L’Amministrazione Obama sta strutturando le nuove iniziative di bailout in modo da aggirare i vincoli imposti dal Congresso, come quello sui limiti alle retribuzioni dei dirigenti apicali. Ciò avviene creando speciali veicoli d’investimento, che sono i destinatari formali dei fondi federali ed agiscono da intermediari, erogando in un secondo momento i fondi agli effettivi beneficiari del salvataggio. Questa triangolazione viene utilizzata anche (nel caso del TALF) per aggirare i vincoli statutari della Fed, a cui non è consentito di entrare direttamente nel sostegno ai mercati delle carte di credito, dei prestiti auto ed agli studenti. Di fatto, le azioni dell’amministrazione sono mirate a disattivare le richieste congressuali, segnatamente quelle relative ai limiti di retribuzione dei massimi dirigenti ed all’acquisizione di azioni ordinarie nelle istituzioni che ricevono fondi pubblici, per consentire ai contribuenti di partecipare al successivo recupero di redditività.