Ieri, il comitato di Basilea della Banca dei Regolamenti Internazionali ha presentato la bozza di riforma della supervisione sulle istituzioni finanziarie e creditizie. Le proposte tendono a dare una definizione particolarmente restrittiva del capitale azionario Tier 1, riducendo tra l’altro l’utilizzo di titoli ibridi a fini di soddisfare i requisiti patrimoniali, oltre a proporre riduzioni del grado di leva finanziaria e aumento del cuscinetto di liquidità prudenziale richiesto agli istituti, che quasi certamente sarà rappresentato da titoli governativi.