Gianluca Neri dovrebbe e potrebbe avere più rispetto per gli aspiranti commentatori del suo blog che sono visivamente svantaggiati. Quindi, per dimostrare di essere un vero e buon progressista, oltre a procurarsi il nastro color zafferano (e non rosso, mi raccomando) per la Birmania, dovrebbe e potrebbe agire per combattere lo spam in modi meno discriminatori di quelli utilizzati attualmente sul suo popolarissimo sito. Per questo, sarebbe utile evitare di segnalare nuovi software che utilizzano captcha ottici per combattere lo spam.