Ad Annozero, efficacissima apparizione di Giorgio Fidenato. Contro la politica dei sussidi, contro le invocazioni al politico-salvatore di turno (oggi i leghisti), contro i cospirazionismi che vedono nelle “perfide multinazionali” la radice del “complotto contro la produzione italiana”, tutti concetti espressi da agricoltori ed allevatori che proprio non arrivano ad afferrare la nozione di libero mercato, e non è colpa loro, ma del clima culturale (e del sistema educativo) di questo disgraziato paese.