Questo documento espone, in modo sintetico e sommario, con quale modello e su quali linee di iniziativa intendo possa proseguire, aggiornato, riveduto e corretto il progetto di Riformatori Liberali. L’idea generale è quella di costruire dentro il Pdl non il luogo identitario di militanza e rappresentanza politica dei liberali, ma uno strumento di attività, di proposta e di competizione fondato su analisi, iniziative e provocazioni liberali.

Benedetto Della Vedova

PROPOSTA DI PATTO FEDERATIVO TRA
“RIFORMATORI LIBERALI-RADICALI PER LE LIBERTÀ” E FORZA ITALIA

I Riformatori Liberali-“Radicali per le Libertà” (RL) e Forza Italia convengono sulle scelte di politica internazionale compiute dal governo Berlusconi nel quadro dello stretto rapporto col governo Bush e i suoi alleati, e sulla necessità di svilupparle nella chiave di una costante promozione della democrazia e delle libertà civili nei paesi soggetti a dittatura e perciò promotori attivi o passivi del terrorismo internazionale.

Convengono inoltre sulla necessità di procedere ad una forte accelerazione sul cammino delle riforme liberali nei campi della concorrenza economica, del mercato del lavoro, dello stato sociale e delle privatizzazioni anche a livello locale, volte a promuovere mercati aperti in ogni settore, compreso quello bancario e quello dei servizi, mettendo al centro della politica economica del governo la libertà di scelta dei consumatori.