Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Category archive

Adotta Un Neurone - page 124

Il Bestiario

Adotta Un Neurone

VERMI SU AMI E ARAGOSTE COTTE VIVE NON SOFFRONO
Lo afferma uno studio commissionato dal Governo norvegese su dolore e stress degli invertebrati
Ci permettiamo di dissentire…

8 febbraio 2005 – Le esche attaccate all’amo dei pescatori o i granchi e le pregiate aragoste cotti in acqua bollente non soffrono: lo afferma uno studio sul dolore e lo stress negli invertebrati promosso dal governo norvegese in vista della revisione della legge sulla protezione degli animali.
”Il comune verme ha un sistema nervoso molto semplice: può essere tagliato in due e continuare a fare ciò che faceva prima” – ha dichiarato il professore Wenche Farstad, a capo dell’ equipe di ricercatori che hanno stilato il rapporto – ”Quando vengono attaccati all’amo potrebbero sentire qualcosa, ma ciò non è doloroso e non compromette il loro stato di salute”.
La Norvegia si era dichiarata pronta a vietare l’uso di esche se i risultati dello studio avessero riscontrato qualche forma di dolore negli invertebrati, tra i quali ci sono anche insetti, molluschi e crostacei.
Secondo Farstad, anche aragoste e granchi cotti vivi non sentono alcun dolore poiche’ le dimensioni cerebrali ridotte non gli consentirebbero di leggere i segnali. Altri insetti con capacita’ avanzate come le api da miele, invece, meriterebbero maggiori attenzioni.
”Abbiamo responsabilità particolari verso gli animali che sono sotto la nostra custodia – ha sottolineato Farstad – Questa non e’ una semplice opinione scientifica ma una questione etica”. (ANSA-REUTERS)

GB: TORO CASANOVA, ALLA CITY TUTTI VOGLIONO LE SUE AZIONI
(ANSA) – LONDRA, 18 NOV 2004 – Si chiama Shottle, ed e’ un toro di pura razza holstein considerato il Casanova del mondo bovino, un animale che quest’anno produrra’ ben 200.000 fiale di seme, contro le 120.000 in media dei suoi colleghi. Un super-amante che sta facendo la fortuna del suo proprietario: le azioni dell’azienda Genus sono state richiestissime ieri alla Borsa di Londra, con un balzo in avanti del 3% in un giorno, pari a un +35% dei profitti annuali.
Essendo, per cosi’ dire, un toro dalle uova d’oro, Shottle viene trattato tra una performance sessuale e l’altra come un lord nella sua stalla a Ruthin, nel nord del Galles. Sopra di lui ci sono lampade speciali per non fargli sentire freddo, mentre il massiccio bovino viene deliziato dalla musica di Mozart per tenerlo di buon umore.
La settimana lavorativa di Shottle e’ di tre giorni, per non stancarlo, e nella sua dieta ci sono barbabietole da zucchero, per mantenere alto il suo livello energetico. Ma non e’ tutto rose e fiori: per evitare zuffe con altri tori – il suo alto livello di testosterone lo rende particolarmente aggressivo – Shottle vive sempre solo.
Con un costo di 35 sterline a fiala (circa 52 euro circa), Shottle frutta alla Genus oltre 10 milioni di euro all’anno. Le richieste arrivano da ogni parte del mondo, da tutta Europa agli Usa, dal Messico fino all’Australia. ”Non abbiamo mai avuto un toro con vendite paragonabili a quelle di Shottle – dice Mark Smith della Genus – E’ il miglior toro del mondo”.(ANSA).

USA: PICCHIA FIDANZATA CON ALLIGATORE, SEI MESI DI CARCERE
(ANSA) – WASHINGTON, 10 SET 04- L’aggressione di un uomo alla fidanzata con un alligatore si e’ conclusa in maniera opposta per i due protagonisti. David Havenner dovrà scontare sei mesi di carcere. L’alligatore ha conquistato la libertà.
L’uomo, che vive in Florida, teneva l’animale nella vasca da bagno della sua casa prefabbricata.
La vicenda e’ cominciata con un morso. L’uomo si e’ arrabbiato quando, durante un litigio, e’ stato addentato alla mano dalla fidanzata Nancy.
Il litigio e’ diventato sempre più violento: l’uomo ha risposto al morso prima con una raffica di pugni e quindi prendendo per la coda l’alligatore, che riposava tranquillo nella vasca, per rotearlo sempre più minacciosamente contro la fidanzata.
Nancy e’ stata colpita almeno una volta alla testa con il rettile, forse ancora più spaventato della donna.
Nella fase finale del litigio la ragazza e’ stata bersagliata con bottiglie di birra (vuote) e presa a calci nel sedere. A questo punto la donna ha abbandonato definitivamente la casetta, situata a Daytona Beach.
Motivo della discussione: la donna si era arrabbiata dopo avere scoperto che il suo compagno aveva finito tutto l’alcol disponibile nella casetta.
Un giudice ha condannato l’uomo a sei mesi di carcere per aggressione della fidanzata e possesso illegale di un alligatore. L’animale, che non raggiunge il metro di lunghezza, e’ stato rimesso in libertà nel parco naturale del St.Johns River.

CANADA: OK CORSO INGLESE A NON VEDENTE CON CANE ‘FRANCOFONO’
(ANSA) – OTTAWA, 8 LUG 04- L’Universita’ della Provincia del New Brunswick ha fatto marcia indietro e ha approvato l’ammissione a un corso per imparare l’inglese di uno studente del Quebec non vedente con un cane che risponde solo a comandiin francese.Inizialmente, al giovane Yvan Tessier era stato detto che poteva avere accesso al programma solo a condizione che insegnasse al suo cane guida a capire l’inglese. Tessier ha concordato che d’ora in poi parlera’ al cane solo in inglese, fatta eccezione per alcuni comandi essenziali che dovranno essere in francese fin quando il cane con li capira’ anche in inglese.
Il compromesso e’ stato accettato da ambo le parti. Si ignora cosa ne pensi il cane.

CAMPIONATO DI CACCIA ALLA ZANZARA: IN PREMIO UN ASINO
Domenica prossima si tiene la terza edizione del ‘Campionato italiano maschile di caccia alla zanzara’. A San Nazzaro Sesia, un comune di 600 abitanti nel Novarese, terra di risaie e di zanzare, non se ne può davvero fare a meno. Non lontano da una chiesa del Mille e dal palazzo municipale, decine di uomini andranno a caccia dei fastidiosi insetti, armati al massimo di una racchettina brevettata per la guerra manuale alle zanzare.
Ideatore della stravagante competizione è un barbiere di Robbio (Pavia), Simone Accardo, che ha già organizzato gare europee di caccia alle zanzare a coppie e adesso sta progettando una competizione mondiale. Gli insetti uccisi, “al volo e sul corpo delle persone” saranno deposti in “zanzarbare”, piccoli sarcofagi costruiti apposta per la competizione, con tanto di cerimonia funebre. La competizione dura una decina di minuti ed alla fine ci saranno premi, in denaro e in natura, per chi ne avrà uccise di più. Chi salirà sul podio avrà 10 euro per ogni zanzara uccisa e un asino al primo classificato, un maiale al secondo, un’ oca al terzo. (La Repubblica online, 17 giugno 2004)

CINA: PANDA INCINTA DOPO AVER VISTO VIDEO PORNO
(ANSA) – PECHINO, 17 GIU 2004- Un panda femmina nato in America e’ rimasto incinta dopo aver vissuto qualche mese in Cina, dove per stimolare la sua fertilita’ le hanno fatto vedere dei filmati porno. Lo ha detto oggi la Cnn on line, citando un giornale di Pechino.
Il panda di quattro anni, che si chiama Hua Mei, ovvero ‘Cina-America’, e’ arrivato a febbraio dallo zoo di San Diego, dove era nato da due panda che erano stati dati in prestito dalla Cina.
I veterinari cinesi erano preoccupati che la giovane panda avesse poca conoscenza del sesso, avendo vissuto sempre in cattivita’ e per questo le hanno fatto vedere dei filmati porno per prepararla a una serie di ‘appuntamenti al buio’. L’educazione sessuale ha presto dato i suoi risultati: Hua Mei e’ rimasta incinta in modo naturale e dovrebbe partorire a settembre, secondo i ricercatori del centro per la protezione dei panda giganti di Wolong, nella Cina sud occidentale.
La Cina ha investito molto nella protezione del panda gigante e negli ultimi tempi il numero di esemplari nel paese e’ aumentato, anche se l’animale continua a essere a rischio di estinzione a causa dei cambiamenti nel suo habitat naturale e alla grande distanza a cui vivono i diversi gruppi di panda tra loro, cosa che rende piu’ difficile la riproduzione.
Il governo della Cina ha detto la settimana scorsa che il numero di panda e’ aumentato di piu’ del 40 per cento, raggiungendo 1.590 esemplari, un numero sul quale il WWF mostra una certa cautela. (ANSA).

GB: STUDIO UNIVERSITA’, ANATRE SCHIAMAZZANO IN MODO DIVERSO
(ANSA) – LONDRA, 4 GIU 2004- Non tutti i ‘qua qua’ sono uguali:
le anatre schiamazzano con accenti diversi a seconda della regione in cui si trovano. E’ quanto afferma uno studio condotto dall’Universita’ del Middlesex, secondo il quale cosi’ come avviene per l’uomo, anche la cadenza dei pennuti e’ condizionata dall’ambiente in cui vivono.
Le anatre di Londra, ad esempio, al pari dei londinesi che parlano il cockney, hanno un’intonazione piu’ dura perche’ sono sottoposte allo stress della vita cittadina contraddistinta da rumori forti come quello di sirene, clacson, aerei e treni.
Quelle della Cornovaglia invece emettono suoni molto piu’ morbidi e rilassati perche’ hanno uno stato d’animo piu’ tranquillo grazie alla pace e alla quiete della campagna che le circonda. ”Il qua qua cockney e’ come un urlo e una risata – ha puntualizzato la dottoressa Victoria De Rijke che ha registrato le performance vocali dei pennuti rispettivamente nella fattoria di Spitafield nell’est di Londra e alla Trerieve Farm di Downderry in Cornovaglia. ”Quello cornico suona piu’ come un risolino”, ha aggiunto. La studiosa, che ha diretto la ricerca, ora spera di analizzare anche l’ugola delle anatre scozzesi e irlandesi. (ANSA).

AUSTRALIA: DECORATO AL VALORE CANGURO CHE SALVO’ PADRONE
(ANSA) – SYDNEY, 28 APR – Un canguro addomesticato che ha salvato la vita del padrone, un agricoltore di Gippsland in Victoria, ha ricevuto oggi dall’ente protezione animali Rspca la piu’ alta decorazione per atti di valore compiuti da animali, la Croce purpurea. Proprio come Skippy, il personaggio di una classica serie Tv per bambini che soccorreva le persone in difficolta’ nel bush australiano, la femmina di nome Lulu ha salvato Len Richards lo scorso settembre, quando il ramo di un albero, caduto durante un temporale, lo colpi’ tramortendolo nella sua proprieta’ a Tanjil, 150 km a est di Melbourne.
Lulu, che era stata adottata cinque anni prima dai Richards che l’avevano trovata nel marsupio della madre uccisa da un’auto, riusci’ quella sera ad attirare l’attenzione della famiglia continuando ad ‘abbaiare’ e comportandosi in modo inconsueto, sempre restando vicino all’uomo privo di sensi.
Sembra che gli abbia anche prestato del pronto soccorso. ”Mio nipote mi ha detto che Lulu mi aveva girato di fianco e che mi era uscito vomito dalla bocca, quindi mi ha salvato dalla morte per soffocamento”, ha raccontato Richards.
Lulu ha mantenuto un forte legame affettivo con la famiglia da quando e’ stata salvata sul ciglio di una strada, ha spiegato l’uomo. ”L’abbiamo subito alimentata con il biberon e una formula adatta. Ora circola in liberta’, visita altre fattorie della zona, ma torna sempre a casa la sera alle sei precise, bussa alla porta e le diamo un biscotto. Se fuori fa freddo, entra e si stende davanti al caminetto”, ha proseguito. (ANSA)

PAPPAGALLO DI CHURCHILL INSULTA HITLER
Nonostante l’eta avanzata Charlie, il pappagallo di Winston Churchill,non ha ancora imparato l’educazione. Il pennuto,infatti, a 104 anni non smette di urlare “Fottete i nazisti, fottete Hitler”. Insomma, 39 anni dopo la morte dell’ex primo ministro, la pappagalla Charlie – pur sapendo che era una femmina Churchill aveva deciso di darle un nome più virile- non ha dimenticato gli insegnamenti del suo adorato padrone. L’uomo che si oppose a Hitler comprò Charlie nel 1937, e cominciò immediatamente a insegnare la parolacce, di preferenza davanti ad altre persone. A Charlie, un ara macao giallo e azzurro, spetta inoltre un altro primato: è considerato il più vecchio uccello del Regno Unito, essendo nato nel secolo scorso. Alla morte di Churchill, nel 1965, Peter Oram ha comprato Charlie per tenerlo nel suo negozio di animali. E’ bastato poco però per accorgersi che non era il posto adatto per l’uccello che bestemmiava e imprecava come il peggiore dei filibustieri. Non sapendo che fare, davanti a bambini esterrefatti e mamme che protestavano, Oram ha dunque deciso di portarselo a casa. Ma si sa: gli animali sono fedeli ai padroni e ai loro insegnamenti. E così Charlie continua imperterrito a insultare i nazisti. (20 gennaio 2003)

ANIMALI: PINGUINI CAMPIONI DEL LANCIO DELLE FECI, STUDIO
(ANSA) – LONDRA, 8 GEN – Ci sono molti motivi per cui ammiriamo i pinguini: sopravvivono a temperature estreme, possono immergersi a grandi profondita’ e con la loro buffa camminata possono coprire distanze molto vaste. Ma la lista dei talenti non finisce qui: secondo un gruppo di scienziati tedeschi questi simpatici pennuti sarebbero anche campioni quando si tratta di defecare riuscendo a proiettare le loro feci con una tale forza da farle atterrare a 40 centimetri di distanza. I ricercatori dell’universita’ internazionale di Brema, la cui scoperta e’ stata pubblicata sul giornale scientifico britannico New Scientist, hanno osservato il pinguino antartico e il pinguino di Adelia puntare la loro estremita’ posteriori fuori dal nido e proiettare le loro feci bianche e rosa a grandi distanze lasciando una striscia bianca e sono arrivati alla conclusione che questa particolare capacita’ si sia evoluta nei pinguini per evitare di sporcarsi le penne e il nido. Tenendo conto della viscosita’ degli escrementi e della lunghezza della traiettoria gli scienziati hanno calcolato che questi uccelli riescono a generare una pressione pari a 60 kilopascal, che e’ ben quattro volte piu’ alta di quella che riesce a generare l’essere umano.

MESSICO: FEMMINA DI PANDA IN MISSIONE D’AMORE IN GIAPPONE
(ANSA) – CITTA’ DEL MESSICO, 18 NOV – Prima ‘missione
d’amore’ in Giappone per Shuan Shuan. La femmina di panda gigante nata nello zoo di Citta’ del Messico affrontera’ infatti tra circa tre settimane il suo primo viaggio a Ueno, in
Giappone, dove l’attende Ling Ling, un maschio di 18 anni per il quale gli esperti dello zoo locale stanno cercando da piu’ di tre anni una compagna. Ling Ling ha alle spalle tre ‘missioni’ in Messico, dove
pero’ ha collezionato tre clamorosi insuccessi. I tre viaggi d’amore del vedovo Ling Ling, rimasto l’unico panda in cattivita’ in tutto il Giapone dopo la morte della sua compagna Tong Tong, non hanno infatti dato i frutti sperati: non si e’ accoppiato con nessuna delle tre femmine ospitate nello zoo messicano. ”Stavolta ha l’eta’ giusta e speriamo che riesca a regalarci dei bei cuccioli”, hanno detto i responsabili dello zoo messicano, annunciando che Shuan Shuan partira’ ai primi di dicembre per il Giappone.
Shuan Shuan e’ la prima panda gigante a viaggiare dal Messico al Giappone a fini riproduttivi, secondo l’agenzia di stampa giapponese Kyodo. Se la missione di Shuan Shuan avra’ successo, il primo cucciolo sara’ destinato allo zoo di Chapultepec ed il secondo a quello di Ueno. Ling Ling, nato nello zoo di Pechino e scambiato con un cucciolo nato nello zoo giapponese di Ueno in occasione del ventennale della normalizzazione dei rapporti tra Cina e Giappone, avra’ a disposizione tre mesi di tempo per fecondare Shuan Shuan. Lo zoo di Chapultepec e quello di Ueno hanno dato il via nel gennaio del 2001 ad un programma quinquennale di fecondazione naturale dei panda ospitati nei due giardini zoologici. (ANSA).

GERMANIA, RAGNO ACCUSATO PER FURTI IN SUPERMERCATO
BERLINO, 11 novembre (Reuters) – La polizia tedesca nel tentativo di smascherare il presunto ladro di un supermercato, ha scoperto che il colpevole era un piccolo ragno che aveva attivato il sistema d’allarme mentre penzolava dalla sua ragnatela, hanno detto oggi le autorità.
“La polizia, il personale di sicurezza e il responsabile delle vendite, sono arrivati sul posto ma non sono riusciti a trovare segni di forzature. Poi hanno notato che un ragno era attaccato al sensore dell’allarme” ha detto un portavoce della polizia nella città orientale di Grimma.
La polizia ha messo il ragno in una zona in cui non c’erano sensori dell’allarme.

BERLINO, OBBLIGA IL CANE A FARE IL SALUTO NAZISTA
BERLINO, 15 ottobre 2003 (Reuters) – Un tedesco che ha insegnato al suo cane di nome Adolf ad esibirsi nel saluto nazista alzando la zampa destra è stato accusato secondo le leggi tedesche contro il nazismo, ha detto oggi un tribunale di Berlino.
La polizia ha iniziato le indagini dopo che alcune persone si sono lamentate di aver visto l’uomo con il braccio teso nel saluto nazi-fascista, mentre diceva al suo cane: “Adolf seduto, dammi il saluto!”, ha detto un portavoce del tribunale.
“Quando è stato interrogato dalla polizia, l’uomo ha ordinato al suo cane di dare agli agenti il saluto nazista”, ha aggiunto.
La Germania ha leggi ferre che proibiscono l’uso della simbologia nazista, ma l’uomo identificato solo come Roland T. secondo il giornale Bild, non aveva capito il motivo di tutta quell’agitazione.
“Mio padre era nella cavalleria e questo è il modo in cui sono stato cresciuto,” ha detto. Le foto apparse su Bild mostrano il cane, un pastore tedesco mentre alza la zampa tesa, mentre il suo proprietario sfoggia baffi di foggia nazista.
Roland T. è stato anche accusato di gridare il motto nazista “Sieg Heil” di fronte alla polizia, di indossare una t-shirt con l’effige di Hitler e di aver urlato “Heil Hitler” al mercato della città.

GB: SCONOSCIUTO RUBA PUPAZZO NEVE E GLI FA FARE GIRO MONDO
(ANSA) – LONDRA, 18 SET – Se a qualcuno capitasse di vedere un pupazzo di neve gonfiabile in posa per una fotografia in qualche localita’ turistica, per favore chiami la signora Helen
Bevan. Il suo pupazzo di neve di nome Frosty e’ stato rubato dal suo giardino due settimane prima di Natale e da allora la donna ha ricevuto le sue fotografie scattate in ogni angolo del mondo.
”Con tutto il mio affetto, Frosty”, cosi’ erano firmate le fotografie inviate alla donna da Tenerife, Antigua, Tailandia, Messico, Malesia ed Hong Kong. Dopo due settimane dalla sua
sparizione pero’, Frosty e’ ritornato a casa per festeggiare il Natale con la signora Bevan, di Tondu, nel sud del Galles. ”Ero allibita quando ho sentito bussare alla porta la sera di Natale ed ho trovato Frosty con una videocassetta legata in vita.
Qualcuno lo aveva filmato mentre beveva una birra al pub, mentre giocava a biliardo e faceva la spesa al nostro supermercato di zona”, ha raccontato la donna.
Ma a Capodanno, Frosty e’ sparito di nuovo e le fotografie hanno ricominciato ad arrivare. ”All’inizio le trovavo divertenti, ma sto diventando matta a forza di cercare di capire chi sia la persona che mi ha giocato questo scherzo. Frosty ha certamente viaggiato molto. Mi piacerebbe essere con lui” ha dichiarato la Bevan.
La donna e’ pressoche’ certa che Frosty si fara’ di nuovo vivo intorno a Natale e nel frattempo aspetta notizie del pupazzo giramondo. L’ultima sua tappa e’ stata Capri. (ANSA).

GERMANIA: AVVISTATO CANGURO A FRANCOFORTE,PROVENIENZA IGNOTA
(ANSA) – BERLINO, 29 AGO 2003- Un canguro e’ stato avvistato a Nidderau, a est di Francoforte e sta da ieri sera tenendo impegnati polizia e vigili del fuoco nel tentativo di catturarlo.
Secondo quanto reso noto oggi dalla polizia, l’animale deve essere scappato da qualche parte ed e’ stato avvistato lungo un binario ferroviario. Si ignora la sua provenienza. Un uomo ha telefonato dicendo di avere appena visto davanti casa un canguro ”che saltarellava”, ha spiegato un portavoce della polizia.
Da dove possa essere scappato e’ un mistero. Polizia e vigili del fuoco hanno cercato ”febbrilmente” ieri fino all’arrivo dell’oscurita’ di catturare il canguro il quale pero’ si e’ dimostrato ”piu’ veloce e adatto ai percorsi fuori strada” degli agenti. L’inseguimento proseguira’ anche oggi.

GB: TERRORIZZA PAESINO PER 48 ORE: CATTURATO TASSO AGGRESSIVO
(ANSA) – LONDRA, 14 MAG 2003 – Boris, un tasso particolarmente aggressivo, ha terrorizzato per due giorni un paesino del Regno Unito, attaccando e graffiando selvaggiamento chiunque gli capitasse a tiro.Per 48 ore la bestiola ha seminato il panico a Evesham (nella zona del Worcestershire, nel centro dell’Inghilterra), attaccando otto persone, cinque delle quali hanno avuto bisogno di cure mediche. Un uomo e’ stato morso al braccio in maniera cosi’ violenta da aver bisogno di punti di sutura. Solo dopo diversi tentativi gli addetti del comune sono riusciti a catturare il tasso. L’avventura di Boris e’ cominciata quando e’ scappato da un centro di studio sugli animali nel Worcestershire, dove da un anno viveva con un altro tasso, Mel. Secondo i responsabili del centro, l’animale sarebbe stato deliberatamente lasciato fuggire o addirittura rapito e successivamente abbandonato. (ANSA). Aspettando Duisenberg…

GERMANIA: CINGHIALE IRROMPE IN LETTO ANZIANO, MORDE E SCAPPA
BERLINO, 16 APR 2003 – Brutta avventura per una coppia di anziani tedeschi a Espelkamp, nell’ovest della Germania: un cinghiale ha sorpreso marito e moglie mentre, a letto, stavano facendo il loro riposino pomeridiano, ha morso l’uomo ed e’ fuggito.
Alcuni testimoni hanno spiegato alla polizia che il cinghiale si e’ scagliato contro la vetrata della camera da letto in cui la coppia riposava tranquillamente. Dopo aver rotto la vetrata, il suino selvatico insanguinato si e’ infilato nel letto, ha morso il marito che ha 71 anni ed e’ scappato. La polizia sta cercando l’animale, che e’ stato asetticamente descritto come ”robusto e di media statura”.

Lobby

Adotta Un Neurone

Parole e musica di Stefania Craxi, esponente politica da sempre caratterizzata da elaborazioni autonome ed originali:

Gianfranco Fini ”Non rappresenta la destra ne’ del governo ne’ di qualsiasi altra cosa: e’ rimasto alla corporazione o al piu’ trito doroteismo di marca Dc”. Lo dice Stefania Craxi nell’intervento con cui ha aperto a Rimini il convegno su ”L’Italia che reagisce” organizzato dalla ‘Giovane Italia’. (…) la figlia di Bettino Craxi suggerisce di guardare ”al caso di An”. ”Da quando e’ iniziata la corsa alla successione di Berlusconi – dice – Gianfranco Fini ha deciso di crescere. Ma, essendo egli sprovvisto di qualsiasi inventiva, non ha trovato di meglio che appoggiarsi ai poteri forti: prima la magistratura, poi la grande lobby ebraica, poi il sindacato del pubblico impiego, la Bankitalia di Fazio e la Confindustria di Montezemolo. Ha finito in tal modo per soffocare qualsiasi progetto di innovazione e di modernizzazione. La liquidazione di Tremonti ha poi gettato nel caos la politica economica del governo”.

Interessante il passaggio sulla grande lobby ebraica, ora che abbiamo appurato che il complotto pluto-giudaico-massonico è sempre tra noi, possiamo procedere…

Impareggiabile

Adotta Un Neurone

Notizia apparsa su l’Espresso, ma tratta dai resoconti parlamentari, quindi del tutto attendibile. La riportiamo per dimostrare che il nostro continuo riferimento al tema dei riflessi pavloviani non è una fissazione:

Il comunista italiano Oliviero Diliberto. La sua compagna di partito Katia Bellillo. I rifondatori Titti De Simone, Elettra Deiana, Graziella Mascia e Giovanni Russo Spena. E poi frotte di diessini e margheritini. Un po’ tutto il centrosinistra, insomma, il 30 luglio è incappato in una clamorosa gaffe, tanto più bruciante per quelli che della lotta al nucleare sono stati protagonisti. I deputati dell’opposizione, infatti, si sono espressi a favore “della riattivazione delle due centrali di Caorso e Trino Vercellese, nonché di un programma nucleare ai fini di calmierare i prezzi dell’energia elettrica”. Cos’è successo? Solo che un deputato forzista, Francesco Zama, ha presentato un ordine del giorno decisamente filonucleare sul quale il sottosegretario all’Industria, Giovanni Dell’Elce, ha espresso parere contrario. Nell’opposizione è scattato il riflesso condizionato e quindi ha votato compatta a favore, senza avere la minima idea di cosa stesse facendo.

Suggeriamo a Berlusconi di promuovere un massiccio programma di nazionalizzazione di interi settori economici, e di ridurre l’età pensionabile, forse così sarà possibile far passare le riforme…

Babbo Natale? Uno yeti psichedelico siberiano

Adotta Un Neurone

(di Giulio Gelibter)

(ANSA) – MOSCA, 23 DIC – Babbo Natale discenderebbe dal mitico Yeti nel quale resterebbero tracce del dio-bestia antico ”progenitore” degli sciamani siberiani che, in occasione del solstizio d’ inverno, portavano come regalo attraverso il tetto funghi allucinogeni? Questa immagine poco rassicurante del personaggio più popolare delle feste di fine anno emerge da ricerche di antropologi, etnobiologi e studiosi del folclore.

Lo Yeti, l’Abominevole uomo delle nevi, è stato segnalato in molte parti del mondo, dall’India alla Cina fino agli Usa e, da tempo immemorabile, in Siberia. Recentemente il biologo e alpinista russo Aleksander Semionov ha ritrovato sulle montagne siberiane dell’Altai, a 3.000 metri di altitudine, una gamba pelosa appartenente ad un essere che camminava in posizione eretta. Analisi successive, condotte dalla locale università di Barnaul, hanno escluso possa trattarsi di un orso, l’alternativa più probabile, o di altro animale vivente o scomparso. Il che lascia aperte per gli studiosi due sole ipotesi: o un ominide sconosciuto o uno Yeti.

Semionov, che in primavera continuerà le sue ricerche, ha detto di aver visto nello stesso luogo del ritrovamento ”grandi orme fresche” che sembrano quelle di uno Yeti.
L’antico essere riapparso nell’Altai risulta, agli esami scientifici, grande più o meno come un Homo Sapiens, ma con gli artigli e il corpo ricoperto di pelo rossiccio: l’immagine tradizionale degli avvistamenti dello Yeti, ma anche di quegli Uomini Selvaggi cui alcuni ricercatori fanno risalire l’origine di Babbo Natale, o del russo Nonno Gelo (Ded Moroz).
Se in Russia, come in Europa occidentale, un ruolo importante nella tradizione di Babbo Natale è attribuito a San Nicola, le credenze contadine fanno risalire Ded Moroz piuttosto all’antico Domovoi, lo spirito pagano che risiede nelle case fatte di pino e di abete e che viene chiamato ”Nonno”. Ma Nonno Gelo appare soprattutto come la sintesi positiva di divinità antico slave, Uomini Selvaggi come Zimnik, signore dell’inverno, e Karaciun, dio malefico del mondo sotterraneo.

L’ipotesi che la figura di Babbo Natale discenda da questi dei-bestia o Uomini Selvaggi è formulata in particolare dall’antropologa Phyllis Siefker nel suo libro ”Santa Claus, l’ultimo degli Uomini Selvaggi”, ovvero le divinità primitive che dominavano la vita delle campagne nel Medio Evo. Queste creature impressionanti ”coperte di pelo, fornite di gobba, simili a bestie”, scrive, erano furia e distruzione, ma anche ”responsabili della nascita, della crescita e della fecondità, e intime dei più profondi segreti dell’universo”. Dovevano, come il Rex Nemorensis dell’antico bosco di Nemi sacro a Diana, essere uccise davvero o simbolicamente affinché i cicli vitali continuassero. E da queste figure – che nella mitologia greca assunsero le sembianze di Pan, il dio caprone – emerse, secondo Siekfer, anche Santa Claus. E nelle cerimonie pagane, il dio-bestia, di cui resta traccia nel mito dello Yeti, era, scrive l’autrice, impersonificato dallo sciamano.

Ed è James Arthur, uno tra i più noti etnobiologi, a ricordare che “gli sciamani siberiani usavano e usano il fungo Amanita muscaria come un sacramento religioso” “Essi – dice – entrano attraverso un’apertura del tetto e portano questi funghi (allucinogeni) in grandi sacchi”. Sono vestiti di rosso e bianco, cioè i colori di Babbo Natale, ma anche dell’Amanita, che in Siberia cresce sotto pini e abeti. E le renne, che vivono nel Nord Europa e in Siberia e sono un altro importante simbolo del 25 dicembre, usano anche esse nutrirsi di questi funghi. E per questo, sembra suggerire l’autore, sono capaci di volare trasportando Santa Claus? Arthur continua ricordando che l’Amanita, al fine di non incorrere in un coma fatale, ma anche per rivelare i suoi effetti psichedelici, va mangiato dall’uomo dopo esser stato seccato o cucinato. E i siberiani, dice, seccano questi funghi davanti al fuoco: un’usanza sopravvissuta nel fatto di appendere calze bianche e rosse davanti al caminetto durante le feste.

E il fungo bianco e rosso è anche uno dei ciondoli più usati nelle decorazioni dell’albero di Natale. A confermare le ipotesi di Arthur ci sono gli studi di un altro etnobiologo della cultura psichedelica, Terence McKenna, autore di numerosi libri sull’argomento il quale ricorda che lo sciamanesimo è ”un insieme di tecniche la più importante delle quali è l’uso delle piante psichedeliche”.
E tali piante magiche sono usate specialmente durante il Solstizio d’Inverno, il giorno piu’ ‘oscuro’ dell’anno ma anche l’inizio della nuova ascesa della luce, il “Dies natalis invicti solis” dei romani da cui il nostro Natale discende.
Le sostanze psichedeliche viste non come una droga allucinatoria ma come un cibo degli dei, appartengono a quasi tutte le tradizioni religiose: dal soma indù alla manna mosaica fino all’amrita buddista e all’ambrosia greca. Ma di questo “cibo della conoscenza” solo in circostanze straordinarie l’uomo riusciva ad impadronirsi, o se ne vedeva offrire. Come Adamo ed Eva dal serpente nel Paradiso Terrestre. E come noi da Babbo Natale, suggeriscono studiosi e folclore. Ma in questo caso Santa (Claus) diviene piuttosto, dice Siefker, Satana.
(ANSA).

Leggi di Murphy dell’ufficio

Adotta Un Neurone

Legge di Slous
Se fai un lavoro troppo bene, ti rimarrà appiccicato.

Legge di Franko sul lavoro
Se ti piace quel che stai facendo, probabilmente lo stai facendo male.

Principio burocratico di Larson
Fare l’impossibile significa solo che il tuo capo lo metterà nel tuo mansionario.

Dilemma del genio
Nessun capo terrà mai un impiegato che ha sempre ragione.

Legge di Perkin
Una pacca sulla spalla è a pochi centimetri da un calcio nel sedere.

Legge di Raphel sul lavoro
Meno la gente ha da fare, più lentamente lo fa.

Legge di Chandler
Più porcherie sopporti, più te ne faranno.

Legge di Grande
Fai esattamente quel che farebbe il tuo capo se sapesse di cosa sta parlando.

Legge di Moseley
Gli incidenti accadono quando due persone tentano di essere intelligenti nello stesso momento.

Prima legge della lettera d’affari
Non fare mai due domande nella stessa lettera. La risposta discuterà di quella che ti interessa meno e non parlerà dell’altra.

Legge di Matsui sulle telefonate di lavoro
Quelli che telefonano con più pervicacia hanno le proposte meno interessanti.

Principio di Peter-Out
Dopo ogni aumento di stipendio, a fine mese avrai meno soldi di quanti ne avevi prima.

Legge di Soares sulla climatologia dell’ufficio
La riparazione del sistema di riscaldamento segna l’inizio della bella stagione.

Legge di Shadow
Un periodo di bel tempo senza precedenti verrà interrotto da improvvisi rovesci nel tuo giorno di ferie.

Assioma del vacanziere
Ti ammali sempre il secondo giorno di vacanza e guarisci il giorno prima di tornare al lavoro.

Legge di Robinson
Il signore a cui hai fregato il posto nel parcheggio è quello con cui devi fare il colloquio di lavoro.

Legge di Lampner per gli impiegati
Se uscite tardi dall’ufficio, non se ne accorgerà nessuno. Se uscite presto, incontrerete il vostro capo al parcheggio.

Massima dell’ufficio
Il telefono non suona mai quando non hai niente da fare.

Legge di Owen per le segretarie
Non appena ti siedi con una tazza di caffè caldo, il tuo capo ti chiederà di fare qualcosa che durerà fino a che il caffè non sarà freddo.

Legge di Otto
Starai sempre perdendo tempo quando il capo passa vicino alla tua scrivania.

Legge di Benchley
Chiunque può svolgere qualsiasi quantità di lavoro, purché non sia il suo.

Legge di Clyde
Se devi fare qualcosa e la rimandi abbastanza a lungo, ci sono buone probabilità che la faccia qualcun altro.

Legge di Chapman
Se non riesci a finire un lavoro nelle prime 24 ore, lavora di notte.

Corollario del corridoio
Puoi entrare da qualsiasi parte se hai un’aria seria e porti una cartelletta sottobraccio.

Regola di Harry
Se non sai che fare, cammina veloce e prendi un’aria preoccupata.

Regola di Thompson sui magazzini
Per assicurare l’immediata richiesta di uno scatolone, mettigli davanti qualcosa di grosso e pesante.

Regola dell’archivio
Non c’e’ nulla che non puoi archiviare sotto la voce “varie”.

Legge di Harrington
Una scrivania in ordine è segno di cassetti in disordine.

Legge di Scott sulle fotocopie
La leggibilità di una copia è inversamente proporzionale alla sua importanza.

Legge di Drawin
La felicità non favorisce il lavoro

Leggi di Murphy sulla burocrazia

Adotta Un Neurone

Regola di Young sulla delega:
Quando vuoi spostare una gatta incinta, prendi la gatta e lascia che sia lei a occuparsi dei gattini.

Regola di Planer
Un’eccezione concessa diventa un diritto intoccabile la prossima volta che si presenta la necessità.

Regola di Acheson sulla burocrazia
I memorandum non si scrivono per informare il lettore ma per proteggere lo scrittore.

Regola di Robert sul management aziendale
I titoli valgono più dei fatti.

Principio di Grizzard sui cani da slitta
Solo il cane davanti vede il panorama.

Principio di Prince
La gente che lavora seduta guadagna di più di quella che lavora in piedi.

Postulati di Steiner
1. Negli affari, come negli scacchi, il vincitore è quello che commette il penultimo errore.
2.Nelle riunioni d’affari, la qualità principale é saper sbadigliare tenendo la bocca chiusa.
3.La coerenza é l’ultima spiaggia della gente senza immaginazione.
4.Le sciocchezze prendono più tempo delle cose importanti perché ne sappiamo di più.

Regola di Weller sui finanziamenti
Non ammettere mai che la tua attività ha spazio, budget e personale sufficienti.

Legge di Wilson
La posizione gerarchica di una persona é in proporzione inversa alla velocità con cui parla.

Massima di McCarthy
L’unica cosa che ci salva dalla burocrazia è la sua inefficienza.

Legge delle cariche
Più lungo è il nome della carica, meno importante è la carica.

Legge di Van Roy
Una riunione non sostituisce una soluzione.

Regola di Robert
Una burocrazia efficiente è il maggior pericolo per la libertà.

Regola del moto browniano delle burocrazie
E’ impossibile capire da lontano se i burocrati coinvolti nel tuo progetto sono semplicemente seduti sulle mani o stanno cercando di pararsi il culo.

Addendum di Heisenberg
Se ti avvicini a un burocrate abbastanza per capirlo, il burocrate reagirà alla tua osservazione parandosi il culo.

Legge di Bodrug
Nessuno ha mai eretto un monumento a un comitato

Legge di Trahey
Non far mai cadere una buona idea su un tavolo di riunione. Diventerà della riunione.

Principio di Peterson
Non rimandare mai la fine di una riunione o il principio di una cena.

Nona legge di Horwood
L’acquisizione di conoscenza dall’esperienza è un’eccezione

Ottava legge di Horwood
Nei sistemi complessi, non c’è relazione tra l’informazione raccolta e le decisioni prese.

Regole di Chapman sui comitati
1. Non arrivare mai puntuale: ti prenderanno per un principiante.
2.Non dire nulla finché il comitato non è quasi finito: ti prenderanno per un saccente.
3.Sii il più vago possibile: non offenderai nessuno.
4.Se hai dubbi, proponi che venga nominato un sub-comitato.
5. Sii il primo a proporre un aggiornamento della seduta: diventerai molto popolare, perché è quello che volevano gli altri.

Legge di Moseley
Il comportamento dei manager si basa sul mito che la futura espansione organizzativa risolverà la passata incompetenza istituzionale.

Quinta regola del successo sul lavoro
Tieni il fiato del capo del tuo capo lontano dal collo del tuo capo.

Terza legge della produttività
Quando i capi parlano di aumentare la produttività, non parlano mai di sé.

Regola di Robertson sulla burocrazia
Più risoluzioni prendi per risolvere un problema, peggiore diventa.

Leggi di Anderson sulla sopravvivenza dei subordinati
1. Non aver ragione troppo spesso;
2.Meglio accettare i consigli che darli;

Legge di McGeary
Più rumore fanno un uomo e un motore, meno potenti sono.

Seconda legge dell’azienda
Qualsiasi azione per cui non c’è spiegazione logica, verrà denominata “politica dell’azienda”.

Legge di Chapman
Non diventare insostituibile. Se non ti possono sostituire, non possono neppure promuoverti.

Legge di Owen
Se sei bravo, faranno fare a te tutto il lavoro. Se sei veramente bravo, lo farai fare a qualcun altro.

Legge di Levin
Non si può fare nessun lavoro seguendo le regole.
Corollario: aver fatto un lavoro non è una buona scusa per non aver seguito le regole.

Legge delle concentrazioni aziendali
In ogni fusione di aziende, l’azienda risultante fornirà qualità e servizi inferiori.

Corollari
1.Più grande è l’azienda che compra, minore sarà l’attenzione ai progetti in corso prima dell’acquisto.
2.Quando dicono che non si perderà nessun posto di lavoro, mentono.

Assioma di Adler
Il linguaggio è ciò che ci rende diversi dagli animali inferiori. E dai burocrati.

Regola di Sanrio sulla distribuzione dei finanziamenti
Le prime spese di un nuovo finanziamento gestito da un sistema burocratico saranno usate per espandere quel sistema.

Legge di Gammon
In un sistema burocratico, ad ogni aumento delle spese corrisponde un calo di produttività.

Legge di Nies
Lo sforzo prodotta da una burocrazia nel difendere un errore è in proporzione diretta alle dimensioni dell’errore.

Legge di Herbert
Una burocrazia è un’organizzazione che ha elevato la stupidità al rango di religione.

Legge di Phillips sui comitati
Gli unici cambiamenti accettati senza problemi sono in peggio.

Commento di Cock
Un comitato è un vicolo cieco in cui le idee vengono adescate e silenziosamente strangolate.

Prima legge di Maynard sui comitati
L’efficienza di un comitato è inversamente proporzionale al numero dei suoi membri.

Legge di Coblitz Un comitato riesce a prendere decisioni più stupide di ognuno dei suoi membri.

Legge di Wolinski
Lavoro d’equipe significa perdere la metà del proprio tempo a spiegare agli altri perché hanno torto.

Go to Top