A salvare l’America non sarà il libro dei sogni di Paul Ryan

di Mario Seminerio – Libertiamo

Nei giorni scorsi, i Repubblicani della Camera dei Rappresentanti hanno illustrato, per voce del presidente del Budget Committee, Paul Ryan, un piano di lungo termine di risanamento fiscale che, secondo i proponenti, dovrebbe produrre in un decennio una riduzione di deficit pari a 1600 miliardi di dollari. Visto da vicino, il piano Ryan appare soprattutto un libro dei sogni, impreziosito da furbizie contabili sorrette da assunzioni irrealistiche, ed un impianto generale fortemente regressivo.