Quattro passi nella retorica

Ieri si è tenuto l’ennesimo vertice bilaterale tra Angela Merkel e Nicolas Sarkozy, in preparazione del messianico Eurogruppo del 23 gennaio, che sarà preceduto dall’incontro trilaterale del 20 gennaio a Roma con Mario Monti. Ieri i nostri due eroi hanno posto l’accento sulla crescita, ma senza troppa convinzione, seguiti a ruota dal presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy. Ma …

Leggi tutto

Il Berlin Consensus e le domande del 2012

Mentre attendiamo la smentita della Cancelleria tedesca a questo cosiddetto scoop del Wall Street Journal, secondo il quale Angela Merkel avrebbe esercitato pressioni sul Quirinale per arrivare alla sostituzione di Silvio Berlusconi, potrebbe essere utile qualche riflessione sulla vicenda, oltre ad alcuni pensieri in ordine sparso sull’imminente, incipiente, minaccioso anno.

La Grecia ha vinto

Alcuni flash del (confuso) pensiero di Angela Merkel sulla situazione greca, offerto questa mattina al Bundestag: La partecipazione volontaria dei creditori privati è supportata solo da alcuni paesi in Europa; Al momento non è possibile pensare all’”insolvenza controllata” di uno stato; Un default scatenerebbe un contagio di cui non voglio essere responsabile; Un haircut potrebbe costringere all’assistenza dell’EFSF paesi che …

Leggi tutto

Mi chiamo Merkel, vengo dalla DDR

Il regolatore finanziario tedesco, BaFin, nella giornata di ieri ha introdotto tre distinte restrizioni al trading di altrettanti strumenti finanziari. Vietato il naked short selling (cioè la vendita allo scoperto senza preventivo prestito) per obbligazioni sovrane dell’Area Euro, l’acquisto di protezione tramite credit default swap (CDS) senza possedere l’entità di riferimento sottostante e la vendita di azioni di società finanziarie …

Leggi tutto

Le tre carte d’Europa

Il  premio “Pane & Volpe” della settimana continua ad essere assegnato a tedeschi. Questa volta è il turno di Angela Merkel, che se ne è uscita molto candidamente dicendo che il famoso bailout di due settimane fa, e nella fattispecie l’altrettanto famoso veicolo speciale da 440 miliardi (il cui status giuridico ed operativo continua ad essere largamente indeterminato ed indeterminabile), …

Leggi tutto

Il bivio

Il Cancelliere designato, Angela Merkel, si appresta ad ottenere il via libera dai propri partner di coalizione per un programma di governo che, secondo gli imprenditori, non riuscirà a stimolare la crescita tedesca. Dopo sei settimane di defatiganti trattative, l’accordo siglato tra socialdemocratici e cristiano-democratici prevede l’aumento dell’imposta sul valore aggiunto, dal 16 a 19 per cento entro il 2007, …

Leggi tutto

Le tasse di Angela

Appena un giorno dopo che la leader dell’opposizione tedesca, e candidato alla Cancelleria, Angela Merkel, ha reso pubblica la propria piattaforma elettorale in vista delle elezioni anticipate, il probabile partner di coalizione della CDU-CSU ha avviato la propria campagna elettorale criticando aspramente uno dei capisaldi del programma: l’aumento delle imposte indirette. Il leader della FDP, Guido Westerwelle, ha dichiarato oggi …

Leggi tutto

Send this to a friend