Sicurezza e buoni sentimenti

Dopo lo psicodramma collettivo dei giorni scorsi, tutto interno alla sinistra, con il lettore progressista romano che scrive un’accorata lettera a Repubblica, autodenunciandosi per “star divenendo razzista”, in reazione alla illegalità diffusa di cui sono protagonisti, nella Capitale come nelle altre città italiane, soprattutto extracomunitari; dopo la reazione ampiamente stereotipata del sindaco Veltroni, per il quale la legalità non è …

Leggi tutto

Send this to a friend