Pesante editoriale del chief business commentator del Financial Times contro la quotazione in borsa di Facebook. Secondo John Gapper, infatti, la società di Mark Zuckerberg dovrebbe addirittura ritirare l’iniziativa, perché viziata da considerazioni che nulla avrebbero a che vedere con quelle tradizionali di quotazione. Che c’è di vero, fermo restando che quello che scrive il Ft non è vangelo?