Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Category archive

Economia & Mercato - page 212

La Società dei Proprietari

George W.Bush ha solennemente affermato di volere che l’America diventi una società di proprietari. Prescindendo, per ora, dalla reale possibilità di concretizzare tale visione, cosa significa ciò, concretamente? E’ noto da molto tempo (ne scrisse già Aristotele) che gli individui tendono a prendersi maggiore cura delle cose che possiedono personalmente. Chi è proprietario dell’abitazione in… Leggi tutto

Sanità e mercato, si può

La ragione dell’elevato costo dell’assicurazione sanitaria individuale risiede in quella che gli economisti chiamano “selezione avversa”. Questo fenomeno, che è alla base dei casi di fallimento del mercato, si verifica ogni volta che uno dei due potenziali contraenti dispone di informazioni migliori rispetto all’altro. Quest’ultimo tenterà di difendersi facendo cose che di solito impediscono alle… Leggi tutto

Evoluzione della specie

Quale è il legame tra fascismo e socialismo? Secondo Ludwig Von Mises, essi rappresentano stadi di un continuum di controllo economico, che inizia con l’intervento sul libero mercato, si muove verso irregimentazione e rigidità crescenti, marcia verso il socialismo al crescere dei fallimenti dell’intervento pubblico, e termina in dittatura. Ciò che ha caratterizzato la variante… Leggi tutto

Economia & Mercato/Esteri

Pessimi razzolatori

Un recente sondaggio inglese ha incoronato Noam Chomsky come il più importante intellettuale vivente al mondo. Per fornire il proprio contributo alla designazione, Tech Central Station pubblica un estratto del libro di Peter Schweizer Do As I Say (Not As I Do): Profiles in Liberal Hypocrisy. Uno dei temi più ricorrenti nell’opera di Chomsky è… Leggi tutto

Sussidi e gattopardi

Gli Stati Uniti hanno offerto di ridurre del 60 per cento la “misura aggregata di supporto” ai propri agricoltori, purché Unione Europea e Giappone taglino i propri sussidi dell’83 per cento: l’offerta dell’Unione Europea è per un taglio del 70 per cento. Le apparentemente generose offerte hanno suscitato aspettative di un esito positivo dei negoziati… Leggi tutto

Economia & Mercato

Val più un’immagine…

Da Deutsche Bank Research un interessante confronto visuale tra le economie di India e Cina, che tenta di identificare le principali similitudini e differenze tra i due paesi. Oggi, il prodotto interno lordo pro-capite cinese è circa 2.2 volte quello indiano (espresso in dollari statunitensi e a parità di potere d’acquisto), mentre alla fine degli… Leggi tutto

Economia & Mercato/Esteri

Il ritorno dell’Old Labour?

Quando si discetta amabilmente di produttività del settore pubblico, magari legando ad essa incrementi retributivi, come nel più classico specchietto per le allodole dell’elettorato, occorrerebbe sempre avere sottomano dei dati statistici, che permetterebbero di esprimersi con maggiore cognizione di causa. Nel Regno Unito, da un’analisi delle statistiche ufficiali effettuata da una casa d’investimento emerge che,… Leggi tutto

Scogli

La richiesta di amministrazione controllata (negli Stati Uniti la procedura si chiama Chapter 11) da parte di Delphi, il fornitore di componentistica nato nel 1999 dallo spin-off di General Motors, ha avviato un dibattito tra economisti e politici su squilibri e rischi del sistema-paese Stati Uniti. Secondo i pessimisti, il 2005 segna l’inizio dell’era dell’allontanamento… Leggi tutto

Economia & Mercato/Esteri

Un Cancelliere sotto scacco

Se Gordon Brown è l’indiscusso erede alla successione della premiership di Tony Blair, gran parte del merito va alla sua provata abilità come Cancelliere dello Scacchiere. Il Labour ha impostato gran parte dell’ultima campagna elettorale enfatizzando (non senza ragione) i positivi risultati economici conseguiti in quasi un decennio. Tony Blair ha elogiato il suo collega,… Leggi tutto

Distorsioni

Nei giorni scorsi Stefan Tangermann, direttore del dipartimento Alimenti, Agricoltura e Pesca dell’Ocse, ha annunciato che la sua organizzazione ha quantificato l’entità dei trasferimenti totali dai governi al settore agricolo, nel 2003, a 92 miliardi di dollari negli Stati Uniti, lo 0.84 per cento del prodotto interno lordo. Per l’Unione Europea a 15 membri tale… Leggi tutto

Voce del verbo normare

José Manuel Durao Barroso, presidente sedicente liberista della Commissione Europea, ha deciso di dichiarare guerra alla iper-regolamentazione: questa settimana il commissario europeo all’Industria e Impresa, Guenther Verheugen, presenterà una lista di 69 proposte legislative in corso di elaborazione, individuate in una lista di oltre 200 bozze di direttiva, che verranno eliminate prima di raggiungere lo… Leggi tutto

Economia & Mercato/Esteri

Autolesionismo fiscale

La Francia è l’unico paese del G7 a tassare i patrimoni. Fin qui, nulla di male. Ma molti francesi, grazie al brillante andamento del mercato immobiliare negli ultimi anni, si stanno scoprendo benestanti. Nemmeno il tempo di congratularsi con il proprio ego per questa brillante riuscita sociale, ed ecco la tegola: a plusvalenze teoriche corrispondono… Leggi tutto

Olivernomics

Finalmente svelata l’identità del ghost-writer di Eugenio Scalfari e Paul Krugman: “Well ladies and gentlemen, we’re not here to indulge in fantasies, but in political and economic reality. America has become a second rate power. Our trade deficit and fiscal deficit are at nightmare proportions.” Gordon Gekko, Wall Street, 1987 Leggi tutto

Economia & Mercato/Esteri

I tempi della politica

Le elezioni tedesche consegnano all’Europa un paese bloccato a metà del guado, timoroso di abbandonare gli antichi e non più sostenibili privilegi di welfare, ma assediato dalla concorrenza fiscale dei paesi di nuovo ingresso nell’Unione Europea. Quello che è evidente è che la Germania non potrà permettersi una stagnazione in stile italiano ma, soprattutto, questo… Leggi tutto

Immigrazione: economia e ideologia

Secondo alcune recenti evidenze di ricerca, l’immigrazione professionalmente qualificata eserciterebbe effetti positivi sull’economia statunitense, mentre quella di soggetti dequalificati influirebbe negativamente. In particolare, gli immigrati appartenenti alla prima categoria andrebbero a ricoprire ruoli professionali di difficile reperibilità sul mercato del lavoro interno, contribuirebbero ad un utilizzo più efficiente della base di capitale e alla crescita… Leggi tutto

Massoni, ebrei e satanassi assortiti

Quello che segue è un frammento di un’intervista de Il Riformista a Guido Crosetto, responsabile credito ed esperto economico di Forza Italia, ascoltatissimo da Tremonti e Berlusconi, più volte relatore alla finanziaria, autentico appassionato di condoni fiscali. Fosse per lui, ne lancerebbe uno alla settimana, e ne lascerebbe aperti i termini fino al giorno del… Leggi tutto

Discussioni/Economia & Mercato

Contro la flat-tax

Il titolo di questo post, oltre a non rappresentare fedelmente il nostro pensiero, è volutamente provocatorio. Lo utilizziamo per gettare un sasso nella piccionaia delle adesioni entusiastiche, e spesso acritiche, con cui il tema della tassazione proporzionale del reddito personale viene accolto in questo periodo da quella parte di opinione pubblica che si definisce di… Leggi tutto

Economia & Mercato/Italia

Adiconsum, l’ignoranza regna sovrana

Ieri l’Istat ha pubblicato il dato preliminare relativo all’inflazione italiana in agosto. I prezzi al consumo, dato nazionale per l’intera collettività (NIC) crescono del 2 per cento su base annua, contro il 2.1 per cento di luglio. Pubblicata anche la variazione dell’indice dei prezzi alla produzione, in rialzo del 3.6 per cento annuale. Anche questo… Leggi tutto

Think-tank progressista cercasi

In un recente articolo Kevin Hassett, direttore degli studi di politica economica dell’American Enterprise Institute ed ex-consigliere economico del candidato repubblicano John McCain alle presidenziali del 2000, analizza le circostanze che in anni recenti hanno condotto al dominio repubblicano sulla scena politica americana, a confronto con l’elaborazione culturale e programmatica che i Democratici (non) sono… Leggi tutto

Il partito-azienda

Nei giorni scorsi, Unipol ha depositato in Consob il prospetto relativo alla propria offerta pubblica d’acquisto su Bnl. Abbiamo letto, durante tutto il mese di agosto, le sdegnate dichiarazioni di Fassino, che ha replicato stizzito agli “alleati” (dagli amici mi guardi iddio…) che rimproveravano ai diessini l’eccessiva spregiudicatezza e disinvoltura negli affari economici, e la… Leggi tutto

Go to Top