Su noiseFromAmerika Alberto Lusiani spiega efficacemente i rischi insiti nel provvedimento di detassazione degli straordinari che il governo si accinge ad approvare. La motivazione del provvedimento (che appare ispirarsi all’analoga iniziativa di Sarkozy) risiede nella condivisibile esigenza di contrastare l’elevata pressione fiscale e contributiva che grava al margine sul lavoro, cioè su ogni ora aggiuntiva lavorata. Il rischio, soprattutto in un paese “creativo” come l’Italia, è quello di abusi potenzialmente catastrofici, per fisco e Inps, provocati dallo spostamento di ore lavorate dall’ambito ordinario (tassato) a quello straordinario (detassato).