Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Corruzione

Incalzati dal dissesto

Oggi, su LeoniBlog, un commento di Francesco Ramella allarga lo sguardo sul desolante panorama degli investimenti infrastrutturali pubblici italiani, e su quello che sinora è stato il loro disastroso rendimento per la collettività in termini di distruzione di risorse, abbattimento del tasso di crescita potenziale dell’economia, crescita diretta ed indiretta del debito pubblico, contributo allo stabilirsi di una robusta vox populi secondo cui tutto quello che è spesa pubblica, anche negli investimenti, è una bestemmia. Riusciremo a creare una discontinuità storica?

Leggi tutto

Vantaggi della sovranità monetaria

Uno su tutti: pagare tangenti in una moneta che possiamo stamparci in casa, visto anche l’esito positivo di alcuni recenti esperimenti su scala ridotta. In subordine, se non dovessimo riuscire a tornare sovrani, potremo sempre proseguire nel commendevole tentativo di espungere gli investimenti infrastrutturali dal calcolo del rapporto deficit-Pil europeo. Perché si sa che c’è grande fame di investimenti pubblici, e basta con questo liberismo sfrenato che ci sta impoverendo. La tragedia italiana è che affamare la bestia non funziona, in questo paese, ma non per i motivi che si pensano comunemente. Con o senza risvolti penali.

(Avvertenza per profeti ed esegeti: questo è un post di amaro cazzeggio. Rilassatevi e proseguite tranquilli nelle vostre teorizzazioni sul “complotto esterno” in danno della Patria)

Non fermare la Severino

Famous Last Quotes/Italia

«Fare i grilli parlanti è uno sport molto praticato. Io devo fare autocritica; anch’io appartenevo ad una categoria di grilli parlanti. Quando non mi occupavo di fare le leggi, ad ogni legge che usciva la mia critica era pronta, era forte. Ma bisogna passare qui dentro, e per qui dentro intendo qui tra di voi, con noi, per capire la fatica che c’è dietro ad ogni provvedimento, la necessità di conquistarsi la fiducia di tutti su ciò che si propone»

Paola Severino, ministro di Grazia e Giustizia, 17 ottobre 2012

Questo è il maggiore problema del paese, “passare là dentro”, tra un dardeggiante editoriale neoclassico ed un comizietto taumaturgico.

Cosa accomuna la grande finanza e la cleptocrazia italiana?

Economia & Mercato/Italia

Risposta facile: l’elevata propensione all’innovazione per aggirare vincoli e tutto quanto si frappone tra l'”agente” ed il profitto. Fateci caso: il problema sono gli appalti pubblici e le revisioni di costo in corso d’opera? Li si mette sotto controllo (forse), ma solo per scoprire che, all’improvviso, esplodono le “consulenze esterne”, perché nella struttura è insorto un improvviso deficit di competenze specialistiche. Si mette sotto controllo l’esborso in consulenze? Ecco esplodere le spese di “comunicazione”, perché viviamo nella società della partecipazione consapevole, ed i cittadini “devono sapere”. Ad esempio, che si spendono milioni di euro per abbonarsi alle più disparate agenzie di stampa, quelle che rilanceranno i proclami del cleptocrate di turno.

Cosa verrà, dopo? Al momento non lo sappiamo, ma Wall Street ai nostri borsaioli in colletto bianco fa un baffo. E’ la natura “liquida” e cangiante dell’innovazione finanziaria e del fund raising. Perché “i costi crescono, signora mia“. E comunque sia chiaro che abbiamo vissuto sopra i nostri mezzi: troppi centurioni, in effetti.

Arcipelago Gulash

Adotta Un Neurone/Italia

Quest’oggi sulla Pravdania, come la chiama su Twitter Dario Di Vico (e probabilmente non solo lui), un irripetibile pezzo sulla disperata lotta leghista contro la tirannide stalinista italica. Non fate silenzio di fronte al carnefice, o il carnefice vi annichilirà. Alzatevi e guardate negli occhi il vostro carnefice: potreste sconfiggerlo ed ottenere un “esilio di libertà”, seguendo le orme di Alexander Solženicyn.

Leggi tutto

Benvenuti in viale Tanzania

Famous Last Quotes/Italia

Siamo tutti garantisti. Epperò:

“Meglio investire fuori dall’ambito euro: per il Carroccio le corone danesi sono più sicure dei titoli spazzatura”. E quanto alla Tanzania, “lì la Lega non ci ha investito neanche una lira. Scusate, un euro”: è quanto afferma Francesco Belsito, tesoriere della Lega in una intervista al quotidiano La Padania. (Ansa, 17 gennaio 2012)

Leggi tutto

Anche in Italia le banche falliscono

Italia

Lo sappiamo da sempre, solo che nel credito si chiama liquidazione coatta amministrativa. Ma in Italia le banche non falliscono per la crisi, bensì per motivi differenti. Oggi succede al Credito Cooperativo Fiorentino, la banca presieduta da Denis Verdini. Non è un fulmine a ciel sereno, chi legge questo sito conosce la vicenda da quasi due anni. Ieri succedeva alla banca leghista Credieuronord, e anche in quel caso non a causa di una crisi economico-finanziaria, globale o nazionale. Lo spread viene calcolato anche su questo, sappiatelo.

Un futuro assai poco sostenibile

Famous Last Quotes/Italia

Pare che qualche manina (o manona) abbia fatto pervenire a l’Espresso i riscontri di una nutrita serie di non meno corposi bonifici che il tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, avrebbe fatto pervenire alla fondazione di Francesco Rutelli, denominata Centro per il futuro sostenibile (di certo non per i contribuenti italiani), creata all’indomani dell’uscita di Rutelli dal Pd, per fondare Alleanza per l’Italia. Un totale di 866.000 euro da novembre 2009 a luglio 2011. Cioè – ribadiamolo – in un periodo in cui Rutelli era uscito dal Pd, e quindi teoricamente non avrebbe dovuto ricevere nulla da una sigla partitica (la Margherita) che con lui nulla più c’entrava. Ovviamente al netto di contenziosi patrimoniali che sempre in questi casi si creano, visto che i fuoriusciti rivendicano una quota del malloppo tesoretto comune.

Leggi tutto

Oligarchie neoclassiche

Discussioni/Italia

Sul Financial Times, un interessante commento dello scrittore e giornalista Misha Glenny sulle modalità operative con le quali la “rapace oligarchia” greca sta divorando il paese, nell’ultimo atto della tragedia di un popolo depredato. La dinamica, tuttora non sufficientemente evidenziata da media e commentatori, è piuttosto semplice.

Leggi tutto

1 2 3 5
Go to Top