Nella chiesa valdese di Piazza Cavour, a Roma, apre uno sportello per depositare le direttive di fine vita. Dopo Milano, Torino, Trieste e Napoli, quello di Roma è il quinto sportello che si apre nei locali di una chiesa valdese per raccogliere le disposizioni di fine vita.
“Le direttive anticipate di trattamento sanitario sono un atto di responsabilità che dà dignità all’uomo ed eliminano a priori possibili conflitti tra i medici, con i medici e i familiari. Si tratta di un gesto che rientra pienamente nella libertà del cristiano”, si legge in una nota diffusa dalla Chiesa valdese di Piazza Cavour di Roma.