Ricordate la contabilità creativa di Tremonti? Le cartolarizzazioni di immobili e crediti di enti pubblici, attuate peraltro in esecuzione di un quadro normativo tracciato nella legislatura 1996-2001? E ricordate gli entusiastici ipse dixit di Fassino e Rutelli all’indirizzo degli editoriali del professor Giavazzi, la scorsa legislatura?

Bene, il professor Giavazzi è tornato, e non fa sconti. Ma abbiamo il legittimo sospetto che la sua voce, oggi, verrà improvvisamente silenziata. Ci preme soprattutto segnalare un passaggio del commento odierno dell’economista, quello riferito al più che probabile scardinamento del sistema previdenziale misto, causato dal trasferimento all’Inps della quota di tfr inoptato, quello dei lavoratori che sceglieranno di non aderire ai fondi pensione integrativi:

Tommaso Padoa Schioppa è un grande tecnico, tra i molti che la Banca d’Italia ha regalato al paese. Ed è anche dotato di una visione politica che si sostanzia in un europeismo convinto ma non dogmatico, pur se nel mainstream di quella che è finora stata la costruzione comunitaria. Da quando è entrato in via XX Settembre, tuttavia, sta sperimentando su di sé gli effetti corrosivi e logoranti del “primato della politica”. Anche per questo i suoi interventi pubblici stanno diventando vieppiù contraddittori. Oggi, nel corso del suo intervento al tradizionale workshop Ambrosetti di Cernobbio (quello dove tutti gli ospiti vengono immortalati mentre passeggiano nel parco con in mano una tazza di caffé), TPS ha sostenuto che i conti del paese “sono ancora in disordine, fuori posto”, e che l’insufficiente crescita economica italiana dipende dai conti pubblici. Occorre, quindi, “fermare questa dinamica di spesa”, individuando delle aree di risparmio in corrispondenza di altrettanti settori della spesa pubblica. Fin qui, tutto ovvio. Ma TPS preferisce “buttarla in politica” per giustificare la frequenti sconfessioni del suo operato, causate dall’azione erosiva di governo e maggioranza. Così, ecco l’attacco frontale al precedente governo: