In una interessante analisi del potenziale ruolo di Cuba nel contribuire a raffreddare le crescenti tensioni in Venezuela, alcuni dati evidenziano la singolare risorsa diplomatica e di export dell’isola caraibica, in quella che già molti anni addietro era una delle maggiori fascinazioni per la confusa sinistra italiana: i medici.

Mentre il vecchio Lider Maximo è convalescente dopo l’intervento chirurgico all’intestino, causa ufficialmente “stress estremo” provocato dagli ultimi impegni politici, è già iniziata la genuflessione di alcune eminenti figure politiche europee. Non, si badi, nostalgici incanutiti come quelli che con passo malfermo si trascinano ogni anno sulla Piazza Rossa in occasione dell’anniversario della Rivoluzione d’Ottobre, bensì importanti esponenti ministeriali e governativi della “nuova sinistra” europea.