Economisti statalisti

Apprendiamo dell’esistenza di un bizzarro sito (o meglio, di una bizzarra home page, poiché il sito si riduce a quella) dove un gruppo di 70 “economisti” ha affisso un appello contro la riduzione del debito pubblico italiano, ed in favore della sua semplice stabilizzazione. Iniziativa che non meriterebbe considerazione alcuna, se non rappresentasse la cartina di tornasole di un modo …

Leggi tutto

In the name of taxes

Non accade spesso che un’azienda lasci l’Irlanda per motivi fiscali, ma se l’azienda in questione è la società che gestisce i diritti d’autore degli U2, la notizia è doppia. A causa della modifica nel trattamento fiscale dei proventi da royalties, la band di Bono Vox (attivamente impegnato nella lotta alla povertà globale, e fresco acquirente di un’importante partecipazione azionaria nel …

Leggi tutto

La via delle liberalizzazioni

In condizioni normali non amiamo citare questo tipo di classifiche, per il potenziale di banalizzazione mediatica e politico-parolaia che esse fatalmente implicano. Facciamo un’eccezione, visto che il tema è di stretta attualità. Il rapporto Doing Business della World Bank stila un indice sintetico di quanto risulta agevole (o meno) intraprendere e mantenere un’attività produttiva in un paese. L’indice considera 155 …

Leggi tutto

Il governo dell’immigrazione

Il Consiglio dei ministri ha autorizzato un secondo decreto flussi per il 2006 per regolarizzare la posizione dei lavoratori che avevano presentato in primavera la domanda. È stata, così, sanata la differenza fra le 520mila domande che erano state firmate dai datori di lavoro e presentate dagli stessi extracomunitari palesemente già in Italia e i 170mila permessi autorizzati dal Governo …

Leggi tutto

Più mercato per il calcio / 2

La legge delega sui diritti televisivi del calcio, approvata oggi dal consiglio dei ministri, prevede il ritorno alla ”contrattazione collettiva” il cui scopo, secondo il ministro Melandri, è quello di ”garantire l’equilibrio competitivo dei soggetti partecipanti alle competizioni sportive”, ma che avrà evidenti ripercussioni anche sul mercato dell’emittenza televisiva, in quanto mirato a ”realizzare un sistema efficace e coerente di …

Leggi tutto

Come risparmiare di più

Molti economisti ritengono che sarebbe desiderabile un aumento del tasso di risparmio da parte degli americani. Vi sono parecchie ragioni per questa conclusione. Da una prospettiva microeconomica, un maggiore risparmio significherebbe essere meglio preparati per la pensione, obiettivo importante soprattutto perché la Social Security, il programma pubblico che fornisce il reddito del periodo di pensionamento, vedrà crescenti difficoltà finanziarie nei …

Leggi tutto

Percorso obbligato

Durante l’audizione sul Dpef davanti alle commissioni riunite Camera e Senato, il governatore della Banca d’italia, Mario Draghi, ha tracciato alcune direttrici di politica economica a cui il governo dovrebbe ispirarsi per dare contenuto alla cornice teorica del documento di programmazione presentato nei giorni scorsi. In dettaglio, Draghi chiede al governo la prosecuzione del processo di liberalizzazione, ed al contempo …

Leggi tutto

Più mercato per il calcio

Durante l’audizione alla Commissione Cultura della Camera il commissario straordinario della Figc, Guido Rossi, ha tra l’altro affermato di essere contrario alla quotazione in borsa delle società calcistiche: “Non andava fatta, è stata una trappola. Si può quotare solo un patrimonio, come è lo stadio per il Manchester United o altre squadre inglesi. In Italia nessuno è in questa condizione”. …

Leggi tutto