E ricordate che in Iraq abbiamo vinto

Soprattutto per conto dell’Iran: For the Shiite religious parties that comprise the government of Iraqi Prime Minister Nouri al-Maliki, however, there is also another, less admissible reason for demanding changes in the text. Each of the major Shiite parties maintains…

In Iraq abbiamo vinto. Forse

Mentre proseguono i negoziati tra governo iracheno ed amministrazione statunitense per la partenza delle truppe americane dall’Iraq, tra fughe in avanti, smentite e probabile redazione di un memorandum d’intesa che si annuncia ricco di “condizionalità” che permetteranno agli Stati Uniti…

Da Alcamo alla Kamchatka

Torna a pestare i piedi per terra, il giovane barista tuttologo. E lo fa da par suo: buttandola in caciara, con improbabili quanto scioccamente vacui riferimenti anagrafici (peraltro del tutto fuori luogo, nel caso di specie). Bisogna aver pazienza, è…

La tassa irachena

Giorni addietro, sul Los Angeles Times è stato pubblicato un articolo a firma di Joseph Stiglitz e Linda J.Bilmes, che segnala che l’Iraq non ha ancora iniziato a spendere la propria ricostituita rendita petrolifera, stimata quest’anno pari a 85 miliardi…

La notizia che non lo era

Nei giorni scorsi abbiamo appreso che l’Iraq avrebbe soddisfatto ben 15 dei 18 parametri-target (benchmark) fissati lo scorso anno dal Congresso statunitense per monitorare i progressi del governo di Baghdad in ambito politico, sociale e della sicurezza. La fonte di…
Send this to a friend