A giugno dello scorso anno Marc Faber, celeberrimo superconsulente finanziario svizzero basato a Hong Kong, in occasione dei tax rebates dell’Amministrazione Bush  scriveva:

Il governo federale sta spedendo a ognuno di noi un rimborso di 600 dollari. Se lo spendiamo da Wal-Mart, quei soldi andranno alla Cina. Se lo spendiamo in benzina, andranno agli arabi. Se acquistiamo un computer o del software, andranno all’India. Se compriamo frutta e verdura, andranno a Messico, Honduras e Guatemala. Se acquistiamo una bella auto, andranno alla Germania. Se compriamo inutili gadget, andranno a Taiwan, e nessuno di questi acquisti aiuterà l’economia americana. L’unico modo per tenere qui quei soldi è di spenderli in prostitute e birra, perché questi sono gli unici prodotti ancora realizzati negli Stati Uniti. Io ho fatto la mia parte.