Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Category archive

Gallery

Puntate il dito, non la luna

Mentre monta l’isteria collettiva sulle liste dei debitori insolventi di MPS e di ogni banca che abbia ricevuto aiuto pubblico, in un clima che, a giudicare dai social network, regredisce direttamente agli anni ruggenti di Mani Pulite (ad ennesima conferma che gli italiani non impareranno mai nulla dalla storia), è utile analizzare la proposta contenuta in un editoriale di Luigi Zingales sul Sole del 10 gennaio. Talmente bizzarra da sembrare perfidamente geniale.

Leggi tutto

Il miracoloso orto di Dibba

Con qualche ritardo, ma comunque il giorno successivo alla pubblicazione sul blog di Beppe Grillo della versione integrale e “tradotta bene“, un commento all’intervista che Alessandro Di Battista ha rilasciato al quotidiano conservatore tedesco Die Welt. Non un evento epocale, solo la conferma di quanto questi ragazzi siano profondamente confusi. Ciò premesso, a poco serve indagare se siamo di fronte a persone mosse da grande slancio ideale ma del tutto naif oppure ad un gruppo, orchestrato da un’organizzazione aziendale, che ha trovato la pietra filosofale per trasformare la rabbia in voti, prima del collasso finale di un paese che gioca disperatamente con la realtà.

Leggi tutto

Il narratore incompreso

“Tutti gli indicatori dicono che i cittadini non stanno notando nessuna discesa delle tasse. Eppure c’è, eppure è evidente per gli addetti ai lavori, eppure nessun governo ha fatto quanto noi sulle tasse”. Lo scrive Matteo Renzi nella sua newsletter Enews. “Sulle tasse, dove ho sbagliato?”, si domanda il premier. E interpella i suoi lettori: “Gli italiani pensano che le tasse siano aumentate. C’è qualcosa che non funziona, che dite? Mi aiutate a capire dove ho sbagliato? L’email la sapete: [email protected]

Leggi tutto

Saluti e catene

Gallery

«Un aspetto che mi interessa è la forza del simbolo e il simbolo stesso è sempre stato presente nelle mie opere»
«Forse anche perché l’opera stessa per me potrebbe o meglio dovrebbe avere come massima ambizione quella di diventare un simbolo…a certe opere questo è riuscito (l’urlo di Munch ad esempio ). Nelle mie opere amo anche mettere una vena umoristica e una certa ilarità delle nostre azioni»
«La storia dell’uomo e la storia dell’arte mi hanno sempre comunque appassionato e soltanto con uno sguardo più lucido del nostro tempo guardiamo al passato con più obiettività cogliendone oltre all’aspetto tragico anche i paradossi e le contraddizioni»

Leggi tutto

Anno Tremila

Gallery

Impressionante artwork in 3D di Radoslav Zilinsky del 2007, “The World“, che immagina un possibile futuro polarizzato. Città tecno-utopiche protette da muraglie circondate da un resto del mondo che vive in una sorta di Medioevo. Qui la risoluzione originale dell’opera, che è 3500 x 4668.

Leggi tutto

Isole

Gallery

Arnold BoecklinL’isola dei morti (1880)

Ci sono, in questo quadro, degli elementi essenziali che vengono utilizzati dal pittore per alludere a qualche altra cosa.
Ci sono il mare, le rocce, i cipressi, la barca: questi sono gli elementi reali, ma Boecklin con questi vuole farci sentire il silenzio, vuole farci sentire l’immobilità della Morte e anche, forse a suo modo, la sua bellezza, perchè questo era il modo di sentire di Boecklin, così ognuno di noi può proiettare su questo quadro gli elementi inconsci della propria psiche relativi al problema della Morte, ciascuno a modo suo ma in un modo che è compreso da tutti. Leggi tutto

Go to Top