Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Cesare Damiano

Combattete anche voi il neoliberismo con i prepensionamenti

in Adotta Un Neurone/Discussioni/Economia & Mercato/Famous Last Quotes/Italia

Mentre il sindacato tenta l’ultimo assalto alla crivellata diligenza dei conti pubblici, chiedendo muovi trenini elettrici a beneficio di pensionandi e pensionati, non poteva mancare a sostegno la voce stentorea del lobbysta dei pensionati, al secolo Cesare Damiano. Che ieri è tornato a perorare la causa offrendo una chiave di lettura aggiuntiva, deliziosamente ideologica, di quelle di una volta, come ormai non si leggono più neppure nelle bocciofile di Fiom e circoli intitolati a Michele Bakunin. Perché il momento è cruciale, e tutto aiuta a combattere il pestilenziale liberismo che avvolge la nostra povera penisola.

Leggi tutto

Cessazione continua

in Adotta Un Neurone/Economia & Mercato/Famous Last Quotes/Italia

La perla neolinguistica del giorno vi è gentilmente offerta dal presidente della Commissione Lavoro della Camera, Cesare Damiano (Pd, dissenziente rive gauche), il quale sente già una struggente nostalgia per l’istituto della cassa integrazione perpetua, ed ha quindi deciso di dare alla medesima una chance per restare in vita. A noi viene una sola constatazione, con simili premesse: scordatevi la riforma universale degli ammortizzatori sociali. Oppure preparatevi ad essere scuoiati vivi in termini di tasse per pagare lo status quo.

Leggi tutto

Il gioco del cerino

in Economia & Mercato/Italia

”Condivido l’opinione espressa dal ministro Sacconi circa la necessità di applicare fino in fondo la riforma delle pensioni prevista dal protocollo del 23 luglio del 2007. La nostra battaglia d’autunno sui temi sociali si muoverà in questa direzione, per il pieno rispetto dei contenuti concordati con le parti sociali”. Lo afferma Cesare Damiano, viceministro del Lavoro del governo ombra del Pd.

“Questo vale per la normativa dei lavori usuranti e per i cosiddetti coefficienti di trasformazione. A questo proposito – prosegue l’esponente democratico – occorre ricordare che la loro revisione era prevista nel 2005, ma il governo Berlusconi non la attuò, lasciandola in eredità al centrosinistra”. ”Noi – aggiunge l’ex ministro – abbiamo definito questo complesso capitolo che riguarda le pensioni del sistema contributivo definendo, tra l’altro, una nuova cadenza temporale per la revisione dei coefficienti dai precedenti 10 anni agli attuali 3 anni. La prima revisione stabilita è prevista con effetto dal primo gennaio del 2010”.

Damiano si augura che ”l’esecutivo nomini una commissione di esperti del governo e delle parti sociali entro la fine di quest’anno, per approfondire questa tematica, come prevede il protocollo”.

Ecco uno splendido esempio di rilettura della storia (con la minuscola) a proprio uso e consumo.

Leggi tutto

Go to Top