Un mercato psicolabile. Ma anche no

E’ bastato che il Wall Street Journal pubblicasse oggi un articolo sulla risaputa farsa degli stress test europei (chi l’avrebbe mai detto?) per far ripartire la giostra infernale sui titoli sovrani di Eurolandia. Irlanda, Grecia, Portogallo, tutti ai massimi storici di differenziale contro i Bund tedeschi, o molto prossimi ad essi. Davvero c’era bisogno che il WSJ ricordasse alle banche …

Leggi tutto

Obama, Wall Street e il Gattopardo

La riforma finanziaria promette novità epocali per le Borse. Ma non le applica di Mario Seminerio – Liberal Quotidiano La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato, mercoledì scorso, il progetto di legge di riforma della regolazione finanziaria che porta la firma congiunta dei due esponenti Democratici alla Camera ed al Senato, Barney Frank e Chris Dodd. Il via …

Leggi tutto

Il mio regno per un capro espiatorio

L’economista libertario americano Jeffrey Miron segnala l’ultimo teatrino degli eurocrati: a morte le agenzie di rating, ree non solo di aver fatto precipitare la crisi greca, ma anche di ostacolarne la soluzione, con i ripetuti downgrade che aumentano il costo del debito, in una infernale tela di Penelope che disfa di notte i salvataggi allestiti di giorno. La critica, oggi, …

Leggi tutto

Proteggere il mercato, non le imprese

Capitalismo oligarchico e “primato della politica” di Mario Seminerio – Libertiamo Una storia di ordinario turbocapitalismo globalizzato del Ventunesimo secolo. E’ quella dell’acquisizione della britannica Cadbury da parte della statunitense Kraft. Lo schema è sempre quello, logoro ma ancora efficace: il CEO di Kraft, Irene Rosenfeld, porta a casa un aumento del 41 per cento della compensation, che tocca i …

Leggi tutto

A tendere, prego

Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, è decisamente sfortunato: ogni volta che tenta di vaticinare qualcosa, la realtà lo rimette prontamente a sedere. E lui ogni volta è costretto a dichiarare vittoria e battere in ritirata. Questa volta è accaduto per la regolazione degli hedge fund, il nuovo capro espiatorio dei capi di stato e di governo europei di fronte ad …

Leggi tutto

Il dito e la luna

A Davos, il 30 gennaio, si è svolto un incontro a porte chiuse tra banchieri delle principali istituzioni finanziarie globali e regolatori, per tentare di individuare le nuove regole del gioco finanziario. Mario Draghi, governatore della Banca d’Italia e presidente del Financial Stability Board, ha ipotizzato la creazione di un’agenzia di regolazione globale per gestire i fallimenti bancari, oltre ad …

Leggi tutto

La Casa Bianca e i dilemmi di un paese a rischio declino

di Mario Seminerio – Libertiamo All’indomani della storica sconfitta Democratica in Massachusetts (ma dallo staff della Casa Bianca giurano che non c’è legame), Barack Obama ha annunciato di voler fare la faccia feroce contro le banche, bloccandone il gigantismo e tentando addirittura di ridimensionarle. L’annuncio, come nello stile obamiano, è stato particolarmente eclatante sul piano della retorica e degli effetti …

Leggi tutto

Resta aggiornato!

Iscriviti alla nostra mailing list e ricevi gli aggiornamento nella tua casella email

Ecco fatto!

Oh-oh, qualcosa è andato storto! Riproviamo?

Send this to a friend