C’è grossa crisi – 3

Per il nostro ministro dell’Economia la crisi attuale è come un videogioco, e ora stiamo continuando a salire di livello, accumulando bonus infernali. Le prossime crisi, per Giulio Tremonti, saranno nelle “carte di debito”. Forse il ministro intendeva carte di credito revolving, visto che le carte di debito sono i bancomat. A meno che intendesse che la crisi colpirà i …

Leggi tutto

Economisti, silete

Come se non bastassero le previsioni “a posteriori” di Tremonti, che ha sempre capito assai poco delle dinamiche di questa crisi (ma non essendo un economista, ciò è evidentemente veniale), ora abbiamo anche i blogger che salgono in cattedra. Una cattedra piuttosto affollata, a dire il vero. Poco da aggiungere rispetto a quanto già fatto da Lakeside Capital, che è …

Leggi tutto

Fatelo da voi

Ricordate la leggenda (ma non troppo) dei cinesi residenti in Italia, che risulterebbero quasi immortali, visto il basso numero di decessi segnalati? Un fenomeno del genere interessa anche gli italiani, almeno incrociando i dati di attività delle imprese di pompe funebri con i registri dei decessi. “A Nord un defunto su due non si avvale dei servizi di tumulazione, in …

Leggi tutto

Il momento è propizio – 2

Secondo Stephen Cecchetti, capo economista della Banca dei Regolamenti Internazionali, un buono stimolo fiscale deve essere tempestivo, mirato e temporaneo. La sua dimensione, inoltre, non deve essere troppo esigua, per avere impatto percepibile sulla domanda aggregata, né troppo grande, per non compromettere nel lungo periodo la solvibilità del paese che lo adotta. E proprio sulla base di questi precetti sembrano …

Leggi tutto

Links for 2008-11-16

The effectiveness of fiscal policy depends on the financing and monetary policy mix | vox – “The response of consumption is positive for the ‘right mix’ of accommodative monetary policy and financing by spending cuts in the future, but negative either when spending is entirely financed through higher taxes, or when the monetary reaction is non-accommodating”; Royal Pingdom | The …

Leggi tutto

Attenti a quei due

Eppure un giorno qualcuno dovrà spiegare a Capezzone: Che le sue dimissioni dalla Commissione Attività Produttive della Camera sono tutto fuorché una medaglia al valore; Che il governo Prodi, al momento di quell’evento “epocale”, era tutt’altro che saldo: basta leggere i giornali di quel periodo; Che l’operazione-Alitalia non sarà propriamente ricordata negli annali di storia patria come la svolta che …

Leggi tutto

Guardare nell’abisso

Oggi, la capitalizzazione di Citigroup è di 52,5 miliardi di dollari, cioè oltre 73 miliardi meno del suo valore di libro, che è di 126 miliardi di dollari. Delle due l’una: o il mercato esagera, oppure la strada delle svalutazioni degli attivi di bilancio (e delle ricapitalizzazioni, per sfuggire all’insolvenza) è ancora molto lunga. Una curiosità per gli astronomi, cioè …

Leggi tutto

Send this to a friend