Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Blog - page 3

Controcorrente

in Economia & Mercato/Italia

Abbiamo (quasi) tutti letto, nei giorni scorsi, della non-intervista di Alessandro Gilioli (l’Espresso) a Beppe Grillo, in relazione alla preparazione del V2-Day, il prossimo 25 aprile, contro la “casta dei giornalisti”. Ora, come la pensiamo qui su Grillo dovrebbe essere noto. Fa strategie di comunicazione mirate ad un target culturalmente medio-basso, cioè populismo, neo-qualunquismo e cospirazionismo all’amatriciana. Fa tenerezza vedere i politici affannarsi dietro alle sue intemerate, lisciargli il pelo e tentare di ridurre i danni mentre i più “riflessivi” tra i suoi adepti si fanno intervistare esibendosi nella scimmiottatura di Flores D’Arcais e dichiarando, con involontario umorismo, “noi siamo cittadini pensanti”.

Leggi tutto

E’ online il blog del Referendum elettorale

in Italia

Lo trovate a questo indirizzo. E oggi trovate anche l’analisi di Giovanni Guzzetta sulla mossa di Silvio Berlusconi:

“Veltroni e Berlusconi sono pertanto di fronte ad una enorme responsabilità. Il loro dialogo è fondamentale per determinare gli scenari futuri. Se avranno coraggio potranno trovare un accordo per salvare il bipolarismo e semplificare la politica italiana con una legge elettorale che consenta a ciascuno dei grandi partiti di competere per il governo senza il ricatto di coalizioni rissose e inconcludenti.
Se prevarrà la paura di perdere e la paura della competizione vera, sceglieranno una legge elettorale che non faccia vincere nessuno, ma anche non lo faccia perdere. Un sistema nel quale l’esito delle elezioni sia un pari e patta, che restituisce ai partiti lo scettro del potere di fare e disfare i governi dopo le elezioni.”

Per parte nostra, segnaliamo che Veltroni parla dell’importanza di intervenire anche sui regolamenti parlamentari. Mancano dettagli operativi, ma se si riferisce all’adozione di misure per impedire la proliferazione post-elezioni dei gruppi parlamentari, ne saremmo oltremodo lieti e segneremmo un punto a suo favore.

Il Protocollo dei Savi di Francoforte

in Adotta Un Neurone/Economia & Mercato/Unione Europea

E’ risaputo che, in tempi di accresciuta incertezza e di stravolgimenti del quadro di certezze con cui si è lungamente convissuto, le teorie cospirazioniste trovano fertile terreno di coltura. Per questo non ci sorprende esserci imbattuti, questa mattina, in un delirante post che ritiene all’opera un diabolico disegno cospirazionista ordito in collaborazione nientemeno che tra la Banca Centrale Europea e una non meglio identificata “estrema sinistra”. Con tanto di bullet points sulle tappe della cospirazione. Ad esempio, leggiamo che la Bce sarebbe portatrice di una politica di “paleocapitalismo finanziario fondata sulla ipervalutazione della valuta per attirare capitali“.

Leggi tutto

Esageriamo

in Rassegna Stampa

Questo mese Phastidio si trova al secondo posto nella classifica dei “blog politici” di Wikio. Ogni classifica è un gioco, spesso da ragazzi, come dimostrano le giravolte algoritmiche di Blogbabel, ma fa sempre piacere essere davanti ad Antonio Di Pietro :-)

Come che sia (e come da copione), grazie a tutti. Soprattutto a Mark, il nostro hosting provider, che in ottobre è impazzito ad ampliare ogni tre giorni la nostra bandwidth

Mario, ora fai svegliare anche loro

in Italia

La maledizione di Scalfarotto ha colpito ancora. Il blogger dei ‘ggiovani, quello che “votatemi che c’ho trentacinque anni“, ha fatto un flop, o meglio uno splash onomatopeicamente paragonabile ad un suo leggiadro tuffo con spanciata. Un dato piuttosto interessante, nel lavacro di democrazia partecipata della primaria del Partito democratico, è che il buon Adinolfi, a dati ancora provvisori (e con tutta probabilità destinati a rimanere definitivi, come dimostra l’esperienza della Primaria 2005), avrebbe preso un numero di voti di poco superiore a quello delle firme da lui presentate per la candidatura. Con buona pace dei “sondaggi” all’amatriciana che lo davano ora al 3, ora al 7 per cento (parole, musica e stime sue, s’intende).

Leggi tutto

Facciamolo capire anche a loro

in Discussioni/Italia

Gianluca Neri dovrebbe e potrebbe avere più rispetto per gli aspiranti commentatori del suo blog che sono visivamente svantaggiati. Quindi, per dimostrare di essere un vero e buon progressista, oltre a procurarsi il nastro color zafferano (e non rosso, mi raccomando) per la Birmania, dovrebbe e potrebbe agire per combattere lo spam in modi meno discriminatori di quelli utilizzati attualmente sul suo popolarissimo sito. Per questo, sarebbe utile evitare di segnalare nuovi software che utilizzano captcha ottici per combattere lo spam.

Leggi tutto

Finalmente

in Discussioni/Italia

Christian Rocca scrive un pezzo interamente condivisibile, e anche di più, prendendosela con i foglianti (e non solo con loro) che hanno lanciato furiosi anatemi contro il fenomeno dei blog al solo fine di parlar male dell’ultimo Savonarola d’accatto che la Provvidenza ha donato all’Italia. Rocca scrive, ad esempio, che non è possibile generalizzare tra le tipologie di blog, che sono davvero molte. E che occorre distinguere, almeno in questa circostanza e citando Marshall McLuhan, tra mezzo e messaggio. Il blog in quanto tale è banalmente un conduttore di pensieri, riflessioni, umoralità viscerali, notizie, analisi. Ci sono molte tipologie di blog per altrettante tipologie di blogger, e fare del neoluddismo, come Stefano Di Michele sul Foglio, prendendosela con la tecnologia in quanto tale è una grossa sciocchezza (o stronzata, per riprendere il titolo dell’articolo di Rocca).

Leggi tutto

Una legge per i blog? No grazie, bastano i codici esistenti

in Discussioni/Italia

Dichiarazione di Mario Seminerio e Piercamillo Falasca del centro studi Epistemes

Durante l’odierna seduta del question time, l’on. Crapolicchio dei Comunisti Italiani ha invitato il Governo ad intraprendere iniziative normative volte a regolamentare il fenomeno dei blog. Sulla scorta della prima sentenza di condanna per “diffamazione on-line” inflitta in Italia (nello specifico dal Tribunale di Aosta il 26 maggio scorso), l’esponente del Pdci ravvede la necessità di “individuare un punto di equilibrio fra il diritto di ciascuno ad esprimere il proprio pensiero e la necessità di punire chi utilizza quella libertà per offendere altri.” Continua a leggere su Epistemes

Ottovolante

in Economia & Mercato/Rassegna Stampa

Per chi, come noi, lavora sui mercati finanziari, ogni scoppio di volatilità rappresenta un momento di risveglio, dopo il letargo dei trend eterni ed immutabili. Ecco perché ringraziamo (malgrado tutto), l’esplosione ribassista sui mercati azionari e del credito, che ha innescato specularmente una forte ripresa delle quotazioni dei titoli di stato, visti come rifugio sicuro. Per questo vi invitiamo a seguire il sito, curato dal vostro titolare e dal collega JCF, che in questi giorni ci appare ben più stimolante delle beghe terzomondiste del cortile italiano e dei suoi petulanti blogger candidati al nulla. In particolare, questo post spiega la tempesta perfetta di ieri.

Lascia e raddoppia

in Italia

Happytrails, il blog di Carlo Stagnaro, ha chiuso oggi i battenti. Ma, sempre oggi, l’Istituto Bruno Leoni (di cui siamo fieri collaboratori, diciamola tutta) ha lanciato due nuovi blog tematici: Liberalizzazioni e Realismo Energetico. In essi potremo leggere, tra gli altri, anche i contributi di Carlo, che continuerà così il suo dialogo con i lettori e la sua attività professionale di promozione delle idee liberiste. Aggiornate i vostri bookmark!

Il cimitero dei blog

in Discussioni/Italia

Se vi capita di passare dalle parti del professionale network di blog non meno professionali, date un’occhiata alla sidebar di destra, e cliccate sul link “In cerca d’autore“. Troverete il cospicuo numero di blog non più attivi sulla professionale piattaforma. Nella stragrande maggioranza dei casi, gli autori di quei blog hanno deciso di portare altrove le proprie idee e la propria creatività, riappropriandosi del proprio ruolo di blogger. Hanno scelto di non dover destinare la metà degli introiti pubblicitari prodotti dalle visite al proprio blog alla sovrastruttura di middlemen che hanno deciso di stare un passo indietro nello stato dell’arte, puntando su una piattaforma (Movable Type Enterprise) a pagamento ed in rapida perdita di quote di mercato rispetto alla gratuita WordPress.

Leggi tutto

Nuovo sito per i salmoni

in Italia

E’ online il nuovo sito dei Riformatori Liberali, lo trovate a questo indirizzo. Il nuovo sito è realizzato con WordPress (deo gratias), dispone quindi finalmente di feed e trackback e sarà auspicabilmente dotato di antispam Akismet, anziché degli odiosi captcha ottici, che rendevano il vecchio sito inaccessibile alle persone non vedenti, ipovedenti, dislessiche, daltoniche e (molto più banalmente) miopi. Questo per quanto riguarda lo spam robotizzato, s’intende. Per lo spam umano, che ha minato e mina il vecchio sito di RL (che finora gira in parallelo al nuovo), occorrerà maggiore attività di filtro da parte del webmaster del nuovo sito. Perché essere liberali non vuol dire permettere a chiunque di venire ad urinare sui pixel di casa propria. Speriamo che i salmoni abbiano finalmente assimilato questo concetto.

La risposta di Claudio Risé

in Discussioni

…alle nostre domande potete leggerla qui. Potete consentire o dissentire da essa, ovviamente. Noi un’idea ce la siamo fatta, ma non la esporremo per non indurre bias in alcuno. Il nostro obiettivo prioritario, come dichiarato nel post precedente, è quello di porci e porre domande per tentare di capire. L’unica cosa che vorremmo pregarvi di fare, in caso disponiate di un blog o di altri strumenti atti a veicolare il vostro pensiero, è di evitare di partire per la tangente, e scrivere farneticazioni neocospirazioniste come quelle che abbiamo letto negli ultimi giorni, in base alle quali esiste un unico, ininterrotto filo nero che parte da Risé, e passa attraverso il Ku Klux Klan, i fondamentalisti omofobici americani, le turbe psichiche dell’assessore regionale lombardo Prosperini, gli esperimenti del dottor Mengele, il mistero dell’Area 51, l’estinzione dei Maya. La nostra è solo una richiesta, ovviamente, sentitevi liberi di dar sfogo alla vostra creatività, in un senso o nell’altro. Anche questo serve alla promozione dell’individuo.

Claudio Risé è davvero omofobo?

in Discussioni

Chi scrive ha conosciuto un giovane che dieci anni fa, poco più che adolescente, tentò il suicidio. Questo giovane era tormentato dall’incapacità di vivere la propria omosessualità. Dimesso dall’ospedale, egli decise di sottoporsi a psicoterapia. Oggi, quel giovane ha accettato la propria omosessualità, e compare in pubblico con il proprio compagno, senza alcun problema.

Questo è un caso di cui abbiamo avuto conoscenza diretta, crediamo ne esistano altri. Casi di sofferenza, anche acuta. Negare ciò equivale a negare la realtà. Possiamo chiederci cosa determini questa sofferenza ed incapacità di accettare la propria condizione. Per alcuni, essa è il frutto di irrisolti conflitti interiori, ha cioè una dimensione “privata”, nel senso che è da ricondurre al vissuto soggettivo ed alla storia individuale, inclusa quella familiare. Per altri, questo conflitto interiore sarebbe frutto dei condizionamenti che la società impone sui singoli, il sistema valoriale che è posto a protezione della riproduzione della specie. Non esiste, crediamo, separazione netta tra queste forme di condizionamento culturale, poste in un continuum dal micro al macro.

Leggi tutto

E’ triste

in Italia

E’ triste leggere e non capire, essendo privi degli strumenti per farlo. E’ triste buttare tutto in caciara perchè si è così irresistibilmente provinciali e autenticamente italiani. E’ triste voler giocare al piccolo oracolo in maniera surrogatoria di proprie frustrazioni intellettuali. E’ triste. Ma è Reale.

Nuovo sito su economia e mercati

in Rassegna Stampa

Parte ufficialmente oggi Macromonitor, un nuovo blog dedicato all’analisi delle tendenze macroeconomiche ed ai mercati finanziari globali. Il sito è realizzato con il contributo di alcuni professionisti operanti sul mercato dei capitali e nella gestione del risparmio. Tenteremo di fare divulgazione su temi complessi, in modo rigoroso ma comprensibile. Ai lettori il giudizio sulla riuscita di questo esperimento. Il sito rappresenta uno sviluppo ed un ampliamento dei temi trattati da Macrotrend.

Se siete operatori professionali sul mercato finanziario e volete collaborare al sito, sotto nickname, inviateci un vostro breve profilo, specificando quale area vorreste coprire.

Spazzatura, ma professionale

in Adotta Un Neurone/Italia

Oggi vi segnaliamo uno scoop, scoperto da una professionale collaboratrice del professionale network di blog parimenti professionali, specializzato nell’utilizzare avvocati per impedire ad un economista professionista di scrivere su temi economici. La nostra professionale blogger-detective ha scoperto che l’uomo impiccato a Baghdad lo scorso 30 dicembre potrebbe non essere Saddam Hussein. A conferma di questa tesi, la nostra professionale detective segnala alcuni incontrovertibili elementi di prova: i celeberrimi nei di Saddam Hussein, che sarebbero misteriosamente scomparsi poco prima dell’esecuzione, come si evince dall’immagine qualitativamente perfetta, per nulla sgranata e ripresa in condizioni di eccellente illuminazione che la nostra professionale detective allega al proprio post; i piedi del cadavere, che “nel sudario ha i piedi divaricati, dritti, rilassati mentre nei morti per impiccagione sono tesi con le punte all’indietro, rigidi”. Qui, come prova documentale, la nostra professionale cospirazionista allega ben due link alla home page dell’Ansa. Da ultimo, è vero che c’è un cadavere nel lenzuolo (ohibò!), ma sappiamo che Saddam aveva tanti sosia, che diamine! Ma allora, perchè questa messinscena con morto?
Leggi tutto

Dal produttore al consumatore

in Discussioni/Italia

Il dizionario De Mauro della lingua italiana fornisce i seguenti significati all’aggettivo professionale:

1a relativo alla professione in generale o alla professione che si esercita: orientamento p., esperienza p., competenze professionali; 1b che costituisce una professione: qual è la sua attività p.?; 2 formato da coloro che esercitano la medesima professione: associazione p.; 3 di persona, molto abile, preparata e seria nell’esercitare la propria professione o il proprio mestiere: un truccatore p. | di modo di agire, di tono della voce e sim., serio, che rivela competenza: atteggiamento p.; 4 di attrezzatura, apparecchio e sim., tecnologicamente sofisticato, destinato a essere utilizzato nell’esercizio di una professione o di un mestiere: macchina fotografica p.; 5 dir., di delinquente abituale, che vive, anche solo parzialmente, dei proventi ricavati dai reati compiuti.

Lo scorso gennaio, il titolare di questo sito ha deciso di aderire ad un’iniziativa che definiva se stessa come network di “blog professionali d’informazione”, ed ha aperto su tale network un sito specializzato nell’analisi dei dati macroeconomici provenienti dalle maggiori aree, sviluppate ed emergenti, del pianeta. Lo scorso ottobre, stante l’insoddisfazione per l’involuzione di quella che si dimostrava vieppiù come una semplice piattaforma generalista di blog, simile a molte altre, abbiamo deciso di lasciare il network, dandone comunicazione al gestore. Siamo stati telefonicamente contattati dalla garrula pierre di tale network che, stracciandosi le vesti per la disperazione (“oggi non è una bella giornata”, sob) ci ha invitati a riconsiderare la nostra decisione, promettendo imprecisate iniziative di “rilancio” per un blog che certo non ha mai avuto l’ambizione di uscire da un’audience di nicchia.

Leggi tutto

Campagna contro i captcha ottici

in Discussioni

Da Perla una iniziativa per abbattere una delle più odiose barriere all’accessibilità web: i captcha ottici, che inibiscono l’accesso a non vedenti, ipovedenti e (più spesso di quanto si pensi) anche ai vedenti, assimilandoli agli spam-robot.
Abbiamo già avuto modo di dare un piccolo contributo al superamento di questa tipologia di captcha introducendo il contact form con antispam rappresentato dalla risposta ad una semplice domanda. Per un esaustivo approfondimento della problematica, consigliamo la lettura di questo eccellente articolo.

Facciamo nostro l’auspicio espresso da Perla:

Grazie anche a tutti coloro che vorranno diffondere questo post facendolo giungere soprattutto a chi, in assoluta buonafede, non è ancora consapevole di avere issato una barriera contro qualcuno nella dimensione più libera del mondo, chiamata internet.

Go to Top