Nel frattempo, in Iran

E’ uscita dai radar dei nostri esportatori di democrazia, ma la rivolta iraniana cresce, di giorno in giorno. Certo, non è cosa che possa interessare i nostri neocon, perché questi giovani (e meno giovani) iraniani sono in larga parte nazionalisti,…

Ottusità convergenti

Lakeside Capital condivide, giustamente, le considerazioni di Angelo Panebianco sulla posizione obamiana sull’Iran, e critica il riflesso pavloviano dell’arguto “responsabile Esteri” del Pd, Piero Fassino. Ma analoga critica va rivolta a tutti i neocon con lo scolapasta in testa che…

Per il loro bene

Dunque, vediamo: Ahmadinejad non ci piace. E ci mancherebbe, dato quello che da sempre vomita contro lo stato di Israele. Ma neppure Mousavi ci piace. Era uno sgherro di Khomeini, in fondo. Ma le folle per le strade delle città…

Deflazionare Teheran

In un recente editoriale, Thomas Friedman argomenta che la crisi globale ed il forte ridimensionamento delle quotazioni del greggio potranno fornire al prossimo presidente degli Stati Uniti quel leverage necessario a mettersi attorno ad un tavolo e discutere con l’Iran.…

E ricordate che in Iraq abbiamo vinto

Soprattutto per conto dell’Iran: For the Shiite religious parties that comprise the government of Iraqi Prime Minister Nouri al-Maliki, however, there is also another, less admissible reason for demanding changes in the text. Each of the major Shiite parties maintains…

Cause ed effetti

Il CEO di Total, Christophe de Margerie, nei giorni scorsi ha ammonito i leader occidentali che le sanzioni commerciali imposte all’Iran da Stati Uniti ed Onu sono destinate ad esercitare un impatto sui mercati, e che i leader che assumono…
Send this to a friend