Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Spesa-Pubblica - page 16

Dalla quantità alla qualità

Secondo Juergen Stark, membro del comitato direttivo della Banca Centrale Europea, alcuni governi europei potrebbero tagliare la propria spesa pubblica di oltre un quarto e riuscire ancora a fornire servizi pubblici di elevata qualità. Secondo il banchiere centrale, che è consapevole che la sua analisi potrebbe essere vista come un’ingerenza nella sovranità della politiche fiscali nazionali, il taglio della spesa pubblica dall’attuale media del 47.6 per cento del pil ad un 30-35 per cento potrebbe spingere la competitività in Europa permettendo ai governi di continuare a fornire servizi pubblici di qualità. Il punto centrale dell’analisi di Stark è il recupero di efficienza nell’erogazione di servizi pubblici, e quindi della pubblica amministrazione. Per Stark, la riduzione della spesa pubblica senza depauperare la qualità dei servizi sarebbe anche funzionale alla riduzione della pressione fiscale e fornirebbe incentivi all’offerta di lavoro e d’impresa, oltre ad attrarre investimenti diretti esteri.

Leggi tutto

1 14 15 16
Go to Top