Il titolo di questo post è ispirato ad un pregevole libro di Guido Rossi di quasi un decennio addietro, in cui si evidenziava come il conflitto d’interesse si avviasse a diventare ormai l’asse portante del capitalismo occidentale e di quello italiano in particolare. E questo titolo ci pare perfetto per segnalare l’editoriale di Luigi Zingales sul Sole di ieri, in cui il docente della Booth School of Business dell’Università di Chicago segnala il ruolo perversamente oligarchico svolto dai compensation commitee delle imprese italiane quotate.