La maledizione di Scalfarotto ha colpito ancora. Il blogger dei ‘ggiovani, quello che “votatemi che c’ho trentacinque anni“, ha fatto un flop, o meglio uno splash onomatopeicamente paragonabile ad un suo leggiadro tuffo con spanciata. Un dato piuttosto interessante, nel lavacro di democrazia partecipata della primaria del Partito democratico, √® che il buon Adinolfi, a dati ancora provvisori (e con tutta probabilit√† destinati a rimanere definitivi, come dimostra l’esperienza della Primaria 2005), avrebbe preso un numero di voti di poco superiore a quello delle firme da lui presentate per la candidatura. Con buona pace dei “sondaggi” all’amatriciana che lo davano ora al 3, ora al 7 per cento (parole, musica e stime sue, s’intende).