Andrà molto peggio, prima di andare meglio

Tag archive

Venezuela

Venezuela, perché il debito estero va ripagato ad ogni costo

Economia & Mercato/Esteri

In caso i numeri dell’incredibile distruzione dell’economia del Venezuela non fossero sufficienti a dare la misura, segnaliamo le dichiarazioni dello zar economico del clown che siede a Miraflores. Che si fa, quando le riserve valutarie sono pressoché esaurite? Si potrebbe dichiarare il ripudio del debito estero ma pare che il Venezuela consideri il pagamento di tale debito un irrinunciabile punto d’onore o di altro, in questo mostrandosi assai poco rivoluzionario. E quindi?

Leggi tutto

Venezuela, un paese a rotoli. Che mancano

Economia & Mercato/Esteri

Vi segnaliamo un commento sulla tragica ma farsesca situazione del Venezuela, quello che doveva essere uno dei paesi più ricchi al mondo e sta invece disintegrandosi sotto il peso della gestione criminale di Nicolas Maduro, figlio politico di Hugo Chavez. L’articolo, comparso giorni addietro su The Atlantic, è una galleria degli orrori di quello che può accadere quando follia ideologica, corruzione e criminalità si autoalimentano. L’esito è una catastrofe economica ed umanitaria. Attendendo la guerra civile, quando molti, dalle nostre parti, saranno sorpresi e cercheranno di dare la colpa al denaro sterco del demonio e che “rende tristi”, come ama dire un signore vestito di bianco che guida una monarchia assoluta al centro della Penisola italiana, e che tuttavia proviene egli stesso “dalla fine del mondo”, cioè da quella parte del mondo dove discese agli inferi di questo tipo si susseguono con impressionante regolarità, nei decenni, malgrado la “benedizione” di una ricca dotazione di materie prime. E chissà che la colpa non resti del kapitalismo.

Leggi tutto

Venezuela, Maduro resiste alla democrazia

Economia & Mercato/Esteri

Oggi si insedia il nuovo parlamento venezuelano, controllato con la cosiddetta supermaggioranza di due terzi dei seggi dalla coalizione MUD (Mesa de la Unidad Democratica). Come da attese, il presidente Nicolas Maduro ed il suo partito stanno contrastando con ogni mezzo il rispetto della legalità, in una escalation di crisi istituzionale che non promette nulla di buono. Del resto, che aspettarsi di differente da Maduro?

Leggi tutto

Venezuela, quando troppa sovranità rende schiavi

Economia & Mercato/Esteri

Secondo il sito DolarToday, che tiene conto degli scambi effettuati vicino al confine colombiano, il cambio di mercato nero del bolivar, la valuta venezuelana, ha sfondato quota 400 contro dollaro, a fronte di un cambio ufficiale principale a 6,3, e di una serie di cambi ufficiali di “asta” per assegnazione della divisa per transazioni commerciali il cui valore massimo non eccede i 200 bolivares per dollaro. Pare quindi che il collasso valutario del Venezuela sia sempre più vicino. E che accade, in questi casi? Che la moneta forte scaccia quella debolissima, in una sorta di inversione estrema della Legge di Gresham.

Leggi tutto

Venezuela, fraude o muerte

Esteri

Mentre gli scaffali di supermercati e negozi venezuelani sono desolatamente vuoti, il sistema di controllo sui tassi di cambio, che da molti anni rappresenta la corda a cui il paese sta impiccandosi, ha determinato imponenti deflussi valutari ed altrettanto pantagruelici arricchimenti, a vari livelli: da quello degli “uomini d’affari” a quello degli onnipotenti funzionari pubblici che tali transazioni avallano. Sono le gioie degli anti-mercati in contesti ideologicamente accecati, bellezza.

Leggi tutto

Il freccerismo arriva a Caracas

In Venezuela le maggiori catene della grande distribuzione hanno “accettato volontariamente” di dotarsi di sistemi biometrici di controllo delle impronte digitali, per una più efficace attuazione della dottrina rivoluzionaria del razionamento dei generi alimentari.

«E’ una grande notizia per il Venezuela. Sconfiggeremo i contrabbandieri, i capitalisti, i ladri. Vinceremo questa guerra economica e garantiremo al popolo il suo alimento!”

ha detto il presidente Nicolas Maduro, che presto comparirà nei maggiori talk politici italiani come ospite fisso in collegamento via satellite, mentre i suoi epigoni indigeni esibiranno in trasmissione una coccarda con l’immagine di Marx ed il motto rivoluzionario: “Vuoi perdere peso? Chiedimi come”.

Venezuela, gettare sussidi sul fuoco

Economia & Mercato/Esteri

Mentre il Pil dell’Argentina del primo trimestre 2014 si contrae dello 0,8% trimestrale (fonte ufficiale), segnando l’entrata in recessione del paese dopo il meno 0,5% dell’ultimo trimestre del 2013, il Venezuela si avvia a prendere consapevolezza che il capolinea è sempre più vicino, e dovrà fatalmente passare per un’operazione socialmente molto dolorosa ma pressoché inevitabile, al pari di altri paesi emergenti, tutti caratterizzati da corposi ed insostenibili sussidi su alimentari e carburanti/combustibili. Come spesso accade in Venezuela, tuttavia, l’abnorme ed il patologico sono regola di vita.

Leggi tutto

Venezuela, dollari o morte

Economia & Mercato/Esteri

Sono stati di recente pubblicati i dati finali del Pil 2013 del Venezuela. Mostrano un incremento dell’1,3%, che farebbe la gioia di un governo europeo (prescindendo dalla fallacia che conta il raffronto col Pil potenziale, per capire se si sta realmente crescendo), ma si confronta con una crescita del 5,6% per il 2012. Il fatto è che l’economia venezuelana sta semplicemente disintegrandosi, e questa traiettoria non potrà che portare a rivolte sino al ciglio della guerra civile, ed oltre.

Leggi tutto

Diplomazia medica

In una interessante analisi del potenziale ruolo di Cuba nel contribuire a raffreddare le crescenti tensioni in Venezuela, alcuni dati evidenziano la singolare risorsa diplomatica e di export dell’isola caraibica, in quella che già molti anni addietro era una delle maggiori fascinazioni per la confusa sinistra italiana: i medici.

Leggi tutto

Go to Top