La Campania è una bizzarra regione. Guidata ormai da anni da ‘O Governatore Antonio Bassolino, vera icona nazionalpopolare dei diesse, l’uomo che ha fatto risplendere Piazza del Plebiscito scordandosi di quasi tutto quanto le sta intorno, e la cui opera viene egregiamente perpetuata da qualche anno da Rosa Russo Iervolino. A noi capita, talvolta, di seguire il Tg3 regionale della Campania. Una regione che ama i contrasti forti non meno della retorica. E così, a pochi giorni di distanza dalla Notte Bianca napoletana, quella in cui la città e la regione hanno reiterato in modo vibrante la propria immarcescibile “volontà di riscatto”, torniamo a vedere le immagini terzomondiste della spazzatura che si accumula ai margini delle strade, vediamo la protesta di un parroco che chiude la propria chiesa per protesta, oltre che per il fatto che i rifiuti vi impediscono fisicamente l’accesso.