Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Vendola

Dissonanza cognitiva rossa la trionferà

in Adotta Un Neurone/Esteri/Famous Last Quotes/Italia

All’indomani della vittoria elettorale di Alexis Tsipras in Grecia, con gli stessi assai poco presentabili alleati ultranazionalisti di destra, e mentre ci chiediamo in che modo lo Tsipras 2 sarà differente dallo Tsipras 1, scorgiamo sulla stampa italiana la ola di gioia di Nichi Vendola, un uomo, un perché. La vittoria di Tsipras ci regala un momento decisamente alto della poetica vendoliana. Finanche alticcio.

Leggi tutto

Grandi misteri d’Italia

in Adotta Un Neurone/Economia & Mercato/Italia

Mentre il mondo celebra (si fa per dire) il quinto anniversario del collasso di Lehman, nella piccola e cenciosa periferia dell’impero, dove le giornate trascorrono tra l’attesa per un misterioso video di un anziano signore (che da vent’anni spaccia illusioni in non modica quantità) e le battute da pievano di paese di un giovin signore che ambisce a succedergli per tirar fuori il sopracitato cencioso paese da un gramo avvenire che è frutto pressoché integrale del troppo tempo perso a leggere fiabe, un fremente tribuno della plebe dal lieve difetto di dizione ma dall’immaginifico vocabolario fornisce il suo contributo alla comprensione della crisi, con sublime approccio maieutico.

Leggi tutto

Nichi Tafazzi, harakiri non è un buon business

in Adotta Un Neurone/Economia & Mercato/Famous Last Quotes/Italia

Nei giorni scorsi i vertici di Bridgestone Europe hanno comunicato l’avvio delle procedure per la chiusura dello stabilimento di pneumatici per auto di Bari-Modugno. Bridgestone prevede la cessazione delle attività dello stabilimento non oltre la prima metà del 2014. La fabbrica di Bari è uno degli otto impianti di pneumatici del gruppo in Europa, e dà lavoro a 950 persone dirette, senza contare l’indotto. Al di là della dolorosa vicenda, colpisce soprattutto la reazione del potere politico locale, improntata ad incoerenza e scarsa comprensione delle dinamiche economiche. Ma c’è anche spazio per una spruzzata di spesa pubblica della peggiore specie.

Leggi tutto

Fatece largo che passamo noi

in Famous Last Quotes/Italia

Un paio di spigolature dal caravanserraglio elettorale italiano, di quelle che danno la misura di quanto sia facile perdere la bussola a colpi di slogan in un paese confuso ed ormai incapace di reazione costruttiva. Perché se così fosse, gli autori di simili idiozie sarebbero già stati stigmatizzati da un elettorato adulto.

Leggi tutto

Vendola, o dell’ignoranza sterco del demonio

in Adotta Un Neurone/Economia & Mercato/Famous Last Quotes/Italia

Intervenendo questa mattina a 24Mattino, su Radio24, il leader di Sel, Nichi Vendola, ha rilanciato l’idea di una patrimoniale su quelle che ormai tutti o quasi, per sfinimento ed ignoranza, chiamano “rendite finanziarie”. E non si è fatto mancare nulla, inclusi alcuni sfondoni che testimoniano della drammatica urgenza di studiare non tanto un minimo di economia, in questo paese, quanto proprio i concetti di base, anche solo a livello definitorio.

Leggi tutto

Una povera, piccola piazza

in Adotta Un Neurone/Italia

I talk show politici italiani hanno ormai  acquisito una funzione fondamentale: quella di fungere da carburante per i lazzi ed i commenti sui social network. Ed anche Piazzapulita di Corrado Formigli non sfugge alla regola, ieri più che mai, con una puntata che ha brillantemente sintetizzato la condizione del paese. Tante chiacchiere e moltissimi distintivi.

Leggi tutto

E continuano a darvela a bere

in Economia & Mercato/Italia

Interessante notiziola sull’Acquedotto Pugliese, il monumento al chavismo de noantri targato Vendola. La Corte dei conti, sezione di controllo degli enti, non ne gradisce le modalità di cosiddetta gestione, con un bel bonus erogato all’amministratore unico che ha favorito la transazione con la quale l’ente, al modico prezzo di 13 milioni di euro, si è liberato di un contratto in derivati che lo stava incravattando. Altro dato molto significativo è la distribuzione di un provento una tantum di 12,25 milioni di euro all’azionista totalitario (non ancora in senso politico) Regione Puglia, prelevato dalle riserva straordinaria accumulata ante-2010.

Leggi tutto

Ve l’hanno data a bere

in Adotta Un Neurone/Economia & Mercato/Famous Last Quotes/Italia

Contrordine, compagni sognatori. Nichi Vendola, l'”Obama bianco”, nel senso che ha grande eloquio onirico ed altrettanta rapidità ad adeguarsi alla realtà, ha deciso che le tariffe dell’Acquedotto Pugliese non scenderanno. Neppure di quel leggendario 7 per cento riferito al costo del capitale il cui meccanismo continua a non essere capito, anche da quanti dovrebbero avere tutti gli strumenti per afferrarlo (incluso l’autore del pezzo qui linkato).

Leggi tutto

I gatti comprerebbero Whiskas, Vendola voterebbe no

in Discussioni/Economia & Mercato/Famous Last Quotes/Italia

Quanto è crudele la realtà, a volte:

«E’ difficile per me prevedere, in una proposta di legge, cinquanta litri [di acqua] gratis per tutti i cittadini pugliesi, perché la proiezione di questa norma di legge comporta un debito fuori bilancio di 80 milioni di euro. Il principio mi piace, mi piace molto, però oltre che affermare i principi io devo orientarmi nella complessità delle scelte amministrative, evitando di fare buchi in bilancio»

Nichi Vendola, Otto e mezzo, 10 giugno 2011

Leggi tutto

Beviamoci anche questa

in Adotta Un Neurone/Economia & Mercato/Italia

Nella sua invettiva contro Pisapippa ed i servi dei poteri forti, Beppe Grillo accusa Niki Vendola, che “mantiene privata la gestione dell’acqua”. Vediamo. Acquedotto Pugliese è una società per azioni, controllata dalla Regione Puglia, che detiene l’87 per cento del capitale azionario, mentre la Regione Basilicata possiede il restante 13 per cento. E quindi? Privata in che modo? Forse perché è un’entità composta in forma societaria e non di ente economico?

Leggi tutto

Quello che lor signori non hanno capito

in Discussioni/Italia

Ormai è diventata una liturgia, neppure inedita: ogni sera i telegiornali (almeno quelli che hanno mantenuto un esile legame con la realtà) aprono le edizioni principali con le “grandi manovre” dei nostri eletti. In questa attività svetta, sempre uguale a se stesso, Enrico Mentana col suo tg la7. “Sotto il cielo della politica”, il suo consunto incipit d’ordinanza, si susseguono dichiarazioni, ammiccamenti, minacce, blandizie. Terzo polo che diventa primo polo, Berlusconi che “medita”, Gianni Letta che “scherza”, a conferma del fatto che nella terza età si torna bambini.

Leggi tutto

E plastica ritornerai – 2

in Italia

Mentre persino un “indipendente-moderato” (tutto rigorosamente tra virgolette) come Enrico Mentana si permette il lusso (segno dei tempi?) di ricordare al Cav. che gli annunci dovrebbero essere seguiti dai fatti, il sindaco di Roma rispolvera un vecchio motivetto in auge dalle parti del Centrodestra da quasi un Ventennio (sempre con la maiuscola), ogni volta che le elezioni si approssimano. Non è detto che Berlusconi sia il candidato del 2013, dobbiamo riflettere, ponderare, ponzare, serve un colpo d’ala, una grande conferenza programmatica nazionale, ma sia ben chiaro che non verrà fatto nulla contro Berlusconi. Incredibile la ripetitività di questa gente.

Leggi tutto

Riconversioni

in Adotta Un Neurone/Esteri/Italia

Per Nichi Vendola, sentito questa sera ad Annozero,

«Merrill Lynch è la più importante organizzazione internazionale di rating»

Un interessante caso di riconversione, da banca d’affari ad agenzia di rating. E ora andate a cercare le chiavi di casa sotto il lampione, vi aiuta Vendola. Appena si riprende.

Da grande voglio fare il disagiato

in Economia & Mercato/Italia

Prosegue alacremente l’opera di elargizione di mance e prebende alle clientele politiche del governo Prodi, classificata sotto la voce “redistribuzione”, nella sottocategoria “coesione sociale”. Oggi è stata introdotta una nuova fattispecie di spreco del denaro dei contribuenti: il “disagio socio-ambientale”.

Per fronteggiare le gravi situazioni di crisi socio ambientale determinatesi nei territori delle regioni Puglia e Sicilia, sono stati stanziati 12.620.103,19 euro nell’ambito della legge 1 marzo 1986, n.64, recante “disciplina organica dell’intervento straordinario nel Mezzogiorno” (a volte ritornano, ndPh) e ripartiti secondo i criteri della legge 488, lo strumento attraverso cui il Ministero delle attività produttive distribuisce al sistema industriale la gran parte degli aiuti italiani a fondo perduto.

Leggi tutto

Affirmative Action alle vongole

in Italia

La sera della vittoria di Nichi Vendola alle regionali pugliesi, una legittimamente raggiante Lucia Annunziata ha affermato che, con la vittoria dell’esponente di Rifondazione comunista, si è compiuto un fatto storico, perché Vendola rappresenta il “primo omosessuale dichiarato che diventa governatore”. Affermazione vagamente americaneggiante, che ci riporta alla mente le distorsioni e i guasti prodotti in quel paese dalla Affirmative Action, cioè la possibilità per le minoranze (nel caso americano quelle etniche, razziali e di genere) di poter beneficiare di un’ampia gamma di programmi finalizzati a correggere gli effetti delle passate discriminazioni, in prevalenza attraverso un sistema di quote riservate all’occupazione.
L’affermazione della Annunziata a noi è parsa del tutto fuori luogo: quello che dovrebbe contare, in una elezione, è la capacità amministrativa e progettuale del candidato, non le sue inclinazioni sessuali e più in generale la sua vita privata. Vedremo a breve Vendola alla prova dell’amministrazione della quotidianità, e della dura legge della copertura finanziaria, quando tenterà di tradurre in pratica concetti quali il reddito di ultima istanza. Per il momento, vorremmo segnalare il processo di canonizzazione in vita di Vendola, compiuto dai media di progresso. Vendola il fervente cattolico, Vendola il poeta, Vendola che soffre fisicamente per i mali del mondo, Vendola ritratto nei manifesti elettorali con la sua mamma. Una sorta di Zelig ad alto tasso glicemico, la rappresentazione vivente delle virtù tipiche di un paese di eroi, santi e navigatori, siano essi gay o etero. Poiché il tratto distintivo di questo sito è l’insofferenza per i luoghi comuni, e soprattutto per la loro perniciosa variante, il luogocomunismo, vorremmo ripubblicare un commento di qualche mese fa, apparso sul Bestiario di Giampaolo Pansa, esempio di elettore ulivista intelligente, raziocinante, non settario né dogmatico, candidato naturale ad essere additato al pubblico ludibrio progressista per conclamata intelligenza col nemico: Leggi tutto

Apprendisti stregoni

in Italia

Che cosa rappresenta, in sostanza, la vittoria di Niki Vendola alle primarie pugliesi della Gad? Le interpretazioni si sprecano, come ovvio in un paese come il nostro, dove ogni innovazione, vera o presunta, viene vissuta, soprattutto dai media, con lo stesso spettro di reazioni che deve aver accompagnato i nostri progenitori alla scoperta del fuoco. Di questo evento è possibile dare un’interpretazione psico-sociale, come quella, francamente troppo intimista, agiografica e sopra le righe, fatta da Francesco Merlo su Repubblica, con Vendola dipinto come una sorta di San Francesco benedicente, che cammina, lieve e leggiadro come il soggetto di un quadro naif, attraverso le miserie mondane. Grattando sotto la superficie di tale agiografia è però fin troppo facile leggere l’abituale riflesso pavloviano del quotidiano di largo Fochetti, ancora pateticamente convinto di essere una mosca cocchiera della “grande” politica e l’unico vero king maker della sinistra, e per questo motivo sempre piuttosto critico verso l’oligarca D’Alema. Ma altre e meno misere considerazioni si impongono. Leggi tutto

Go to Top