Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Che mangino sovranità

A quasi un anno e mezzo dal referendum, e ad altrettanto dal termine di uscita dalla Ue ex articolo 50 del Trattato di Lisbona, il Regno Unito prosegue a trascinarsi da un proclama all’altro, senza riuscire a schiodare il negoziato con l’Unione. Dopo innumerevoli proclami, minacce, blandizie, teoremi, castelli in aria, ipotesi di proroghe, bizantinismi,… Leggi tutto

L’idea francese di una patrimoniale sui terreni edificati

L’ipotesi di interventi di finanza pubblica straordinaria per abbattere lo stock di debito non è certo esclusiva italiana, anche se negli scorsi anni da noi ci sono state numerose elaborazioni, tutte riconducibili alla nota categoria dell'”ingegneria finanziaria per disperati”. È di questi giorni l’elaborazione partorita da France Stratégie, think tank pubblico transalpino che riporta direttamente al… Leggi tutto

Professionisti a titolo gratuito per la PA, una pratica opaca ed anticompetitiva

di Luigi Oliveri Egregio Titolare, in Italia spesso si vaneggia di una presenza molto forte di iper liberismo, puntualmente smentita da scelte economiche di portata decisamente opposta e da decisioni giurisprudenziali non poco sorprendenti. Ultima tra queste, la sentenza del Consiglio di stato Sezione V, 3 ottobre 2017, n. 4614, la quale, in estrema sintesi… Leggi tutto

Tassi di recupero 2

Nuove norme Bce su sofferenze bancarie, molto rumore per nulla o quasi

di Massimo Famularo Egregio Titolare, preso atto che la pubblicazione dell’ultimo addendum alle linee guida per la gestione dei NPL, pubblicate lo scorso marzo dalla Banca Centrale Europea, ha offerto ai commentatori nostrani l’occasione di fare sfoggio delle più raffinate doti nell’antica arte dell’orazione “Cicero pro domo sua”, appare oltremodo opportuno provare a valutare nel… Leggi tutto

Rassegna Stampa

Il settimanale – 7/10/2017

La bomba esplode in settimana: quei cattivoni della vigilanza della Bce stanno tendendo una trappola alle povere banche italiane, quelle solidissime e che mietono successi da alcuni mesi. Certamente un caso di killeraggio su commissione, con i mandanti chiaramente invidiosi dei nostri prodotti tipici; Evoluzione della propaganda: ma voi ricordate che missione del Jobs Act… Leggi tutto

Giù le mani dal “tesoretto” delle nostre sofferenze

Come prevedibile e previsto, l’onda di piena dello sdegno patriottico bancario per la proposta della vigilanza Bce sulle sofferenze si sta gonfiando col passare delle ore. I giornali italiani sono a maggioranza turgidi d’ira contro l’organismo guidato da Danièle Nouy, che ardirebbe prevedere veri e propri piani d’ammortamento per le sofferenze, fissati a due-tre anni… Leggi tutto

Economia & Mercato/Italia

E l’Italia promuove il turismo sanitario

Oggi la Farnesina ha lanciato un’iniziativa che si inserisce nel solco dei tentativi di attrarre capacità di spesa in Italia, per aumentare le risorse a disposizione della comunità nazionale. Si tratta di una forma del tutto peculiare di export, che si affianca a quello della nostra manifattura, dei nostri prodotti agricoli e del nostro turismo.… Leggi tutto

Giù le mani dalle valorose sofferenze bancarie italiane

Non si può mai stare tranquilli, signora mia. Non abbiamo neppure fatto a tempo a rallegrarci col presidente dell’Abi per il taglio netto delle sofferenze del sistema bancario italiano (conseguito con modalità non esattamente esaltanti ma son dettagli), che subito quei cattivoni della vigilanza Bce tornano alla carica per infliggerci nuove emicranie sullo stesso tema.… Leggi tutto

Economia & Mercato/Italia

Boom di contratti precari: sicuri che il Jobs Act sia stato un successo?

So che siete stanchi del dibattito sull’attribuzione dei meriti per la creazione di occupazione in Italia: lo sono anch’io, quanto e più di voi. Ma penso sia comunque utile valutare il fenomeno e contestualizzarlo nel quadro della ripresa congiunturale europea, che è innegabile e discretamente vigorosa. Poi, la politica è l’arte delle correlazioni spurie, come… Leggi tutto

Rassegna Stampa

Il settimanale – 30/9/2017

La triste parabola di disincanto dell’ultima reincarnazione di una perniciosa subcultura italica… …che è quella stessa che ostacola una grande opportunità per le nostre esportazioni di eccellenza con gli abituali frusti argomenti no-global unidirezionali; In Germania cresce la frangia ultrapopulista di estrema destra ma soprattutto sta per arrivare al governo un grosso problema per gli… Leggi tutto

Il rinvio della ratifica del CETA ed i piccoli opportunisti autolesionisti

Il Senato italiano ha deciso, ieri l’altro, di rinviare a tempo indeterminato la ratifica del CETA, il trattato commerciale tra Canada ed Ue, approvato lo scorso febbraio dal Parlamento europeo ed entrato in vigore in modalità provvisoria (ma molto tangibile) dallo scorso 21 settembre per gli ambiti di competenza normativa comunitaria. Tutto è partito da… Leggi tutto

Macron e la Grand Strategy per la Potenza Europa

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha illustrato in un lungo discorso tenuto alla Sorbona la sua lista dei desideri per l’Europa che verrà. Si tratta di enunciati di larga massima, pressoché privi di indicazioni operative, e non poteva essere altrimenti. Il punto centrale è che la “Nuova Europa” di Macron potrebbe effettivamente essere una struttura… Leggi tutto

Che Germania ci attende

Dopo le elezioni tedesche, s’impone anche per me la partecipazione al grande gioco degli aruspici. Che sarà della costruzione europea, ora? Che Germania è uscita dalle urne? Che accadrà alla povera Italia, alle sue anestetiche illusioni ed ai suoi lisergici autoinganni? Ah, saperlo. Ma forse si intuisce. Leggi tutto

La Fed normalizza la politica monetaria, ma l’inflazione continua a latitare

di Mario Seminerio – Il Fatto Quotidiano La Federal Reserve ha comunicato che da ottobre inizierà il processo di progressivo decumulo dei titoli acquistati durante la crisi e che ne hanno quadruplicato il bilancio, portandolo a 4.500 miliardi di dollari. Inoltre, i membri della banca centrale statunitense non escludono entro fine anno un ulteriore rialzo… Leggi tutto

Discussioni/Italia

Il non-necrologio del M5S

Ora che il lavacro di democrazia digitale ha incoronato a furor di bit Luigi Di Maio come candidato del M5S alla presidenza del consiglio, e dopo l’ultimo di una lunga ed ormai logora serie di colpi di teatro da parte di Beppe Grillo, che negli ultimi anni si è reso protagonista di una vera a… Leggi tutto

Rassegna Stampa

Il settimanale – 23/9/2017

L’improbabile “criptovaluta unica europea” (sic) e l’irresistibile pulsione italiana a creare moneta dal nulla, in un modo o nell’altro: la storia tende a ripetersi; Arrivano le elezioni e non ho niente da promettere? Non è detto, pensate al mezzo milione di dipendenti pubblici che andranno in pensione nei prossimi anni, e sbavate; Pier Carlo Padoan… Leggi tutto

Go to Top