento: l’uomo ha risposto al morso prima con una raffica di pugni e quindi prendendo per la coda l’alligatore, che riposava tranquillo nella vasca, per rotearlo sempre più minacciosamente contro la fidanzata.
Nancy e’ stata colpita almeno una volta alla testa con il rettile, forse ancora più spaventato della donna.
Nella fase finale del litigio la ragazza e’ stata bersagliata con bottiglie di birra (vuote) e presa a calci nel sedere. A questo punto la donna ha abbandonato definitivamente la casetta, situata a Daytona Beach.
Motivo della discussione: la donna si era arrabbiata dopo avere scoperto che il suo compagno aveva finito tutto l’alcol disponibile nella casetta.
Un giudice ha condannato l’uomo a sei mesi di carcere per aggressione della fidanzata e possesso illegale di un alligatore. L’animale, che non raggiunge il metro di lunghezza, e’ stato rimesso in libertà nel parco naturale del St.Johns River.

CANADA: OK CORSO INGLESE A NON VEDENTE CON CANE ‘FRANCOFONO’
(ANSA) – OTTAWA, 8 LUG 04- L’Universita’ della Provincia del New Brunswick ha fatto marcia indietro e ha approvato l’ammissione a un corso per imparare l’inglese di uno studente del Quebec non vedente con un cane che risponde solo a comandiin francese.Inizialmente, al giovane Yvan Tessier era stato detto che poteva avere accesso al programma solo a condizione che insegnasse al suo cane guida a capire l’inglese. Tessier ha concordato che d’ora in poi parlera’ al cane solo in inglese, fatta eccezione per alcuni comandi essenziali che dovranno essere in francese fin quando il cane con li capira’ anche in inglese.
Il compromesso e’ stato accettato da ambo le parti. Si ignora cosa ne pensi il cane.

CAMPIONATO DI CACCIA ALLA ZANZARA: IN PREMIO UN ASINO
Domenica prossima si tiene la terza edizione del ‘Campionato italiano maschile di caccia alla zanzara’. A San Nazzaro Sesia, un comune di 600 abitanti nel Novarese, terra di risaie e di zanzare, non se ne può davvero fare a meno. Non lontano da una chiesa del Mille e dal palazzo municipale, decine di uomini andranno a caccia dei fastidiosi insetti, armati al massimo di una racchettina brevettata per la guerra manuale alle zanzare.
Ideatore della stravagante competizione è un barbiere di Robbio (Pavia), Simone Accardo, che ha già organizzato gare europee di caccia alle zanzare a coppie e adesso sta progettando una competizione mondiale. Gli insetti uccisi, “al volo e sul corpo delle persone” saranno deposti in “zanzarbare”, piccoli sarcofagi costruiti apposta per la competizione, con tanto di cerimonia funebre. La competizione dura una decina di minuti ed alla fine ci saranno premi, in denaro e in natura, per chi ne avrà uccise di più. Chi salirà sul podio avrà 10 euro per ogni zanzara uccisa e un asino al primo classificato, un maiale al secondo, un’ oca al terzo. (La Repubblica online, 17 giugno 2004)

CINA: PANDA INCINTA DOPO AVER VISTO VIDEO PORNO
(ANSA) – PECHINO, 17 GIU 2004- Un panda femmina nato in America e’ rimasto incinta dopo aver vissuto qualche mese in Cina, dove per stimolare la sua fertilita’ le hanno fatto vedere dei filmati porno. Lo ha detto oggi la Cnn on line, citando un giornale di Pechino.
Il panda di quattro anni, che si chiama Hua Mei, ovvero ‘Cina-America’, e’ arrivato a febbraio dallo zoo di San Diego, dove era nato da due panda che erano stati dati in prestito dalla Cina.
I veterinari cinesi erano preoccupati che la giovane panda avesse poca conoscenza del sesso, avendo vissuto sempre in cattivita’ e per questo le hanno fatto vedere dei filmati porno per prepararla a una serie di ‘appuntamenti al buio’. L’educazione sessuale ha presto dato i suoi risultati: Hua Mei e’ rimasta incinta in modo naturale e dovrebbe partorire a settembre, secondo i ricercatori del centro per la protezione dei panda giganti di Wolong, nella Cina sud occidentale.
La Cina ha investito molto nella protezione del panda gigante e negli ultimi tempi il numero di esemplari nel paese e’ aumentato, anche se l’animale continua a essere a rischio di estinzione a causa dei cambiamenti nel suo habitat naturale e alla grande distanza a cui vivono i diversi gruppi di panda tra loro, cosa che rende piu’ difficile la riproduzione.
Il governo della Cina ha detto la settimana scorsa che il numero di panda e’ aumentato di piu’ del 40 per cento, raggiungendo 1.590 esemplari, un numero sul quale il WWF mostra una certa cautela. (ANSA).

GB: STUDIO UNIVERSITA’, ANATRE SCHIAMAZZANO IN MODO DIVERSO
(ANSA) – LONDRA, 4 GIU 2004- Non tutti i ‘qua qua’ sono uguali:
le anatre schiamazzano con accenti diversi a seconda della regione in cui si trovano. E’ quanto afferma uno studio condotto dall’Universita’ del Middlesex, secondo il quale cosi’ come avviene per l’uomo, anche la cadenza dei pennuti e’ condizionata dall’ambiente in cui vivono.
Le anatre di Londra, ad esempio, al pari dei londinesi che parlano il cockney, hanno un’intonazione piu’ dura perche’ sono sottoposte allo stress della vita cittadina contraddistinta da rumori forti come quello di sirene, clacson, aerei e treni.
Quelle della Cornovaglia invece emettono suoni molto piu’ morbidi e rilassati perche’ hanno uno stato d’animo piu’ tranquillo grazie alla pace e alla quiete della campagna che le circonda. ”Il qua qua cockney e’ come un urlo e una risata – ha puntualizzato la dottoressa Victoria De Rijke che ha registrato le performance vocali dei pennuti rispettivamente nella fattoria di Spitafield nell’est di Londra e alla Trerieve Farm di Downderry in Cornovaglia. ”Quello cornico suona piu’ come un risolino”, ha aggiunto. La studiosa, che ha diretto la ricerca, ora spera di analizzare anche l’ugola delle anatre scozzesi e irlandesi. (ANSA).

AUSTRALIA: DECORATO AL VALORE CANGURO CHE SALVO’ PADRONE
(ANSA) – SYDNEY, 28 APR – Un canguro addomesticato che ha salvato la vita del padrone, un agricoltore di Gippsland in Victoria, ha ricevuto oggi dall’ente protezione animali Rspca la piu’ alta decorazione per atti di valore compiuti da animali, la Croce purpurea. Proprio come Skippy, il personaggio di una classica serie Tv per bambini che soccorreva le persone in difficolta’ nel bush australiano, la femmina di nome Lulu ha salvato Len Richards lo scorso settembre, quando il ramo di un albero, caduto durante un temporale, lo colpi’ tramortendolo nella sua proprieta’ a Tanjil, 150 km a est di Melbourne.
Lulu, che era stata adottata cinque anni prima dai Richards che l’avevano trovata nel marsupio della madre uccisa da un’auto, riusci’ quella sera ad attirare l’attenzione della famiglia continuando ad ‘abbaiare’ e comportandosi in modo inconsueto, sempre restando vicino all’uomo privo di sensi.
Sembra che gli abbia anche prestato del pronto soccorso. ”Mio nipote mi ha detto che Lulu mi aveva girato di fianco e che mi era uscito vomito dalla bocca, quindi mi ha salvato dalla morte per soffocamento”, ha raccontato Richards.
Lulu ha mantenuto un forte legame affettivo con la famiglia da quando e’ stata salvata sul ciglio di una strada, ha spiegato l’uomo. ”L’abbiamo subito alimentata con il biberon e una formula adatta. Ora circola in liberta’, visita altre fattorie della zona, ma torna sempre a casa la sera alle sei precise, bussa alla porta e le diamo un biscotto. Se fuori fa freddo, entra e si stende davanti al caminetto”, ha proseguito. (ANSA)

PAPPAGALLO DI CHURCHILL INSULTA HITLER
Nonostante l’eta avanzata Charlie, il pappagallo di Winston Churchill,non ha ancora imparato l’educazione. Il pennuto,infatti, a 104 anni non smette di urlare “Fottete i nazisti, fottete Hitler”. Insomma, 39 anni dopo la morte dell’ex primo ministro, la pappagalla Charlie – pur sapendo che era una femmina Churchill aveva deciso di darle un nome più virile- non ha dimenticato gli insegnamenti del suo adorato padrone. L’uomo che si oppose a Hitler comprò Charlie nel 1937, e cominciò immediatamente a insegnare la parolacce, di preferenza davanti ad altre persone. A Charlie, un ara macao giallo e azzurro, spetta inoltre un altro primato: è considerato il più vecchio uccello del Regno Unito, essendo nato nel secolo scorso. Alla morte di Churchill, nel 1965, Peter Oram ha comprato Charlie per tenerlo nel suo negozio di animali. E’ bastato poco però per accorgersi che non era il posto adatto per l’uccello che bestemmiava e imprecava come il peggiore dei filibustieri. Non sapendo che fare, davanti a bambini esterrefatti e mamme che protestavano, Oram ha dunque deciso di portarselo a casa. Ma si sa: gli animali sono fedeli ai padroni e ai loro insegnamenti. E così Charlie continua imperterrito a insultare i nazisti. (20 gennaio 2003)

ANIMALI: PINGUINI CAMPIONI DEL LANCIO DELLE FECI, STUDIO
(ANSA) – LONDRA, 8 GEN – Ci sono molti motivi per cui ammiriamo i pinguini: sopravvivono a temperature estreme, possono immergersi a grandi profondita’ e con la loro buffa camminata possono coprire distanze molto vaste. Ma la lista dei talenti non finisce qui: secondo un gruppo di scienziati tedeschi questi simpatici pennuti sarebbero anche campioni quando si tratta di defecare riuscendo a proiettare le loro feci con una tale forza da farle atterrare a 40 centimetri di distanza. I ricercatori dell’universita’ internazionale di Brema, la cui scoperta e’ stata pubblicata sul giornale scientifico britannico New Scientist, hanno osservato il pinguino antartico e il pinguino di Adelia puntare la loro estremita’ posteriori fuori dal nido e proiettare le loro feci bianche e rosa a grandi distanze lasciando una striscia bianca e sono arrivati alla conclusione che questa particolare capacita’ si sia evoluta nei pinguini per evitare di sporcarsi le penne e il nido. Tenendo conto della viscosita’ degli escrementi e della lunghezza della traiettoria gli scienziati hanno calcolato che questi uccelli riescono a generare una pressione pari a 60 kilopascal, che e’ ben quattro volte piu’ alta di quella che riesce a generare l’essere umano.

MESSICO: FEMMINA DI PANDA IN MISSIONE D’AMORE IN GIAPPONE
(ANSA) – CITTA’ DEL MESSICO, 18 NOV – Prima ‘missione
d’amore’ in Giappone per Shuan Shuan. La femmina di panda gigante nata nello zoo di Citta’ del Messico affrontera’ infatti tra circa tre settimane il suo primo viaggio a Ueno, in
Giappone, dove l’attende Ling Ling, un maschio di 18 anni per il quale gli esperti dello zoo locale stanno cercando da piu’ di tre anni una compagna. Ling Ling ha alle spalle tre ‘missioni’ in Messico, dove
pero’ ha collezionato tre clamorosi insuccessi. I tre viaggi d’amore del vedovo Ling Ling, rimasto l’unico panda in cattivita’ in tutto il Giapone dopo la morte della sua compagna Tong Tong, non hanno infatti dato i frutti sperati: non si e’ accoppiato con nessuna delle tre femmine ospitate nello zoo messicano. ”Stavolta ha l’eta’ giusta e speriamo che riesca a regalarci dei bei cuccioli”, hanno detto i responsabili dello zoo messicano, annunciando che Shuan Shuan partira’ ai primi di dicembre per il Giappone.
Shuan Shuan e’ la prima panda gigante a viaggiare dal Messico al Giappone a fini riproduttivi, secondo l’agenzia di stampa giapponese Kyodo. Se la missione di Shuan Shuan avra’ successo, il primo cucciolo sara’ destinato allo zoo di Chapultepec ed il secondo a quello di Ueno. Ling Ling, nato nello zoo di Pechino e scambiato con un cucciolo nato nello zoo giapponese di Ueno in occasione del ventennale della normalizzazione dei rapporti tra Cina e Giappone, avra’ a disposizione tre mesi di tempo per fecondare Shuan Shuan. Lo zoo di Chapultepec e quello di Ueno hanno dato il via nel gennaio del 2001 ad un programma quinquennale di fecondazione naturale dei panda ospitati nei due giardini zoologici. (ANSA).

GERMANIA, RAGNO ACCUSATO PER FURTI IN SUPERMERCATO
BERLINO, 11 novembre (Reuters) – La polizia tedesca nel tentativo di smascherare il presunto ladro di un supermercato, ha scoperto che il colpevole era un piccolo ragno che aveva attivato il sistema d’allarme mentre penzolava dalla sua ragnatela, hanno detto oggi le autorità.
“La polizia, il personale di sicurezza e il responsabile delle vendite, sono arrivati sul posto ma non sono riusciti a trovare segni di forzature. Poi hanno notato che un ragno era attaccato al sensore dell’allarme” ha detto un portavoce della polizia nella città orientale di Grimma.
La polizia ha messo il ragno in una zona in cui non c’erano sensori dell’allarme.

BERLINO, OBBLIGA IL CANE A FARE IL SALUTO NAZISTA
BERLINO, 15 ottobre 2003 (Reuters) – Un tedesco che ha insegnato al suo cane di nome Adolf ad esibirsi nel saluto nazista alzando la zampa destra è stato accusato secondo le leggi tedesche contro il nazismo, ha detto oggi un tribunale di Berlino.
La polizia ha iniziato le indagini dopo che alcune persone si sono lamentate di aver visto l’uomo con il braccio teso nel saluto nazi-fascista, mentre diceva al suo cane: “Adolf seduto, dammi il saluto!”, ha detto un portavoce del tribunale.
“Quando è stato interrogato dalla polizia, l’uomo ha ordinato al suo cane di dare agli agenti il saluto nazista”, ha aggiunto.
La Germania ha leggi ferre che proibiscono l’uso della simbologia nazista, ma l’uomo identificato solo come Roland T. secondo il giornale Bild, non aveva capito il motivo di tutta quell’agitazione.
“Mio padre era nella cavalleria e questo è il modo in cui sono stato cresciuto,” ha detto. Le foto apparse su Bild mostrano il cane, un pastore tedesco mentre alza la zampa tesa, mentre il suo proprietario sfoggia baffi di foggia nazista.
Roland T. è stato anche accusato di gridare il motto nazista “Sieg Heil” di fronte alla polizia, di indossare una t-shirt con l’effige di Hitler e di aver urlato “Heil Hitler” al mercato della città.

GB: SCONOSCIUTO RUBA PUPAZZO NEVE E GLI FA FARE GIRO MONDO
(ANSA) – LONDRA, 18 SET – Se a qualcuno capitasse di vedere un pupazzo di neve gonfiabile in posa per una fotografia in qualche localita’ turistica, per favore chiami la signora Helen
Bevan. Il suo pupazzo di neve di nome Frosty e’ stato rubato dal suo giardino due settimane prima di Natale e da allora la donna ha ricevuto le sue fotografie scattate in ogni angolo del mondo.
”Con tutto il mio affetto, Frosty”, cosi’ erano firmate le fotografie inviate alla donna da Tenerife, Antigua, Tailandia, Messico, Malesia ed Hong Kong. Dopo due settimane dalla sua
sparizione pero’, Frosty e’ ritornato a casa per festeggiare il Natale con la signora Bevan, di Tondu, nel sud del Galles. ”Ero allibita quando ho sentito bussare alla porta la sera di Natale ed ho trovato Frosty con una videocassetta legata in vita.
Qualcuno lo aveva filmato mentre beveva una birra al pub, mentre giocava a biliardo e faceva la spesa al nostro supermercato di zona”, ha raccontato la donna.
Ma a Capodanno, Frosty e’ sparito di nuovo e le fotografie hanno ricominciato ad arrivare. ”All’inizio le trovavo divertenti, ma sto diventando matta a forza di cercare di capire chi sia la persona che mi ha giocato questo scherzo. Frosty ha certamente viaggiato molto. Mi piacerebbe essere con lui” ha dichiarato la Bevan.
La donna e’ pressoche’ certa che Frosty si fara’ di nuovo vivo intorno a Natale e nel frattempo aspetta notizie del pupazzo giramondo. L’ultima sua tappa e’ stata Capri. (ANSA).

GERMANIA: AVVISTATO CANGURO A FRANCOFORTE,PROVENIENZA IGNOTA
(ANSA) – BERLINO, 29 AGO 2003- Un canguro e’ stato avvistato a Nidderau, a est di Francoforte e sta da ieri sera tenendo impegnati polizia e vigili del fuoco nel tentativo di catturarlo.
Secondo quanto reso noto oggi dalla polizia, l’animale deve essere scappato da qualche parte ed e’ stato avvistato lungo un binario ferroviario. Si ignora la sua provenienza. Un uomo ha telefonato dicendo di avere appena visto davanti casa un canguro ”che saltarellava”, ha spiegato un portavoce della polizia.
Da dove possa essere scappato e’ un mistero. Polizia e vigili del fuoco hanno cercato ”febbrilmente” ieri fino all’arrivo dell’oscurita’ di catturare il canguro il quale pero’ si e’ dimostrato ”piu’ veloce e adatto ai percorsi fuori strada” degli agenti. L’inseguimento proseguira’ anche oggi.

GB: TERRORIZZA PAESINO PER 48 ORE: CATTURATO TASSO AGGRESSIVO
(ANSA) – LONDRA, 14 MAG 2003 – Boris, un tasso particolarmente aggressivo, ha terrorizzato per due giorni un paesino del Regno Unito, attaccando e graffiando selvaggiamento chiunque gli capitasse a tiro.Per 48 ore la bestiola ha seminato il panico a Evesham (nella zona del Worcestershire, nel centro dell’Inghilterra), attaccando otto persone, cinque delle quali hanno avuto bisogno di cure mediche. Un uomo e’ stato morso al braccio in maniera cosi’ violenta da aver bisogno di punti di sutura. Solo dopo diversi tentativi gli addetti del comune sono riusciti a catturare il tasso. L’avventura di Boris e’ cominciata quando e’ scappato da un centro di studio sugli animali nel Worcestershire, dove da un anno viveva con un altro tasso, Mel. Secondo i responsabili del centro, l’animale sarebbe stato deliberatamente lasciato fuggire o addirittura rapito e successivamente abbandonato. (ANSA). Aspettando Duisenberg…

GERMANIA: CINGHIALE IRROMPE IN LETTO ANZIANO, MORDE E SCAPPA
BERLINO, 16 APR 2003 – Brutta avventura per una coppia di anziani tedeschi a Espelkamp, nell’ovest della Germania: un cinghiale ha sorpreso marito e moglie mentre, a letto, stavano facendo il loro riposino pomeridiano, ha morso l’uomo ed e’ fuggito.
Alcuni testimoni hanno spiegato alla polizia che il cinghiale si e’ scagliato contro la vetrata della camera da letto in cui la coppia riposava tranquillamente. Dopo aver rotto la vetrata, il suino selvatico insanguinato si e’ infilato nel letto, ha morso il marito che ha 71 anni ed e’ scappato. La polizia sta cercando l’animale, che e’ stato asetticamente descritto come ”robusto e di media statura”.

Go to Top