Memoria corta

Il governo capitola: la tanto strombazzata riduzione delle tasse avverrà (se mai avverrà) solo dal primo gennaio 2006. Nel 2005 la precedenza verrà data alla riduzione dell’Irap, la famigerata imposta sul reddito delle attività produttive, che tanto ha contribuito ad affossare, dalla sua introduzione, la competitività delle imprese italiane. Questa della mancata riduzione dell’Irpef (o dell’Ire, come si chiama ora) …

Leggi tutto

Presagi sinistri

A Roma manifestazione dei precari organizzati, cioè delle persone che subiscono quotidianamente, sulla propria pelle, non tanto il significato della globalizzazione quanto gli effetti di un’economia duale, divisa tra una sfera di lavoratori iper-garantiti e le esigenze di tenere in vita l’economia di questo disgraziato paese. Naturalmente non sappiamo se i manifestanti di Roma siano realmente rappresentativi di tutti i …

Leggi tutto

Contro i luoghi comuni

Intervista al professor Umberto Veronesi, uno dei pochi italiani ad aver capito cosa esattamente è questo paese: un coacervo di ideologie ottuse, a destra come a sinistra, un crogiolo di chiacchiere da salotto ammantate dai soliti luoghi comuni, una sinistra che vede complotti delle multinazionali ad ogni angolo di strada, una destra bigotta e conservatrice che vagheggia una mai esistita …

Leggi tutto

Il convitato di pietra

A chi giova il messaggio televisivo di Bin Laden? A Bush o a Kerry? Mentre gli “analisti” sono al lavoro per prendere l’ennesima cantonata scientificamente corretta, vorremmo sommessamente ricordare che non pochi, soprattutto nel solito schieramento aduso alle teorie cospirative, avevano preconizzato che Bin Laden sarebbe stato mostrato in catene pochi giorni o poche ore prima delle elezioni del 2 …

Leggi tutto

Eventi epocali

L’Unità ci dispensa l’ultima perla del solito, avvilente modo di fare “informazione”. “A Napoli un gruppo di disoccupati ha occupato la sezione elettorale di Piazza S. Maria degli Angeli, impedendo per un breve periodo le operazioni di voto. Nessuno scontro con la polizia intervenuta per liberare il seggio. All’origine della protesta pare ci sia la promessa fatta dal governo (in …

Leggi tutto

Send this to a friend