di Luigi Oliveri

Egregio Titolare,

nel nostro ordinamento giuridico si è introdotta l’eterna battaglia tra la trasparenza (disclosure, si direbbe in latinorum) e diritto alla riservatezza, E, come sempre, grazie ad un quantitativo spaventoso di norme e regole ridondanti, pletoriche e ricche di incisi e deroghe, alla fine spesso le regole si applicano ai nemici, ma si interpretano per gli amici o, comunque, per quelli che si ritiene opportuno “non disturbare”.

di Mario Seminerio – Domani Giornale

Attendendo il vaccino o la cura per il Covid, è ormai chiaro che il destino dell’Italia sarà legato al modo in cui il paese uscirà dalla crisi sanitaria. Cioè se troverà modo per rigenerarsi, oppure proseguirà nella coazione a ripetere che da lustri genera una politica economica fallimentare, in termini di qualità della spesa pubblica e di capacità di adattarsi ai mutamenti del contesto globale. Perché il problema esistenziale italiano può essere letto proprio in chiave evoluzionistica: incapacità di adeguamento all’ecosistema economico globale. 

Oggi su Repubblica, un commento di Tito Boeri analizza il provvedimento di blocco dei licenziamenti economici, che il M5S vorrebbe prorogare incondizionatamente al 31 dicembre (col sostegno dei sindacati), e spiega a cosa si rischia di andare incontro con queste misure di cristallizzazione dell’esistente. Spoiler: ad imbalsamare un organismo che si sta decomponendo.

Nella Repubblica dei Bonus, nota anche col nome di Italia, nuove meravigliose idee prendono forma. Ormai i bonus, strumento vieppiù utilizzato nel corso degli anni per catturare porzioni di elettorato, e che trova la propria immagine speculare in una miriade di crediti d’imposta intoccabili, è diventato la coazione a ripetere ossessivo-compulsiva di una classe politica (tutta) che ha ormai perso il senno.

di Vitalba Azzollini

A volte, l’eloquio del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, fa tornare alla mente una pagina dei Promessi Sposi. Don Abbondio – cui i Bravi avevano rivolto la nota intimazione «Questo matrimonio non s’ha da fare» – vuol convincere Renzo dell’impossibilità di celebrare le nozze con Lucia.

di Luigi Oliveri

Egregio Titolare,

la vicenda dell’affidamento diretto dei camici della Regione Lombardia interessa questi pixel non in sé e per i suoi risvolti giudiziari, ma perché comunque rappresentativa di un modus operandi che nelle amministrazioni locali, comuni, province, città metropolitane e regioni, è diffusissimo.