Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Blog - page 3

Commentate, commentate, qualcosa resterà

Italia

Oggi ci è caduto l’occhio su una ricerca Google compiuta da un lettore. La chiave di ricerca era

“Postare commenti su Phastidio”

Ora, se con questa frase si intendeva cercare di capire il modo per scrivere commenti riguardanti questo sito, siete evidentemente liberi di farlo ovunque, anche sui muri della vostra città. Se invece si intendeva capire come commentare su questo sito, ricordiamo che i commenti “tradizionali” sono chiusi. Ma se avete un blog potete commentare usando i trackback (qui sempre aperti, come un fruttivendolo coreano a NY), come spesso fa lei. Basta aggiungere al permalink del post che vi interessa l’estensione

/trackback/

Leggi tutto

Economisti, silete

Economia & Mercato/Italia

Come se non bastassero le previsioni “a posteriori” di Tremonti, che ha sempre capito assai poco delle dinamiche di questa crisi (ma non essendo un economista, ciò è evidentemente veniale), ora abbiamo anche i blogger che salgono in cattedra. Una cattedra piuttosto affollata, a dire il vero. Poco da aggiungere rispetto a quanto già fatto da Lakeside Capital, che è economista, quindi dovrebbe essere privato dei diritti civili e politici, secondo alcuni piccoli replicanti-politicanti della blogosfera di centrodestra. Quello che è piuttosto buffo è che sia possibile criticare una scienza sociale per il fatto che, nello spazio di alcuni mesi, abbiamo avuto una repentina inversione delle dinamiche macro globali.

Leggi tutto

Congiunturale e tendenziale

Italia

Nel mese di ottobre, Phastidio.net ha registrato 17.603 visitatori unici, per un totale di 27.348 pageviews. Siamo a +51 per cento su settembre 2008 e +157 per cento su ottobre 2007. Il dato non include i lettori via feed, soprattutto considerando che, da qualche settimana, il feed di Phastidio è integrale, e quindi non richiede di transitare dal browser per leggere l’articolo.

Un ovvio ma non meno sentito ringraziamento ai lettori.

Per la precisione

Economia & Mercato

Secondo dati elaborati da Bloomberg, dall’inizio della crisi creditizia le istituzioni finanziarie della regione America (di fatto, quasi esclusivamente gli Stati Uniti), hanno effettuato svalutazioni e riconosciuto perdite su crediti per 410,4 miliardi di dollari e raccolto capitale per 342; l’Europa ha registrato 222 miliardi di perdite e svalutazioni e ricapitalizzato per 276,6; l’Asia ha contabilizzato perdite per 25,4 miliardi e raccolto capitale per 22,4.

Leggi tutto

Go to Top