Tentando di analizzare il motivo della sottile inquietudine che la coglie ogni volta che ascolta “Ma il cielo è sempre più blu” del grande Rino Gaetano, anche nella cover di Giusy Ferreri, Galatea giunge alla conclusione che quella canzone avrebbe potuto essere scritta ieri, e non nel 1975, tanto fedele è la descrizione di un paese pietrificato che da essa emerge. E’ questa la radice della profetica genialità di Rino Gaetano, a ben vedere: provate a rileggere il testo di “Nun te reggae più“, scritta nel 1978, e ne avrete sconcertante conferma.