Inflazione

Inflazione emergente

10 October 2014 Economia & Mercato

Al mondo non esiste solo la disinflazione che volge in deflazione, quella che attualmente interessa i paesi sviluppati. C’è una parte del pianeta, e sono tutti paesi emergenti, che soffre di alta e crescente inflazione. Del fenomeno si è accorto anche il Fondo Monetario Internazionale, nel suo ultimo Global Financial Stability Report.

Recessioni fatte in casa, o della Tafazzinomics

6 October 2014 Economia & Mercato

Il Financial Times segnala che le piccole e medie imprese giapponesi si troverebbero in condizioni congiunturali piuttosto problematiche, e questo avrebbe spinto il governo di Shinzo Abe a prendere posizione, con atti amministrativi e l’abituale moral suasion nei confronti delle grandi conglomerate, affinché “diano una mano”. Sono gli effetti collaterali della struttura produttiva di un paese […]

Marciare divisi per dire idiozie uniti

15 July 2014 Adotta Un Neurone

Come ogni mese, al momento della pubblicazione del dato di  inflazione, ecco le sedicenti associazioni dei consumatori che si esibiscono nel lancio dell’agenzia, attraverso abituale copia-incolla. Una variazione sul tema è che le associazioni hanno ormai deciso di diversificare la propria offerta di mercato. E l’effetto è ancor più esilarante.

L’inflazione di Pavlov

30 June 2014 Adotta Un Neurone

Pubblicata oggi da Istat la stima preliminare dell’indice dei prezzi al consumo di giugno, che mostra una variazione mensile dello 0,1% e tendenziale dello 0,3% secondo l’indice nazionale riferito all’intera collettività. L’indice euro armonizzato è dello 0,1% mensile e 0,2% annuale. Alcune considerazioni “serie” ed altre assai meno.

Giappone, ex paradiso dei pensionati

17 June 2014 Economia & Mercato

Ieri il premier giapponese, Shinzo Abe, ha illustrato gli aggiornamenti alle linee guida della sua ormai mitologica “terza freccia”, quella delle riforme strutturali che dovrebbero liberalizzare molti ambiti di attività economica ed innalzare per questa via il potenziale di crescita dell’economia. Oggi arriva un’ulteriore indicazione da parte del ministro delle Finanze, Taro Aso, che riporta […]

Germania, Pasqua di disinflazione

3 June 2014 Economia & Mercato

Ieri è stata pubblicata la stima preliminare dell’indice dei prezzi al consumo tedeschi per il mese di maggio. Come confermato anche dal dato di stamane per l’intera Eurozona, si è avuta una sorpresa negativa, con la variazione mensile in calo dello 0,1% calcolata sul paniere dell’Ufficio Statistico nazionale tedesco e dello 0,3% su base euro-armonizzata. […]

Venezuela, dollari o morte

8 May 2014 Economia & Mercato

Sono stati di recente pubblicati i dati finali del Pil 2013 del Venezuela. Mostrano un incremento dell’1,3%, che farebbe la gioia di un governo europeo (prescindendo dalla fallacia che conta il raffronto col Pil potenziale, per capire se si sta realmente crescendo), ma si confronta con una crescita del 5,6% per il 2012. Il fatto […]

Euro-divergenze inquietanti

14 March 2014 Economia & Mercato

I dati di febbraio sull’indice dei prezzi al consumo euro-armonizzati sembrano indicare l’emersione di una tendenza che, col senno di poi, appare persino banale. Ci sono paesi dell’Eurozona che sono in deflazione o stanno per entrarvi, ed altri che sembrano viaggiare verso la normalizzazione delle dinamiche di prezzo. Al primo gruppo appartengono i paesi in […]

Argentina, se si chiama aggiustamento un motivo c’è

10 February 2014 Adotta Un Neurone

Quello che vedrete in calce a questo post è l’andamento sulla borsa statunitense di YPF, la compagnia energetica che il governo argentino ha espropriato un paio di anni addietro agli spagnoli di Repsol, e che ora il governo di Cristina Kirchner sta tentando di riportare nel consesso degli investitori internazionali, per ottenere capitali stranieri necessari […]

Ok, il prezzo è giusto

16 January 2014 Adotta Un Neurone

Il fantasmagorico ex autista di autobus divenuto capo-tipografo del Venezuela, al secolo Nicolas Maduro, ha annunciato una grande iniziativa per combattere l’inflazione. La tragicommedia prosegue.