Tremonti, turbini e turbine

Sembra passata una vita: «Dobbiamo fare il nucleare».  Lo ha detto il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti intervenendo al Workshop Ambrosetti. «Tutti dicono che l’Italia – ha sottolineato – è un po’ debolina sul Pil: noi competiamo con paesi che hanno il nucleare». Sulla questione del nucleare il ministro ha poi aggiunto: «voglio vedere chi ha davvero il coraggio di dire …

Leggi tutto

Euronucleare

Pregevole infografica dello Spiegel che mostra quanta parte di elettricità è prodotta, nel vecchio continente, dall’energia nucleare, aggiornato al 2009. I quadratini blu indicano gli impianti in costruzione, attività in cui spicca la Polonia, che potrebbe tenere un referendum in materia. Nel frattempo, le quattro maggiori utilities operanti in Germania (E.on, RWE, Vattenfall ed EnBW) hanno comunicato al governo federale …

Leggi tutto

La regola dell’eccezione

Il governo giapponese ha innalzato la valutazione dell’incidente al reattore nucleare Daiichi di Fukushima al livello più elevato su una scala internazionale di sette, equivalente al disastro di Chernobyl del 1986. Il regolatore nucleare giapponese ha dichiarato di avere innalzato di due livelli la valutazione sulla scala dell’Agenzia Atomica Internazionale per riflettere il potenziale impatto delle continue fuoriuscite di radiazioni …

Leggi tutto

Extraterrestre, portalo via

Proseguendo negli esercizi di ricalcolo che lo hanno portato dapprima a ibridare il Pil con pizza, sole e mare, e poi a rivalutare la ricchezza privata come base per continuare ad ottenere credito sovrano offrendo in garanzia l’appartamento degli italiani, oggi Giulio Tremonti ha scoperto che, dopo quello pubblico tradizionale e quello privato, esiste anche (udite, udite) un “debito atomico“. «Se …

Leggi tutto

Il subprime nucleare

Dal sito del New York Times: Anni di rinvii nel decidere sullo stoccaggio di lungo termine delle barre di combustibile nucleare altamente radioattive dei reattori stanno tornando a perseguitare le autorità giapponesi che cercano di controllare gli incendi e le esplosioni nella sinistrata centrale elettronucleare Daiichi di Fukushima. Alcuni paesi hanno cercato di limitare il numero di barre di combustibile …

Leggi tutto

Tu chiamali, se vuoi, cialtroni – 2

Non stupisce realmente, la pur tardiva (e, soprattutto, tarda) reazione del cosiddetto “esecutivo” italiano al disastro nucleare giapponese. Quello che stupisce semmai è il decisionismo declamatorio dei primi giorni dopo l’evento. Si ha quasi l’impressione che i Nostri non leggano i pur mediocri giornali italiani, e men che meno riescano a prendere informazioni fuori dai patri confini. Un caso di …

Leggi tutto

I virtuosi del virtuale

C’è qualcosa di pornografico, nel dibattito scoppiato in Italia dopo la catastrofe giapponese. L’ennesima riproposizione di antiche quanto sterili contrapposizioni dialettiche, che si innestano sul nulla operativo. Ma davvero qualcuno pensa che in questo paese si costruiranno mai delle centrali nucleari?

Via col vento

Su Chicago Blog, Carlo Stagnaro torna sull’intemerata di Tremonti contro l’eolico e giunge alla conclusione che il ministro dell’Economia è un ignorante o un demagogo. Troppo brutale? Allora riformuliamola così: pare che i flussi causali non siano esattamente il punto forte di Tremonti, e non solo in economia.

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend