Questione di narrative

Oggi in Eurozona abbiamo dati macro “positivi” che sono semplicemente una forma piuttosto ectoplasmatica di derivata seconda; dati macro negativi che sono tali sotto ogni aspetto e senza virgolette; e dichiarazioni politiche che fanno una enorme fatica a cogliere il punto della questione, abbandonandosi ad una euro-retorica che semplicemente non ha senso.

Il ruggito del Barroso

D’accordo, la crisi si è sviluppata in “Nord America” (perché dire Stati Uniti non è carino), a seguito di politiche “non ortodosse” che hanno “contaminato” il nostro povero piccolo e indifeso settore finanziario europeo, ma persino Barroso dovrebbe capire che in Europa la crisi è stata amplificata in modo abnorme e distruttivo dalla struttura istituzionale della Ue, oltre che dalla …

Leggi tutto

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend