Fortunatamente, questo non è uno scherzo

La Consulta riafferma la rilevanza (verrebbe da dire la centralità, se non fosse ormai così terribilmente fuori moda) dell’articolo 32 della Costituzione. La legge 40 non realizzava esattamente una “ragionevole comparazione” tra l’”interesse della donna al buon esito della procedura di procreazione medicalmente assistita e la tutela dell’embrione“, come invece sosteneva la tesi dell’Avvocatura dello Stato, quanto una forte attenuazione …

Leggi tutto

Primi riscontri?

Secondo gli esperti della Società italiana di embriologia, riproduzione e ricerca (SIERR), riuniti a Roma per il proprio terzo Congresso nazionale, in Italia, ad un anno dall’approvazione della legge 40, che regola la fecondazione assistita, aumentano gli aborti spontanei e diminuiscono i bebè in provetta. Secondo gli esperti i casi di aborto spontaneo sono aumentati del 44%. Se prima interessavano …

Leggi tutto

La ricerca sdoganata

Siccome siamo un paese di serie B, un paese che impedisce a chi si trova all’estero di votare, domenica non mi potrò esprimere come vorrei, cioè con 4 “Sì” contro la prima campagna-per-la-vita-che-rende-più-difficili-le-nascite. I devoti non si rendono conto di questa contraddizione, come non si rendono conto di quanto sia provinciale oltre che inutile vietare la ricerca scientifica fino a …

Leggi tutto

Iperboli

Anche ad una opinion maker come Oriana Fallaci è permesso, talvolta, indulgere a quel culto dell’iperbole e dell’invettiva che da sempre caratterizza la sua esistenza, letteraria e d’impegno civile. Non gliene vorremo certo per questa intervista. Anche il parallelo tra questo referendum e le “oscenità dell’eugenetica con cui Hitler sognava di creare una società costituita soltanto di bambini biondi con …

Leggi tutto

Referendum geneticamente modificato

La decisione della Corte costituzionale di giudicare ammissibili 4 referendum su 5, escludendo quello promosso dai radicali, mirato ad ottenere l’abrogazione totale della legge sulla fecondazione assistita, induce ad alcune riflessioni, in attesa della pubblicazione delle decisioni della corte.

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamenti nella tua casella email

Grazie! Riceverai una mail di conferma. In caso non avvenisse, ricordati di guardare anche nella cartella antispam

Uh-oh, qualcosa è andato storto!

Send this to a friend