Rassegna Stampa

Abbanniate, abbanniate, il dissesto arriverà

26 November 2014 Economia & Mercato

Ieri a Ballarò abbiamo appreso che quello che ha fregato questo paese è il liberismo. Senza scomodare i massimi sistemi della cosmologia, l’uomo della strada potrebbe chiedersi perché il più colpito dal virus è stato un paese che conserva venature di socialismo borbonico (giusto per non scontentare nessuno), ma sono dettagli.

Il settimanale – 22/11/2014

22 November 2014 Rassegna Stampa

La realtà erode lentamente ma inesorabilmente le eteree fondamenta del castello renziano; Per fortuna il premier può contare sull’assoluta dedizione delle sue discepole piazziste, alcune delle quali incarnano la missione alta e nobile della politica: quella senza pelo sullo stomaco né altrove; Per l’ormai rigoglioso capitolo dell’immaginazione al potere, e per rappresentare degnamente maggioranza ed […]

What a wonderful world

19 November 2014 Adotta Un Neurone

“Diciotto miliardi di tagli alle tasse”, “diritti per tutti”, e soprattutto itrecentomiliardidijuncker, detta così, tutta d’un fiato, come un hashtag. E’ il meraviglioso mondo di Pina Picierno, laureata in scienze della comunicazione con una tesi sul linguaggio politico di Ciriaco De Mita (“il mio mito“) ed attualmente entusiasta programmatrice neurolinguistica del renzismo voodoo. E’ così […]

Il settimanale – 15/11/2014

15 November 2014 Rassegna Stampa

La domanda è sempre quella: l’Italia è danneggiata a causa di complotti o perché ha accumulato un enorme “patrimonio” di inaffidabilità? Serva Italia (sostantivo, non verbo): ne parlava già Dante Alighieri, ce lo ricorda Renato Brunetta; Intanto, gli italiani sono sempre più agiati, sin dai redditi di poco superiori alla sussistenza. Perché a noi quello che […]

Buchi, eredità, ipoteche

13 November 2014 Economia & Mercato

Puntata di Omnibus La7 di oggi, condotta da Alessandra Sardoni con Sergio Chiamparino (Pd, presidente della giunta regionale del Piemonte), Filippo Taddei (responsabile Economia e Lavoro, Pd), Sergio Rizzo (Corriere della sera), Angela Mauro (L’Huffington Post) ed il vostro titolare. Si è parlato, tra le altre cose, degli affanni delle regioni di fronte al taglio […]

Il settimanale – 8/11/2014

8 November 2014 Rassegna Stampa

Duemilaquindici, odissea nello strazio: Questa settimana, nel magico mondo delle stime economiche, abbiamo preso la macchina del tempo e fatto un viaggetto a ritroso di un anno; Poi abbiamo purtroppo scoperto che la manovra italiana per il 2015 (anno in cui il governo Renzi andrà all in) non è espansiva, contrariamente a quanto un po’ tutti […]

Il settimanale – 1/11/2014

1 November 2014 Rassegna Stampa

Abbiamo scoperto che dalla Leopolda escono visioni. Soprattutto lisergiche; L’Italia è scalabile, scoprì Renzi. Il risparmio dei suoi sudditi lo è molto di più; Piccola correzione ai saldi della legge di Stabilità, per trattare con la Commissione Ue. La conferma che la lingua italiana è sempre più malleabile, sotto il renzismo; Una manovra che taglia 18 […]

I manganelli della realtà

30 October 2014 Discussioni

Puntata di Omnibus La7 di oggi, condotta da Alessandra Sardoni con Carla Cantone (SPI-Cgil), Ernesto Carbone (Pd), Alberto Orioli (Il Sole 24 Ore), Corrado Passera (Italia Unica), Claudio Tito (La Repubblica), ed il vostro titolare. Dalle cariche della polizia agli operai di AST ieri a Roma alla Legge di Stabilità, al potenziale effettivo delle cosiddette […]

Il settimanale – 25/10/2014

25 October 2014 Rassegna Stampa

Dopo la televendita, dalla versione finale del ddl Stabilità emergono alcuni punti fermi. Ad esempio, che è una manovra massimamente “italiana”, e come tale nociva; E’ soprattutto una macchina del tempo: un tripudio di tasse oggi, moltissime delle quali indecentemente retroattive, ma ancor di più domani, con un cappio che ci si stringerà attorno al […]

Il settimanale – 18/10/2014

18 October 2014 Rassegna Stampa

E venne la settimana della legge di Stabilità. Il premier stacca tutti alla campanella dell’ultimo giro e fa lievitare il soufflé, spiazzando i propri convincimenti (che hanno un’emivita di un paio d’ore, di solito) ed alcuni neo-keynesiani multiconvertiti della propria coalizione; Ma forse Renzi è rimasto autenticamente keynesiano, nella malintesa interpretazione del lungo periodo. O forse mediceo, chissà; […]