Si chiamano retention bonus perché servirebbero a trattenere i “migliori” manager presso una società. Eppure, la ormai mitologica AIG – parte assicurazione, parte hedge fund abusivo, parte “fabbrica di milionari” (viste le erogazioni ai propri manager) – è riuscita a pagare i retention bonus a undici persone che oggi non sono più in società, essendosi dimesse subito dopo aver ricevuto la gratifica. Qui occorre chiedersi se le due specie umane prevalenti negli Stati Uniti sono idioti e predatori. Oppure, per usare l’understatement di Andrew Cuomo (per il quale facciamo il tifo, sperando di non apparire troppo forcaioli)

“AIG ha creato 73 milionari nella divisione che ha perso così tanto denaro da mettere in ginocchio l’intera azienda, costringendo al salvataggio da parte dei contribuenti. C’è qualcosa di profondamente sbagliato in questo esito”.