Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Università

La lenta agonia del paese che divorò se stesso

in Discussioni/Economia & Mercato/Italia

L’Italia marcia a tappe forzate verso una costosa ma inevitabile transizione. Mentre le coorti dei «privilegiati» (in termini di protezioni lavorative e pensionistiche) andranno assottigliandosi, emergerà una forza lavoro estremamente flessibile e a basso costo, vale a dire priva di gran parte dei diritti di cui hanno beneficiato le generazioni italiane successive al dopoguerra.

Se si tratterà anche di una forza lavoro mediamente scolarizzata e istruita dipenderà soprattutto dalla capacità di preservare un sistema educativo e universitario in grado di competere con quello dei Paesi con i quali ci dobbiamo confrontare, oltreché di mantenere e rafforzare criteri di accesso all’istruzione sufficientemente egualitari. Ovviamente la gravità di questa crisi è destinata a lasciare cicatrici profonde.

La condizione lavorativa dei giovani laureati italiani è sempre più simile a quella dei non laureati: la prospettiva di impieghi sottoqualificati e sottoretribuiti rispetto all’investimento in capitale umano compiuto dalle famiglie è un potente disincentivo a proseguire il percorso formativo. Una tendenza che eserciterà un influsso negativo di lungo periodo sulla nostra crescita economica. – (La cura letale, pag.161)

Appunto.

La privatizzazione dei concorsi pubblici

in Discussioni/Italia

Su noiseFromAmerika, Michele Boldrin riprende ed amplia l’atto di accusa di Roberto Perotti contro le modalità di assegnazione di due cattedre di ordinario all’Università di Roma Tre. I due posti, uno in diritto tributario e l’altro in economia, appaiono concessi per decisione del ministero (cioè del ministro Mariastella Gelmini), e ristretti a chi fosse già ordinario, attraverso il meccanismo del trasferimento.

Leggi tutto

Università e ricerca: rompere i vecchi schemi

in Discussioni/Italia/Riletture/Unione Europea

Se volete avere una illustrazione molto sintetica ed altrettanto efficace dei meccanismi perversi che determinano la lievitazione del costo del personale nelle università italiane, leggete qui.

Se volete avere alcuni suggerimenti operativi sul modo di aumentare le risorse a disposizione degli atenei e della ricerca in generale, reperite il già citato libro di Alesina e Giavazzi, Goodbye Europa. Troverete, tra le altre cose, un breve elenco di ciò di cui necessita l’Europa per uscire dalla propria stagnazione, che è culturale prima che economica. Noi di seguito vi riproduciamo il punto dell’esalogo relativo ad università e ricerca: Leggi tutto

Go to Top