Ieri è accaduto un fatto piuttosto interessante: il rilancio di un vecchio post di Phastidio, per profilare il nuovo assessore al Bilancio di Roma, ha avuto nel giro di poche ore una sorprendente diffusione virale, con migliaia di visualizzazioni di pagina e centinaia di condivisioni sui social. Se siete abituati a leggere solo questi pixel, il post era questo. Dove si dava conto di come, nel corso di un’intervista a Lorenzo Salvia del Corriere, Angelo Raffaele De Dominicis avesse spezzato le reni alle agenzie di rating, novello procuratore di Trani ad honorem, tirando la volata nientemeno che a Barack Obama.

Viene il momento, nella vita, in cui si raccoglie il frutto di tanto lavoro: non quello dei risultati delle proprie strategie di investimento bensì la citazione da parte di qualche prestigioso editorialista. Oggi è il mio turno, finalmente: un commentino sapido da parte di uno dei più importanti commentatori del corso renziano. Che sfortunatamente non avrà la risonanza che auspicherei perché trattasi di foglio pressoché clandestino ma rimedio subito, per sdebitarmi, regalandogli un quarto d’ora di popolarità.