Questo è ciò che accade quando un esecutivo affetto da ansia da prestazione e formato al culto di “House of Three Cards“, cioè dello spin ossessivo-compulsivo, tenta disperatamente di rimbecillire i cittadini con messaggi di ottimismo, amplificazione patologica di dati di breve e brevissimo termine, orge di correlazioni spurie. Al di là dell’ignoranza, che pure colpisce molti nostri eletti, questo è un problema democratico, e non è la prima volta che lo diciamo. Noi, però, siamo nessuno. Se lo dice il presidente dell’Istat il discorso è un po’ differente.